Categorie

Sacha Naspini

Anno edizione: 2007
Pagine: 160 p.
  • EAN: 9788876061592
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Toshiro

    28/04/2014 14.50.11

    Ho letto questo libro solo dopo avere letto i suoi due ultimi romanzi"I Cariolanti" e "Le nostre assenze", e se da un lato si vede che questa è un'opera giovanile in quanto lo stile della scrittura è sicuramente ancora un po "acerbo", dall'altro si rimane piacevolmente impressionati dalla originalità della storia e dalla capacità dell'autore di creare dei personaggi credibili. Certo il Sacha Naspini degli ultimi romanzi ha una qualità di scrittura decisamente superiore, ma stiamo parlando di uno degli scrittori italiani più originali ed interessanti degli ultimi anni.

  • User Icon

    rob/mar

    04/03/2013 14.52.32

    Ho acquistato questo libro incuriosito dalle recensioni entusiastiche che lo descrivono come opera di sicuro interesse e profondità. Ne sono rimasto talmente deluso che ho dovuto interrompere la lettura prima della fine (cosa che non mi succede mai). La scrittura è assolutamente da principiante, l'asciuttezza dello stile non è a mio modo di vedere convincente. Consiglio cautela prima di acquistare prodotti di questo genere anche se il presente parere è ovviamente strettamente personale.

  • User Icon

    T.E.

    04/11/2008 01.06.55

    Leggetelo!!!!!!! Il libro è veramente notevole, e a mio giudizio, Naspini è il più grande scrittore emergente, e merita attenzione. I Sassi è un libro che ha uno spessore, non come molti, troppi libri che vengono pubblicati ogni giorno! Leggete anche gli altri suoi romanzi, non ne resterete delusi!! Leggete e diffondete il suo nome!!!

  • User Icon

    Maurizio Cometto

    19/02/2008 13.36.49

    Le stelle in realtà sono quattro e mezza. Sacha Naspini, rispetto ad altri autori della sua età che pubblicano per piccole o medie case editrici, ha una marcia in più. E non solo rispetto a loro. Questo noir svela i suoi motivi pian piano, con uno stile secco ma profondo, pieno di sottintesi, di frasi allusive, di parole non dette. Il mistero striscia sotto il testo come un serpente sotto il fogliame di un bosco. Ci troviamo di fronte a uno di quei rari testi dotati di "doppio fondo"; si legge e s'intuisce qualcosa, non detto dalle parole ma comunque evocato, qualcosa che sta dietro, sta in profondità, un po' come il lieve incresparsi delle placide acque di un lago che rivelano il passaggio di un mostro in profondità (vecchia similitudine sempre efficace). Questo si rispecchia, nel lettore, in un sommovimento nell'inconscio durante la lettura, il famoso "formicolio dietro lo sterno". La trama è ben dipanata, e contiene molti elementi "simbolici" (penso ad esempio al gioco di carte tra i due protagonisti, e al misterioso ciondolo attorno a cui ruota tutta la vicenda), che aiutano a imprimere nella testa tutta l'opera. I personaggi sono ben delineati, le scene di sesso sono non banali, precise e realistiche. Il romanzo si legge d'un fiato, lascia il segno sia durante che dopo la lettura, e non mostra mai segni di cedimento. Una bella conferma, un autore sicuramente da tenere d'occhio.

  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    15/11/2007 09.06.19

    Questo romanzo è una piacevole sorpresa, perchè è un'opera scritta da un giovane, ma che presenta caratteristiche di maturità. Al di là della trama, intrigante e complessa, che lo fa rientrare nel genere noir, c'è un'analisi dei personaggi notevolmente approfondita e anche un messaggio di rilevante portata. Scritto assai bene, si legge tutto d'un fiato e alla fine offre spunti di riflessione sul senso della vita. Sicuramente consigliabile.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione