Il segreto di Monna Lisa - Dolores García - copertina

Il segreto di Monna Lisa

Dolores García

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: M. D'Amico
Editore: Sonzogno
Collana: Romanzi
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 8 marzo 2006
Pagine: 466 p., Rilegato
  • EAN: 9788845412974

€ 9,72

€ 18,00

Punti Premium: 18

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 18,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

È il 25 aprile 1519. Nel castello di Cloux, alla corte di Amboise, Leonardo da Vinci si appresta a fare testamento. È vecchio e stanco, ma l'aspetto è ieratico. Accanto a lui Francesco Melzi, il discepolo che lo ha seguito in ogni tappa del suo peregrinare, è consumato dalla curiosità: a chi andrà La Gioconda, l'opera che il Maestro venera più di ogni altra, l'unica mai consegnata al committente né venduta nonostante le offerte tentatrici? E perché Leonardo trascorre ore a contemplarla in solitudine e silenzio, in una stanza buia dove a nessuno è concesso entrare, quasi che per lui l'immagine sulla tela sia l'estremo confessore e, insieme, il balsamo della sua anima?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,17
di 5
Totale 6
5
1
4
0
3
4
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Raph

    04/12/2007 12:11:36

    Libro ben scritto ma molto discorsivo e dispersivo, praticamente nulla la suspence a discapito del titolo. Un libro secondo me adatto a chi cerca un romanzo tranquillo più che una storia avvincente con colpi di scena.

  • User Icon

    Serena

    02/11/2006 09:54:29

    Di sicuro molto più scorrevole ed interessante nel finale. Io ho trovato parecchi riferimenti autobiografici di Leonardo e ne ho altrettanto apprezzato l'aspetto romanzato . Piacevole.

  • User Icon

    flavia

    20/09/2006 18:34:50

    Piacevole, non ho trovato voluto trovare in questo romanzo informazioni bibliografiche di Leonardo, ma credo che l'autrice abbia voluto in esso solo farci conoscere i sentimenti di un uomo al fine dei suoi giorini e che rivive la vita narrandola agli altri. Purtroppo Leonardo Da Vinci e la sua Gioconda rimarrano dei misteri che nessuno potrà svelare, a noi non rimane che fare supposizioni e teorie su quello che è stato della sua vita e delle sue opere. A me questa versione è piaciuta molto.

  • User Icon

    ant

    03/06/2006 17:16:34

    Il libro è sicuramente gradevole, perchè l'autrice mette in primo piano sopratutto i tormenti interiori di queste 2 grandi anime, che sono stati Leonardo e Lisa. Un pò lento in alcuni passaggi, struggente ed intenso invece quando i 2 protagonisti sono seduti uno di fronte all'altro per l'esecuzione del quadro. Voglio,per concludere,sottolineare una frase molto bella(secondo me) del libro; quando il nonno di Leonardo(Antonio) dice al nipote: "Non è sufficiente guadagnare molto denaro,avere fama, essere rispettati. Niente di questo ha valore, se non ti rispetti, se non sei coerente con te stesso e se non vivi come pensi che si debba fare.Niente ti basterà.Ti mancherà sempre qualcosa. Se ti manca tutto sigifica che manchi a te stesso"

  • User Icon

    sophia

    28/04/2006 11:14:02

    giudizio finale:rimane medio. diciamo che la narrazione è piacevole e Leonardo viene in tutto il libro indagato più come uomo che come scienziato ed artista. le opere e le avventure raccontate sembrano più che altro un pretesto per capire le sue emozioni di uomo. ma c'è qualcosa che stona..il segreto di monna lisa non è poi cosi segreto.. insomma,alla fine è un libro piacevole ma non esaltante che lascia un chè di amaro.

  • User Icon

    sophia

    12/04/2006 15:53:04

    premetto che non ho ancora finito il libro, sono ancora alla prima metà ma devo assolutamente fare una precisazione. verso pagina 70 si racconta di come Leonardo è al servizio di Cesare Borgia che sta andando a marciare contro Urbino e quindi si racconta la battaglia per la quale Leonardo aveva progettato nuovissime "armi". ora:la scrittrice ci dice che alla fine della battaglia Leonardo è sconvolto davanti ai cadaveri, non si capacita di quella crudezza e della crudeltà della guerra del Borgia e addirittura si sente in colpa per averlo aiutato con i suoi geniali progretti nella costruzione di "macchine per uccidere". ma stiamo scherzando? vorrei ricordare che Leonardo, il VERO Leonardo Da Vinci,l'unico,il solo,il Grande,ancora prima di essere uomo era Artista,dalla radice dei capelli alla punta dei piedi, ed è stato colui che andava a vedersi le impiccagioni di piazza per annotare come si contraevano i muscoli del collo e del viso dei condannati! ancora più importante è stato forse uno dei primi uomini ad eseguire un'autopsia, cioè Leonardo i cadaveri li sezionava e li studiava per sapere come erano fatti gli organi interni, il loro funzionamento.l'autrice si è forse scordata che nelle vene di leonardo scorreva sangue misto a curiosità quasi ossessiva? quindi non mi venga a raccontare del suo sconvolgimento per cadaveri e cose simili. è assolutamente inverosimile! io parlo da persona che ha fatto dell'arte la sua passione e il suo lavoro e prendendo un qualunque libro ben fatto su leonardo si può capire benissimo quanto lui mettesse i sentimenti in secondo piano rispetto alla sua indole da scienziato.a parte questo,la narrazione è piacevolissima.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
Note legali