Un secolo azzurro. Cent'anni di Italia raccontati dalla Nazionale di calcio

Alfio Caruso

Editore: TEA
Collana: Saggistica TEA
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 16 giugno 2016
Pagine: 623 p., Brossura
  • EAN: 9788850239641
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Edizione aggiornata ai Mondiali in Brasile del 2014.

"Un romanzo calcistico che si legge d'un fiato, che diverte, incuriosisce, a volte indigna. Ma che ci restituisce intatta la forza di uno sport che, malgrado i tentativi di alcuni dei suoi protagonisti, riesce a mantenersi vivo e ad appassionarci ancora. - Corriere dello Sport

Edoardo Agnelli che nel 1925 spiega a Mussolini come l'apertura nel campionato di calcio ai figli degli espatriati in America possa costituire il primo passo della futura espansione politica: comincia l'epopea degli oriundi. Il duce che interviene per garantire alla nazionale i favori di un arbitro svedese, fascista, designato per dirigere (caso unico nella storia) la semifinale e la finale del mondiale 1934. L'assoluta sicurezza di Pozzo nel guidare gli azzurri allo stesso modo in cui aveva guidato gli alpini nelle trincee della prima guerra mondiale. La seconda vittoria nel mondiale 1938 che apre la strada alle infami leggi razziali. Il secco 3-0 dell'Ungheria sull'Italia nel 1953 utilizzato dal PCI di Togliatti per magnificare, in vista delle elezioni, la superiorità della società comunista su quella occidentale. Gli intrighi della P2 per assicurare alle tv di Berlusconi la trasmissione del Mundialito in Uruguay. L'ascesa politica del Cavaliere favorita dai trionfi del Milan. Sono soltanto alcuni episodi e retroscena che hanno accompagnato cent'anni di storia patria (dal 1910 al 2010) raccontati dall'osservatorio della squadra azzurra di calcio. Alfio Caruso descrive l'inestricabile intreccio che ha legato il pallone alla realtà politica, sociale, culturale del nostro Paese. Un'epopea che ha avuto il merito di tenere unita la Nazione persino nei suoi periodi più bui. Fra trionfi, sconfitte, sospetti, delusioni, la favola del calcio continua.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    totò75

    06/02/2014 13:28:16

    Un libro fazioso,dominato da una fortissima vena antijuventina, che porta l'autore ad omettere o a descrivere in maniera volutamente incompleta le situazioni che contraddicono questa impostazione antijuve,fino ad arrivare alla descrizione falsa e non veritiera di alcuni episodi (ad esempio si veda il famoso juve-inter del 98 in cui,secondo l'autore,il rigore fu negato all'inter prima del gol della juve,mentre è esattamente il contrario;è evidente che l'errore non è in buona fede ma è funzionale a dimostrare la tesi complottista antijuve).Pertanto il libro è totalmente inattendibile nella descrizione della storia e nell'analisi degli episodi del calcio italiano,essendo pervaso da questa mancanza di obiettività solo in funzione antijuve.Da chiedere il rimborso del prezzo di copertina....Voto 1 solo perchè non si può dare 0

  • User Icon

    claudio

    30/12/2013 16:25:07

    Si legge come un romanzo e si legge in poco tempo, nonostante la mole di più di 500 pagine. Ma è la storia d'Italia agganciata continuamente alla storia della nostra nazionale di calcio. Moltissimi gli aneddoti perlopiù sconosciuti. Resta l'amaro in bocca nel leggere le continue lotte di potere fra i potenti del calcio e le continue malversazioni, l'ultima delle quali è forse la più nota: la triade juventina.

Scrivi una recensione