Segreto di famiglia - Mikaela Bley - copertina

Segreto di famiglia

Mikaela Bley

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Lisa Raspanti
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 3 marzo 2016
Pagine: 334 p., Rilegato
  • EAN: 9788854188877
Salvato in 15 liste dei desideri

€ 6,48

€ 12,00

Punti Premium: 12

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


A Stoccolma è un freddo e piovoso venerdì di maggio, quando la piccola Lycke, di soli otto anni, scompare improvvisamente nel centro della città.

La rete nazionale, la TV4, si lancia subito sulla notizia e manda sul campo un'inviata specializzata in cronaca nera: Ellen Tamm. Davanti alle prime indagini della polizia, i due genitori interrogati cominciano a darsi la colpa a vicenda. Il padre e la madre di Lycke sono separati ed è stata la nuova moglie del padre ad accompagnare Lycke all'ingresso dei campi di tennis, senza però scendere dalla macchina. Non si è così accorta che il centro fosse chiuso per ristrutturazione. La donna, madre a sua volta da poco, cerca di tutelare la propria serenità familiare, ma ci sono delle ombre nella sua testimonianza e i rapporti con il marito sembrano incrinarsi. Mentre la madre di Lycke non si dà pace e invoca un maggior aiuto delle forze dell'ordine, la tragedia incombe. Nel frattempo la reporter Ellen Tamm si impegna in una ricerca sempre più spasmodica, nonostante la corruzione della polizia, i sempre più strani comportamenti dei genitori di Lycke e le frecciate velenose dei colleghi. Ma ha deciso di fare di tutto per fronteggiare la situazione da vera professionista, perché questo caso le ricorda da vicino ciò che conosce troppo bene: segreti di famiglia, bugie, inganni che la obbligheranno a confrontarsi necessariamente con il suo doloroso passato, mentre le speranze di ritrovare la bambina scomparsa si assottigliano...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,78
di 5
Totale 23
5
7
4
8
3
4
2
4
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Corrada

    20/09/2018 09:36:06

    Più che un thriller è un racconto di come e quando la giornalista Ellen, nel giro di una settimana, riesce ad intuire chi sia il colpevole. Nessuna indagine, ma è una continua introspezione del suo modo di esistere, il malessere che la sta torturando da 25 anni, l’ossessione per la morte, l’autoanalisi, i sensi di colpa, lavora senza limite di orario, non mangia mai, beve solo caffè e scola bottiglie di vino. La trama non regge, oltre tutto con finale regolazione di conti amorosa e poi quel finale così posticcio, no non mi è piaciuto. Mi chiedo se in Svezia non usano gli ombrelli e gli impermeabili; piove e piove e sempre i protagonisti si infradiciano tutti gli indumenti e le giacche, poi con le scarpe allagate, entrano in casa e si mettono in poltrona, sul letto, gocciolando per ogni dove. È credibile?

  • User Icon

    vanessa

    19/09/2018 15:09:08

    Letto in un paio di giorni. Le pagine scivolano via con l'aumentare della curiosità di sapere il destino della piccola Lycke, vittima di un mondo che non le ha mai prestato attenzioni. La protagonista, Ellen , ha una personalità molto complessa: la donna si trova a rivivere il passato, non è più un lavoro ma un modo per cambiare la storia. Spera di arrivare in tempo a salvare Lycke per ritrovare un po di pace. I personaggi sono tutti ben costruiti ed ognuno di loro sembra avere un movente, il lettore resta sempre col fiato sospeso. Pian piano viene sciolto il bandolo della matassa in un finale inaspettato. La narrazione è scandita dai giorni. Stile diretto che arriva al punto senza troppi giri di parole. Mi è piaciuto molto e vorrei dirvi di più ma si perderebbe il gusto della lettura. Libro appassionante e scorrevole. Ti tiene incollato fino all'ultima pagina. Due storie che si intrecciano fino alla fine. Lo consiglierei

  • User Icon

    Silvia

    12/07/2017 10:56:20

    viste le recensioni precedenti mi aspettavo un gran bel libro...invece purtroppo sono rimasta delusa...sicuramente è un libro che si fa leggere e ha un finale non proprio scontato...ma le vicende non vengono affrontate e sviluppate per nessuno dei personaggi...la scrittrice mette moltissima carne al fuoco ma poi non approfondisce nessuno dei personaggi e nessuna delle loro storie, come se avesse scritto con superficialità una storia che poteva dare molti spunti ma che alla fine offre ben poco...peccato...

