Recensioni La scrittrice del mistero

  • User Icon
    18/07/2019 16:53:47

    Come ogni libro di questa serie, favoloso! Alice Basso è velocemente diventata il mio idolo, ha un modo di scrivere molto nostro, e anche l'ambientazione della storia è proprio il nostro mondo. Mi ci sono ritrovata tantissimo, in certi punti una frase ti colpiva a tal punto che scoppiavi a ridere e non smettevi più, e intanto annuivi come una matta, ritrovando perfettamente una scena che magari ti era capitato di vedere o sentire, ma scritta in un modo troppo fantastico! Consigliatissimo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/06/2019 20:30:57

    Libro con tanti spunti interessanti ed emozionanti... romantica la relazione tra Vani e il commissario. Una caratteristica che mi ha particolarmente colpita è la presenza di diversi rimandi letterari e musicali ben collocati in una scrittura forbita e briosa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/06/2019 17:27:39

    coinvolgente e ironico

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/03/2019 20:06:16

    Anche questo libro è volato via in un soffio facendomi fare belle risate e appassionandomi alle varie vicende. Forse la trama poliziesca è un po prevedibile ma il ritmo è ben tenuto e le vicende dei vari personaggi che incontriamo fanno da perfetto contorno. Inoltre, devo dire la verità, io non leggo i libri di Alice Basso per la loro trama poliziesca, ma perché sono belli e intriganti, scritti in un italiano ricco e non scontato, permeati di ironia, con un ritmo affabulante. VANI è uno tra i personaggi preferiti del vasto e variegato panorama delle.mie letture ; ho sempre adorato Berganza, fin dalla sua prima comparsa nella serie e tutti gli altri personaggi (Morgana, Lara, Irma, ecc) sono dei bei cammei. Lo stile narrativo della Basso è impeccabile, un vero piacere da leggere. Che dire... buona lettura a tutti e...Non vedo l'ora di leggere il prossimo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/03/2019 13:13:54

    Quarto romanzo (se non si considerano due racconti) della serie che ha come protagonista Vani Sarca, una scrittrice sui generis, è una ghostwriter, con una capacità camaleontica di diventare e capire gli altri, che le permette di risolvere con abilità anche i casi più difficili del suo amato commissario. Lo stile è molto ironico e piacevole, con citazioni letterarie, e se inizierete dal primo romanzo (L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome) non potrete più fare a meno dei leggere i libri successivi!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/02/2019 10:17:56

    Alice, Alice… ci avevi abituati bene: sempre un lieto fine, con tutti i puntini sulle i, tutti i torti vendicati… Con questo libro, invece, arrivi in fondo, metti tutti i puntini e poi quell'ultima frase! Adesso ti tocca scriverlo alla svelta, il prossimo libro!!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/11/2018 11:30:29

    Non so se mi posso considerare obiettivo. Mi sono letteralmente innamorato di Vani Sarca, di Alice Basso e del suo modo di scrivere. Sicuramente una questione di gusti. Oppure dipende dal fatto che casualmente ho iniziato a leggere in fila tutta la serie di Vani Sarca dopo la lettura in fila indiana dei primi sette romanzi della serie di Alice Allevi, scritta da Alessia Gazzola. Leggere Alice Basso è stato come una buona dose di insulina mentre si è ad un passo dal coma diabetico. Non do cinque stelle perchè ho riscontrato alcune imprecisioni che a mio avviso sono più probabilmente da imputare allo stato dell'editoria italiana, mi pare che i libri nelle case editrici italiane non li legga e verifichi nessuno... Qualche tempo fa ho litigato per email con un papavero di una grossa casa editrice, perchè mi sono permesso di scrivere all'autrice di un libro di divulgazione scientifica che la traduttrice italiana aveva scambiato elettroni con protoni -e scusate se è poco- (a chi avrei dovuto segnalare l'errore se non ci sono indirizzi a tale scopo da nessuna parte?).

