Sei gradi. La sconvolgente verità sul riscaldamento globale

Mark Lynas

Traduttore: T. Fazi
Editore: Fazi
Collana: Le terre
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 4 settembre 2008
Pagine: X-338 p., Brossura
  • EAN: 9788881129553
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Nel 2001, il Comitato Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC, vincitore del Nobel per la pace nel 2007) pubblicò uno studio sconvolgente in cui prevedeva che, se l'umanità non avesse cambiato rotta, entro la fine del secolo la temperatura globale sarebbe aumentata da un minimo di 1,4 a un massimo di 5,8 gradi. In questo libro Mark Lynas, giornalista e attivista britannico, per la prima volta ci descrive, grado per grado, le conseguenze di un tale cambiamento climatico - apparentemente di poco conto - sulla Terra. E sulla vita di ognuno di noi. Un grado in più: gran parte delle barriere coralline e dei ghiacciai scomparirebbero. Due gradi: l'arcipelago di Tuvalu, nell'oceano Pacifico, verrebbe completamente sommerso. Tre gradi: la maggior parte della foresta amazzonica verrebbe distrutta da incendi e periodi di siccità; in Europa si avrebbero le temperature che attualmente si registrano in Medio Oriente e in Nord Africa. Quattro gradi: il livello degli oceani si innalzerebbe al punto di distruggere paesi quali il Bangladesh e l'Egitto e sommergere città come Venezia. Cinque gradi: milioni di persone sarebbero costrette a lasciare le aree in cui vivevano perché ormai inabitabili, scatenando possibili conflitti per il controllo delle ultime risorse presenti sul pianeta. Ma con sei gradi in più, quasi tutte le forme di vita (compresa quella umana) scomparirebbero.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    riccardo tuechtel

    26/01/2010 09:24:11

    Temo che non faremo in tempo a salvare nemmeno il salvabile.Non si avverte nessun segnale in direzione opposta.Questo testo non è sicuramente basato sulla fantasia dal momento che alcune situazioni di estremo pericolo si sono già verificate.Inutile dire che questo libro dovrebbe essere letto da tutti noi.

  • User Icon

    Antonino

    09/02/2009 20:07:33

    Un libro che sensibilizza e allarma su un problema che viene affrontato più a parole che in pratica. Speriamo non sia troppo tardi. Bisognerebbe che tutti leggessero qualcosa su quest'argomento. Il capitolo sui possibili effetti in Australia (il mercoledì delle ceneri) è stata la prima previsione azzeccata, visto quello che sta accadendo in questi giorni appunto in Australia. Fenomeni di questo tipo si ripeteranno sempre più spesso. Se ci si vuole addentrare su questi temi consiglio "I signori del clima" di Flannery. Leggetteli e informate la gente.

Scrivi una recensione