  • User Icon

    Giuly

    06/02/2017 16:44:25

    Ricalca palesemente "9 giorni" ma secondo me non regge il confronto. La suspense scarseggia e non mi sono piaciuti i personaggi: surreali, freddi, distaccati quando non addirittura odiosi; la bimba è una figura evanescente, a malapena abbozzata. Inoltre anch'io avrei gradito un piccolo sforzo di fantasia da parte dell'autrice: chiamare due delle protagoniste Ellen ed Helena....si poteva evitare! I pregi sono, a mio parere personale, l'ambientazione tipicamente nordica e la scrittura essenziale e scorrevole. Conclusione: si può leggere, ma senza troppe aspettative.

  • User Icon

    Mariflo

    07/08/2016 08:16:09

    Thriller nordico che si legge senza grosso impegno e soddisfa la curiosità del lettore. La struttura è quella tipica del giallo e si regge in maniera precaria ma sufficiente. Dei personaggi, soprattutto la protagonista, si sa - anche per quanto attiene l'aspetto fisico - giusto quanto serve allo svolgersi della storia. Consigliato, meglio se in versione economica.

  • User Icon

    tania

    06/07/2016 08:36:49

    Storia carina, lettura scorrevole ma lontana da essere un thriller avvincente. La protagonista da giornalista diventa investigatrice?inverosimile

  • User Icon

    lauretta

    14/06/2016 12:25:12

    Non riesco a capire perché tutti questi autori nordici si cimentino nella stesura di gialli. Saranno i lunghi mesi semibui che caratterizzano la loro terra...non si sa. Quello che invece li accomuna è tutta questa serie di romanzi che passano da opere decisamente scarse, ad alcune che quantomeno si lasciano leggere, anche se non si può certo parlare di grande letteratura. I personaggi sembrano tutti avere problemi psicologici, protagonista in primis. Non esiste un solo elemento che faccia da contraltare e la soluzione del caso è un po' improbabile. Mi sembra che il vero segreto sia rimasto seppellito, il resto...era niente.

  • User Icon

    susanna

    09/06/2016 14:46:25

    Che bella storia, devi leggerlo per sapere come finisce. brava la scrittrice

  • User Icon

    Sara

    29/05/2016 20:32:47

    Storia carina, ma sicuramente non un thriller 5 stelle. Un po' di fantasia nei nomi non sarebbe stata nociva, essendo che la mamma della bambina si chiama Hellen e la giornalista detective Ellen.. Si xcepisce che e' un esordio xche' lo schema narrativo del thriller e' seguito fedelmente come un compitino, ergo a meta' libro si capisce come andra' a finire la storia. Suspence poca, colpi di scena anche. Lettura da ombrellone, facilmente dimenticabile

  • User Icon

    Isa

    14/04/2016 10:02:27

    Forse non proprio all'altezza delle aspettative ma sicuramente coinvolgente!

  • User Icon

    Valentina

    29/03/2016 23:35:06

    Ringrazio la newton compton per avermi omaggiato di questo libro..L'ho adorato..scritto benissimo..trama scorrevole..ti tiene incollata dalla prima all'ultima pagina..hai voglia di scoprire come va a finire..ricco di colpi di scena..mi è piaciuto questo intreccio delle due storie e la tenacia della protagonista..finale inaspettato.consigliatissimo! !