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2018 19:21:55

    Vani Sarca, misantropa sociopatica, come si definisce lei stessa, ghostwriter di professione, eccezionale ad entrare nella testa altrui e scrivere di conseguenza con la stessa impronta dell’autore originale, si sta normalizzando. Ha trovato una sua famiglia d'adozione e di riferimento: il commissario Berganza con cui sta imbastendo una storia da crampi nello stomaco; un clone di 15 anni, Morgana, e la di lei amica Laura, un’altra amica di 80 anni e passa, Irma, cuoca e confidente di una rinomata famiglia torinese; e la sua intolleranza nei confronti del genere umano non è più così plateale. La serie di Alice Basso, però, ne risente. Chi ha letto tutti i quattro i romanzi non può non sentirsi un po’ tradito da questa normalizzazione. Libro dopo libro il personaggio fuori dalle righe, controcorrente e anticonvenzionale si appanna, le storie si replicano e quella sensazione di straordinario, purtroppo non si ripete. Lettura ricca di citazione e rimandi lettarari, piacevole, ma non eccezionale. Peccato!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2018 19:19:06

    La controversa protagonista di questo nuovo romanzo è sempre Vani Sarca, una ghostwriter molto particolare, vestita sempre di nero, asociale, introspettiva, amante dei libri. Grazie a lei si fondono in una sola storia contorni gialli e rosa, soprattutto a causa dei crampi amorosi verso il commissario, suo fidanzato incontrato nello scorso episodio. Scorrevole e molto gradevole la lettura.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2018 14:09:49

    Buon libro di intrattenimento, i personaggi sono ben descritti. Libro consigliato anche ai lettori che amano i libri che parlano di libri come gli altri della saga. Da leggere dopo i libri con la stessa protagonista precedentemente usciti visti i continui richiami agli avvenimenti precedenti

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2018 12:57:04

    Libro piacevole da leggere. La trama da giallo è semplice e poco avvincente ma quello che apprezzo in questa scrittrice è il suo stile pungente ed ironico sottolineato da l'uso di un italiano ricco e non scontato. La Basso crea, romanzo dopo romanzo, dei personaggi a cui ci si affeziona (Berganza, Morgana, Lara etc.) e riesce a caratterizzare in maniera magistrale anche le figure di contorno alla vita di Vani (in questo libro il cognato) o alla trama (Henry Dark).

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2018 08:49:10

    Per la quarta volta l'autrice è riuscita a infondere il desiderio di scoprire il mestiere del ghostwriter e a evolvere la sua protagonista.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Q
    19/09/2018 14:48:15

    Divertente e fresco, davvero piacevole e ben scritto!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2018 06:47:25

    Alice Basso non delude mai. Questo è il quarto libro della saga e proprio come gli altri tre è scorrevole e divertente. Senza fare nessun tipo di spoiler posso dire che questo libro fa venire i crampi (leggetelo e capirete). Abbiamo una crescita dei personaggi molto evidente rispetto al primo libro ma Vani Sarca rimane sempre la solita ghostwriter che noi tutti amiamo. Intelligente, perspicace, un filo cinica (giusto quello che basta) una ottima scrittrice e una pessima cuoca. Come si fa a non amarla?

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/09/2018 21:14:43

    Ho letto tutta la saga in due settimane. Libro scorrevole con una protagonista che non si può non amare. Ti prende e ti senti affamato di pagine e di arrivare alla fine. Letto un libro vuoi subito sapere come prosegue quello dopo. Intrigante, con colpi di scena e con riferimenti culturali e spunti di riflessione belli. Alice basso prende il massimo dei voti!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/09/2018 15:18:23

    Letti tutti i libri dell'autrice, e come gli altri questo mi ha divertito e fatto sorridere. In più ho trovato l'intreccio tra la vita privata della ghost writer e il caso da risolvere ben strutturato, fino alla fine. Forse un po' prevedibile, ma godibilissimo. Forse il migliore fino ad ora. Consigliato per una lettuta piacevole e serrata.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/09/2018 10:05:00

    Ero un po' titubante quando ho iniziato a leggere questo libro. Avevo paura che fosse un qualcosa di frivolo. Invece è tutt'altro! Vani Sarca&Berganza sono una coppia perfetta. Nel lavoro e nella vita privata. Ogni tanto mi ricordano i protagonisti di Castle. Lei, Silvana Sarca detta Vani, è un personaggio che mi piace tanto. E mi piace molto anche il modo di scrivere di Alice Basso e tutti i riferimenti ai gialli più importanti e famosi che ha messo nel libro. In pratica leggendolo impari tantissime cose sul genere. In più la storia ha un buon ritmo che non guasta mai. Buona lettura!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/09/2018 08:04:43

    Ho letto tutti i romanzi della Basso, anche questo è risultato divertente, un giallo comico da leggere in estate senza pensieri. Per trama e struttura non si differenzia dagli altri romanzi da lei scritti, battute ripetute, scene già viste.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/08/2018 14:03:51

    è il primo che leggo di Alice Basso e mi mancano i primi 3, per questo forse non mi ha entusiasmato. Scrittura fresca e divertente, ma la trama è piuttosto banale e noiosa in alcuni punti. Troppe scene descritte male in cui il commissario dialoga con gli altri poliziotti senza portare a nulla. Molti capitoli inutili e dialoghi "da fiction" con un contenuto povero. Il "mistero" è molto naif e simile alla Alice Allevi della Gazzola. Forse non ho una visione completa della storia non avendo letto i precedenti..ma non mi ha entusiasmato ne il personaggio ne la storia in se per se. Vani Sarca l'ho trovata il classico genio incompreso, il resto dei personaggi non conquista...insomma 15 Euro sono anche troppi per una banalità assoluta.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/08/2018 05:20:58

    E' sempre un piacere leggere Alice Basso, ironica, divertente e un po' romantica ... almeno per quello che concede il personaggio di Vani. Anche questo libro non si può considerare un vero e proprio giallo però vale la pena di leggerlo per trascorrere qualche ora di buon umore.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/08/2018 15:44:29

    Ancora una godibilissima avventura per Vani Sarca, non c'è niente da fare mi piace tantissimo il modo di scrivere di Alice Basso il suo modo di mettere personaggi e dialoghi al centro della storia con tanta, tanta ironia!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/06/2018 19:39:48

    Alice Basso è diventata ormai la mia autrice contemporanea preferita. Dico solo che ho atteso l'ultimo libro dall'istante in cui ho finito il precedente e che lo adoro. Come adoro Vani Sarca e tutti i personaggi. Lo rileggo (li rileggo tutto e quattro) ogni volta che voglio sentirmi a casa e commuovermi e ridere. La storia è ben scritta, le citazioni numerose, le indagini originali. E la storia d'amore dolcissima. Per me è un libro speciale.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/06/2018 18:19:33

    Dei sui libri, questo, secondo me è il migliore. Entra dentro i personaggi approfondendo il loro modo di vedere la vita e perché la vedono così. L'ho trovato anche meno rosa dei precedenti perché i rapporti sono decisamente più maturi. Quando ho iniziato a leggerlo mi sono trovata un po' spiazzata perché è diverso dagli altri, ma poi l'approfondimento dei personaggi e dei loro rapporti mi ha preso mettendo in secondo piano la parte "giallo" che in realtà sembra più una scusa che un "giallo" reale.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/06/2018 14:10:30

    Nel libro precedente a questo mi aspettavo che si parlasse ampiamente della relazione tra i protagonisti. L'autrice ha scelto diversamente ed è stata una delusione per me. Quindi ho imparato....niente aspettative. Questo libro è carino. Racconta un pò, ma molto poco il rapporto tra i protagonisti. C'è un piccolo e molto banale giallo da dipanare. E c'è un piccolo colpo di scena finale, ma molto piccolo perchè del soggetto in questione a me come lettrice non importa nulla. L'unica nota positiva è aver avuto la possibilità di conoscere meglio Lara. La speranza è che nel prossimo libro l'autrice si occupi ampiamente della sua nuova vita, ma viste le delusioni del passato non sono molto fiduciosa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/05/2018 20:02:38

    A me è piaciuto molto, all’inizio un po’ lento ma poi scorre via bene, è vero un po’ più rosa degli altri ma penso che Vani sia giunto il momento di affrontare i sentimenti...bel libro!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    03/05/2018 19:28:33

    Purtroppo questo quarto appuntamento con Vani Sarca non mi è piaciuto! Troppa forzatura in tutto, a tratti noioso, speriamo nell'ultimo capitolo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    29/04/2018 06:07:38

    C'è più rosa è meno giallo dei precedenti. Più quantità di ironia ma meno qualità. Decisamente il meno riuscito della serie. Rimane però una lettura molto piacevole.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/04/2018 15:00:17

    Così siamo giunti al quarto volume delle avventure di Silvana Cassandra Sarca detta Vani. Ancora una volta la Dott.ssa Sarca ci apre le porte del suo mondo fatto di libri e indagini della Polizia. I personaggi sono come sempre Molti e ben delineati, tanto da sembrare reali. La sotto trama gialla si fonde poi perfettamente con il resto della narrazione creando una storia adrenalinica e avvincente

    Leggi di più Riduci