Categorie

Alessandro Gassmann

Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2012
Pagine: 178 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804623977

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Romolo Ricapito

    02/11/2012 22.48.51

    Interessante il libro-biografia di Alessandro Gassman," Sbagliando l'ordine delle cose"", per Mondadori. La narrazione comincia in modo tragicomico, con papà Vittorio morto in salotto e l'attrice Nadia Cassini - "intrusa" che mai conobbe il "mattatore"- in lacrime e stravolta, consolata dalla vedova Diletta D'Andrea, E i becchini che spostano il corpo del de cuius, dicendo in uno scanzonato e irriverente romanesco:" tra poco questo inizierà a puzzà". Da qui un excursus che spazia dalla sua storia di figlio d'arte alla recente regia cinematografica, "Razza Bastarda", a proposito della quale Alessandro si dilunga nel finale . Impegno recente , che lo rende in questo preciso momento storico (fine 2012) molto orgoglioso e pieno di aspettative. I natali: un nonno, ingegnere tedesco ( Heinrich ) che, arrivato in Italia a piedi dal Baden-Württemberg, sposò la figlia di un ebreo, ovvero colui che per primo lo ospitò nella tanto sognata patria d'adozione, Figlio di madre francese, Juliette Mayniel (attrice, 1939) , coniugato con un'austriaca (Sabina Knaflitz, attrice anche lei), Alessandro si sente poco italiano per quanto riguarda i difetti dei suoi connazionali, che non condivide per nulla, riguardo la classica furberia, le ruberie e il menefreghismo. Egli combatte allora tutto ciò , tendendo a isolarsi nell'ambito del teatro, ambiente ritenuto salvifico, sempre accompagnandosi allo stesso team di collaboratori e rifuggendo dalla mondanità e dal mondo dello spettacolo , al quale egli comunque appartiene. Da ragazzo Alessandro sviluppa una ribellione contro la scuola; "fugge" a 14 anni dalla casa di mamma Juliette, donna stravagante e anche pittrice ,oltre che brava attrice (fu anche la maga Circe nell'Odissea televisiva) , per approdare alla corte di re Vittorio. Un papà quasi materno, che gli ha già regalato due sorellastre, gli darà ancora un fratellastro (Jacopo) e un'ampia famiglia allargata.

Scrivi una recensione