  • User Icon

    Simona

    29/03/2016 16:10:54

    Un thriller che merita! Una storia con un ritmo serrato e scandito molto bene dalla divisione dei vari capitoli in date e orari per rendere più l'idea del tempo che passa tra un ritrovamento e un sospetto! Consigliato!

  • User Icon

    Marzia

    29/03/2016 15:51:49

    E' un thriller molto bello e intenso, rapisce il lettore fino all'ultima pagina. Ben sviluppata la caratterizzazione dei personaggi. Consigliato agli amanti del genere e non!

  • User Icon

    Serena

    23/03/2016 20:38:42

    Ambientazione degna di nota! La trama si fa sempre piu intrigante, La scrittura di questa autrice ha un ritmo serrato che non ti lascia un attimo di respiro! Libro molto bello ne consiglio la lettura!

  • User Icon

    alice

    21/03/2016 18:14:12

    Mi ha tenuta incollata! La trama è bellissima e molto scorrevole, i personaggi e l'ambientazione sono fantastici! Gran bel thriller!Consiglio la lettura anche ai non appassionati dl genere!

  • User Icon

    Marylena

    19/03/2016 15:06:02

    Ho trovato la scrittura di questo libro molto scorrevole e con un ritmo serrato che non ti lascia un attimo di respiro! Molto interessante ed originale è anche l'alternarsi dei punti di vista tra le quattro donne! Ne consiglio vivamente la lettura!

  • User Icon

    Jacopo

    18/03/2016 16:04:26

    Durante la lettura non riuscivo più a staccarmi, la curiosità era tanta.l' autrice ha uno stile molto semplice, i dialoghi e le descrizioni sono scorrevoli e raggiungono nell' immediato l'immaginario e le emozioni del lettore. L'intreccio della storia è scritto bene e il finale non te lo aspetti!

  • User Icon

    Filippo

    16/03/2016 16:38:00

    Buon esordio della Bley. Malgrado la storia assomigli molto a "9 giorni", la trama si dipana in maniera molto avvincente, complice anche una scrittura assai semplice ed essenziale. Il movente del responsabile è piuttosto inverosimile, ma tant'è, il libro è da consigliare (meno per la famiglie separate con figli).

  • User Icon

    Mia

    16/03/2016 16:13:52

    Ho trovato questo libro molto carino per essere un esordio, però ho dato tre punti come valutazione per alcuni motivi. Prima di tutto c'è una caratterizzazione della protagonista molto lacunosa, all'inizio del romanzo sembra una psicopatica e la sua storia non viene nemmeno spiegata molto dettagliatamente. In secondo luogo non mi è piaciuta la spiegazione della storia con Jimmy che viene liquidata in poche righe e con una spiegazione molto surreale. Altri elementi poco convincenti sono stati la mancanza di approfondimenti sul carattere di Licke. Viene più volte ripetuto che è una bambina sola e senza amici, perchè?Qualche flashback della sua vita scolastica o frammento del suo diario sarebbe stato utile al fine di comprenderla meglio. E ultimo ma non meno importante, purtroppo si capisce bene chi è il colpevole già a metà del romanzo!! Tralasciando queste mancanze, il libro ha anche dei pregi, tutto sommato la vicenda è interessante e la scrittura molto scorrevole che invoglia a proseguire la lettura. Ho letto che l'autrice vorrebbe proseguire la storia di Ellen rendendola protagonista di una serie di romanzi in cui si occuperà ancora della risoluzione di crimini. Sicuramente seguirò ancora questa scrittrice, con la speranza che con l'esperienza si raggiunga un miglioramento nella storia.

  • User Icon

    Erika

    14/03/2016 15:59:04

    E' un thriller stupendo! Lo consiglierei a chiunque voglia leggere un buon libro e non soltanto a chi è un appassionato del genere! scritto benissimo ti tiene incollata alla storia!

Vedi tutte le 23 recensioni cliente
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali