Categorie

Rocco Tanica

Editore: Bompiani
Collana: Grandi asSaggi
Anno edizione: 2008
Pagine: 187 p. , Brossura
  • EAN: 9788845260896

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Federico

    07/05/2010 19.19.20

    A tratti di una comicità surrueale è un libro che si apprezza soltanto se si ha una buona cultura in fatto di musica (molti i riferimenti..) e conosce già lo stile di Tanica (e comunque anche quello degli Elii...) . se i prerequisiti ci sono allora è una lettura divertente e molto intelligente!

  • User Icon

    maurizio .mau. codogno

    11/02/2010 10.03.35

    Come spiegano le note di copertina, Rocco Tanica suona la pianola nel simpatico complessino di Elio e le Storie Tese, oltre a essere stato quasi mio vicino di casa. Il libro è una raccolta di raccontini vari, raccolti in vari filoni. Chiaramente nessuno si aspetta di avere un nuovo Leo Tolstoj, questo è il classico libro che si legge quando ci si vuole riposare e uno ne deve tenere conto. Ciò detto, il risultato finale è comunque parecchio disuguale. Ad esmpio, la serie delle interviste rifiutate a mio parere è parecchio noioso, e il riassunto in cento parole dei classici della letteratura usando Word ha un interesse oulipiano ma nulla più. Tanica riesce molto meglio quando si applica alle modifiche ai luoghi comuni; l'elenco delle leggende metropolitane è esilarante, così come la favola della principessa e del mugnaio. In conclusione, il testo è molto disuguale; prendetevi quello che vi piace e lasciate perdere il resto. Ah: nota di merito alla copertina, con la raffigurazione del quadro "La fucina di Mercurio visitata dalla Finanza".

  • User Icon

    Alexandros

    10/06/2008 17.04.26

    è un bel libro. semplice e no. ti scorre liscio che neanche te ne accorgi. è uno stile, sì è vero, che riuscirebbe ad avere qualsiasi persona ma... c'è di più.... ha quell' intrigantino senso di.... non lo so come definirlo... mi è piaciuto... non è una cosa impegnata, senza troppe pretese, ma ironico e piacevole. Lo consiglierei solo alle persone intelligenti. Sergio: complimenti, scrivine un altro.

  • User Icon

    Lavinia

    09/05/2008 11.11.15

    Essendo una fan di Elio e le Storie Tese e avendo un'idea dell'umorismo di Sergio Conforti alias Rocco Tanica, si può dire che abbia comprato questo libro andando sul sicuro. Inizialmente ammetto che non mi aveva preso e nella mia testa facevano capolino pensieri quali "Rocco, non mi puoi fare questo!" o anche "Va be', sarà l'inizio, vero Rocco?". E infatti l'inizio è stato: superate le prime pagine la situazione si movimenta per poi sfociare in una serie di articoli, ministorie, botte e risposte molto divertenti, con quella carica di surrealtà ormai caratteristica di questo uomo e comune all'intero gruppo degli Elii. Credo che la sua avventura nel diventare uno "scrittore malato" può dirsi brillantemente iniziata. Ci tengo a dire, inoltre, che è un'ottima lettura da treno, senza voler, con questo, sminuire il tutto.

  • User Icon

    Alessio

    28/04/2008 16.18.40

    Delizioso

  • User Icon

    Luca

    16/04/2008 18.43.26

    Davvero un bel lavoro, chiunque abbia bisogno di una lettura spensierata (ma non troppo) e ama l'umorismo alla EelST ha trovato il libro perfetto. P.S. Aspetto che il Vincenzo qui sotto possa fare di meglio...

  • User Icon

    Luigi Riboni

    24/03/2008 15.51.34

    Non ho mai conosciuto Rocco Tanica di persona, perciò questo libro l' ho letto sulla fiducia. Fiducia ben riposta, dal momento che a mio parere "Scritti scelti male" ("Scritti scritti male", come l' ha involontariamente ribattezzato Linus) va inserito nella parte alta della classifica dei libri che ogni italiano dovrebbe leggere in vita sua.

  • User Icon

    ZOPHIA

    16/03/2008 21.05.11

    divertente, direi non per tutti, almeno per essere capito fino in fondo. infinito umorismo dall'inizio alla fine. inutile dire che lo consiglio a chi ama il non-sense e l'umorismo stravagante (o a chi semplicemente ama la simpatia unica delgi "elio e le storie tese") sarcastico e bello.

  • User Icon

    Vincenzo

    14/03/2008 12.42.28

    Sconsigliatissimo, veramente una delusione. Penso che tutti possano scrivere un libro così, il problema è trovare un editore che pubblichi tutto ciò.

  • User Icon

    elena

    04/03/2008 11.25.22

    si riconosce il tocco di chi ha letto daniil charms e tante tante tante altre storie. se la Bibbia è pomposetta, questo è un libro allegretto, ma non troppo.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione