Categorie

Desmond Morris

Traduttore: M. Bergami
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili. Saggi
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 269 p. , Brossura

10 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Scienze, geografia, ambiente - Biologia, scienze della vita - Biologia umana

  • EAN: 9788845248986

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Salvatore Rigiracciolo

    05/07/2011 22.15.09

    ..tutto d'un fiato.... non ti lascia scampo .... e ti fa riflettere ... su ogni singola azione umana che prima reputavi normale.... odori, sapori, gesti, modi di fare e di dire, guardare, ridere, camminare... assurdo... un bestseller

  • User Icon

    Dario David

    10/09/2009 11.41.24

    Sono pochi i libri che fanno storia... la storia dell'uomo inizia qui. Lo studio dell'etologia umana viene spesso considerato, negli ambienti accademici, come una frangia estrema delle scienze naturali e questo Desmond Morris lo sa bene. Le sue intuizioni possono apparire delle forzature, ma ampliando le conoscenze sull'argomento, si rivelano presto delle equazioni umane! Morris scrive con grande semplicità, qualità tipica di chi daltronde è abituato a pubblicare su riviste internazionali, un giorno si ed uno pure! Fate attenzione solo ad una cosa: in poche centinaia di pagine ci sono un'infinità di concetti diversi, tutti belli e sbalorditivi, ma si rischia di dimenticare le pagine precedenti. Consiglio di studiarlo approfonditamente, oltre che leggerlo.

  • User Icon

    dario bordignon

    04/05/2009 23.37.34

    ho letto e riletto il libro tante volte e confrontato con le innumerevoli conoscenze che la ricerca biologica e naturalistica porta avanti.si può attaccare il libro in molti punti, ma le intuizioni di Morris sono geniali e, come Darwin e Einstein, ha aperto una finestra che può essere migliorata, arrichita, riaggiustata. io devo ringraziare Morris: per merito suo è da trent'anni che osservo l'uomo e la natura con occhi diversi. mi ha dato un modo copernicano di guardare l'uomo nella natura. nota: insegno scinze naturali da trentadue anni.

  • User Icon

    Gianluca Fagioli

    22/01/2008 22.45.41

    Il libro è molto interessante ma decisamente datato. La traduzione italiana non è stata aggiornata ed il linguaggio usato può addirittura essere offensivo. L'autore si basa per la sua ricerca sul comportamento sessuale sul famoso rapporto Kinsey, rapporto ben lontano dall'essere uno studio sulla sessualità umana ma solo di una parte dell'umanità, quella americana. Inoltre il fatto che piccoli gruppi etnici vengano considerati un fallimento biologico dall'autore denota tutta la limitatezza del suo studio. Cmq da leggere.

  • User Icon

    maraschi alessandro

    16/01/2007 11.25.59

    Ho letto questo libro ed altri di Morris: mi piacerebbe sapere da chi è esperto della materia, se queste teorie siano superate o no.

  • User Icon

    Andrea Telatin

    10/05/2006 15.30.59

    Un libro datato e discutibile: Morris parla di fatti quando le sue sono ipotesi. In etologia il metodo comparativo è statisticamente significativo quando il numero di specie affini è alto, e - ahinoi - non è il caso per Homo sapiens, che ha pochi parenti stretti non estinti. Le idee sono (a volte) buone, ma ipotesi alternative ed il fatto che alcuni caratteri non sono necessariamente adattativi lo rende un po' troppo "fascia Focus", piuttosto che scientifico. Comunque interessante.

  • User Icon

    francesco

    13/06/2005 08.59.26

    Sicuramente molto interessante e in grado di chiaire alcuni aspetti dell'animale uomo che spesso vengono tralasciati o sottovalutati. Nel complesso molto interessante

  • User Icon

    Alice

    04/11/2004 20.59.45

    questo libro mi ha incuriosito, sono troppo intriganti le somiglianzee le differenze tra gli uomini e gli animali... lo consiglio a chi ancora non crede che tra uomo e scimmia ci sia una stretta parentela...

  • User Icon

    Lorenzo L.

    24/08/2004 21.56.17

    In cosa l'uomo differisce dalle altre specie di primati? Questo libro, molto utile per chiarire le idee a chi si considera ancora "a immagine e somiglianza di Dio", tratta dell'uomo come una qualsiasi altra specie animale e mostra quanto di primitivo c'è ancora nella "meraviglia del creato", ovvero nell'infinito orgoglio della scimmia nuda.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione