Stripe PDP
Salvato in 64 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Scompartimento n. 6
14,02 € 16,50 €
;
LIBRO
Venditore: IBS
+140 punti Effe
-15% 16,50 € 14,02 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,02 €
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
16,50 € + 7,50 € Spedizione
Disponibile in 30 gg lavorativi Disponibile in 30 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,02 €
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
16,50 € + 7,50 € Spedizione
Disponibile in 30 gg lavorativi Disponibile in 30 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Scompartimento n. 6 - Rosa Liksom - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Scompartimento n. 6 Rosa Liksom
€ 16,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Mosca, anni '80, sul leggendario treno della Transiberiana diretto a Ulan Bator, due estranei si trovano a condividere lo scompartimento: una taciturna studentessa finlandese e un violento proletario russo dall'inesauribile sete di vodka. Nell'intimità forzata del piccolo spazio la tensione sale. Lui è uno sciovinista, misogino, avvezzo al carcere, ma con l'irriducibile passione per la vita. Lei è tormentata dai ricordi del suo ragazzo moscovita che si è finto pazzo per non combattere in Afghanistan ed è impazzito nel manicomio dove l'hanno rinchiuso, lasciandola piena di domande nella terra che l'ha sedotta. È l'anima di questa terra a pulsare nelle sconfinate distese che il treno attraversa, nel mosaico di identità e popoli di una Siberia in cui tutto è estremo. Con un realismo crudo che trasuda poesia, Rosa Liksom racconta l'incontro tra due destini ma soprattutto il viaggio attraverso la fine di un impero che sembra sciogliersi in fanghiglia, nel cuore di un popolo disilluso e fiero, che vive nella perenne nostalgia del passato e del futuro, nell'eterno sogno cechoviano "A Mosca! A Mosca!".
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2014
24 febbraio 2014
240 p.
9788870915266

Valutazioni e recensioni

3,64/5
Recensioni: 4/5
(11)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(4)
3
(1)
2
(3)
1
(0)
Gabriele Della Torre
Recensioni: 4/5

Storia di un viaggio fisico e di vita.

Leggi di più Leggi di meno
AdrianaT.
Recensioni: 3/5

Un lungo monologo fra oscenità e saggezza, abbondantemente innaffiato dall'alcool e suscettibile a sbalzi di umore, ironia e sarcasmo; estrosità e follia. È così che Rosa Liksom interpreta lo spirito russo pre imminente disgregazione Urss, e ne fornisce un'immagine efficace nella sua crudezza, cinismo; incubo e incanto. Due anime baltiche, di cui una chiusa nel silenzio dei suoi pensieri e ricordi, in viaggio sulla transiberiana da Mosca alla Mongolia; due esseri opposti che, loro malgrado, si attraggono e si respingono generando una strana alchimia. Una scrittura non indimenticabile, ma una lettura senza dubbio interessante.

Leggi di più Leggi di meno
enrica
Recensioni: 2/5

Tante riflessioni, ma a chi desideri azione, colpi di scena e varietà questo romanzo risulterà lento e noioso. L'autrice non riesce a creare vitalità narrativa, del resto riuscire a rendere un romanzo, quasi tutto ambientato dentro lo scompartimento di un treno, vivo sarebbe un'impresa ardua anche per grandi narratori. A tratti questo testo rende catatonici, davvero poco interessante.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,64/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(4)
3
(1)
2
(3)
1
(0)

Voce della critica

La Transiberiana procede spedita verso Ulan Bator. Al di là del finestrino si rincorrono sequenze sempre uguali di paesaggi immobili, cristallizzati nella morsa del gelo e ricoperti da una fitta coltre di neve. Nello scompartimento n° 6 due persone osservano l’orizzonte: lei è una giovane finlandese residente a Mosca, ragazza taciturna, timida ed estremamente riservata, lui è un proletario russo di mezz’età, misogino, antisemita e con un particolare attaccamento alla bottiglia. Entrambi sono emblemi della propria generazione, esponenti di universi diametralmente opposti obbligati al confronto nell’angusto spazio di un vagone letto, e del resto impossibili da combinare, come due rette parallele che non si incontreranno mai. Le intenzioni di Rosa Liksom, vincitrice con Scompartimento n° 6 del premio Finlandia, erano piuttosto ambiziose: attraverso le due figure della studentessa e dell’operaio l’autrice  intendeva tracciare il ritratto di un popolo, quello russo, orgoglioso della propria identità, disilluso del presente ma fiero del passato e fiducioso nel futuro, un popolo rude e insieme romantico, che pur non riconoscendosi nella Mosca di fine anni ottanta del Novecento conserva immutato l’amor di patria e l’attaccamento alla terra. Il risultato finale, tutto sommato, soddisfa i palati meno raffinati ma delude le aspettative di un lettore più esigente: ci si aspetterebbe un ripiegamento intimista più pronunciato, o un’evoluzione del rapporto tra i personaggi meglio tratteggiata; invece Liksom rimane in superficie, si addentra appena negli abissi dell’anima per poi uscirne subito dopo, senza sporcarsi le scarpe, consegnando al lettore un’immagine parziale dei suoi protagonisti e delle loro fragilità. E dire che proprio quei protagonisti rappresentano un bacino inesausto di possibilità: lui, Vadim, è uno stakanovista convinto, vessillo della Mosca che fu, con un passato di carcere e campi di correzione; lei è invece una giovane forestiera, sbarcata nell’immensa Russia piena di genuine speranze e caduta vittima di un amore tormentato, che l’ha lasciata sola e ferita in terra straniera. Le potenzialità sono molte dunque, e affascinanti, ma il loro sviluppo stenta a decollare. Per contro, Liksom rivela un’indiscutibile abilità nelle digressioni paesaggistiche. Con straordinario lirismo descrive un caleidoscopio di colori e un mosaico di immagini che bucano la pagina e quasi prendono vita, mentre davanti agli occhi del lettore, come fosse anch’egli nello scompartimento, fluisce la seducente taiga innevata e pulsa il cuore della profonda Siberia.
LAURA SAVARINO
 

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Rosa Liksom

1958, Ylävaara (Finlandia)

Rosa Liksom, nata a Ylävaara nel 1958, è una delle più famose scrittrici e artiste finlandesi, tradotta in 17 paesi. Apprezzata fin dagli esordi da critica e pubblico, ha debuttato nel 1985 con una raccolta di racconti ottenendo il premio J.H. Erkko. Dopo gli studi di antropologia a Helsinki e a Copenaghen, si è dedicata alle scienze sociali all’Università di Mosca, e da quel momento il mondo russo è entrato a far parte dei suoi romanzi, come Stazione spaziale Gagarin (1987) e Go Mosca Go (1988). Con Scompartimento n.6 (edito in Italia da Iperborea nel 2014) ha vinto il Premio Finlandia 2011, il più prestigioso riconoscimento letterario finlandese, ed è stata candidata al Premio del Consiglio Nordico 2013 e al Prix Médicis...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore