Semiotica, pub e altri piaceri

Alexander McCall Smith

Traduttore: G. Garbellini
Editore: TEA
Collana: Tea Trenta
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
Pagine: 356 p., Brossura
  • EAN: 9788850247417
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40
Descrizione
Mentre Edimburgo si gode gli ultimi preziosi giorni di sole estivo e migliaia di turisti invadono le sue strade per il Fringe, Alexander McCall Smith torna a seguire le avventure degli inquilini del 44 di Scotland Street. Tra una seduta dallo psicanalista, il corso di italiano e un'ora di yoga, il piccolo e talentuoso Bertie sogna di andarsene di casa per giocare a rugby e guardare i treni alla stazione, ma si ritrova alla scuola steineriana con la solita salopette color fragola; sua madre Irene scopre suo malgrado di nascondere una rabbiosa anima conservatrice dietro la facciata politicamente corretta, mentre grazie a un corso di autostima il padre Stuart trova il coraggio di far valere le ragioni dei maschi di famiglia e trascina il figlio in un'avventurosa partita a carte con un gangster di Glasgow. Intanto, al piano superiore, Pat trascorre il secondo anno sabbatico all'inseguimento del vero amore e viene invitata a un improbabile raduno nudista; il suo vanitoso compagno d'appartamento Bruce, dopo aver perso lavoro e fidanzata, si reinventa mercante di vini e, sull'altro lato del pianerottolo, Domenica, saggia ed estroversa antropologa, rivendica a gran voce il diritto di osservare il mondo che la circonda e di esprimere la propria opinione su quello che vede. Per nostra fortuna, lo stesso continua a fare anche McCall Smith, che tra una brillante digressione filosofica e un'arguta notazione sul senso della vita, non rinuncia a pungere con il suo umorismo divertito vizi e debolezze altrui.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 10,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maunakea

    22/05/2013 13:31:15

    Ero stata molto critica nel giudizio del primo libro della serie di Scotland Street, perché ovviamente uno si approccia con qualche aspettativa data dalla serie di Zebra Drive che continuo a ritenere la migliore, ma alla fine non merita di esser liquidata così sommariamente ed anche il secondo libro si legge spensieratamente. Certo resta il fatto che la narrazione non va da nessuna parte, ma questo è ovvio dato che viene pubblicato a puntate sul giornale, in aggiunta c'e' il fatto che il racconto non è solo ambientato ad Edimburgo ma è permeato di cultura scozzese anzi per meglio dire Edimburghese dal più profondo e difficilmente a noi possono far sorridere le considerazioni su Glasgow, quindi bisogna un pò relativizzare le cose, è su questi accenti che, in effetti può risultare noiosetto in alcuni "sproloqui", per quanto la storia del piccolo Bertie riesce da sola a sollevare le sorti del libro ed a farlo finire. Il libro è auto-conclusivo, in realtà la serie continua (ad oggi ulteriori 6 libri, di cui solo il successivo tradotto in italiano) ma al momento della stesura l'autore pensava fosse conclusa. Consigliato ? no, ma se vi capita sottomano ed avete letto il primo, può esser rilassante.

  • User Icon

    LILIANA VALLE

    05/07/2012 17:29:03

    Noioso in alcune parti al punto di dover saltare alcuni capitoli .La parte dedicata a Bertie e' la piu' carina ma evidentemente verra' sviluppata in un prossimo libro che non so se leggero'.

  • User Icon

    Roberta

    16/04/2012 10:25:57

    Ho trovato piacevole anche questa seconda lettura sulle avventure degli inquilini del 44 di Scotland Street. Con umorismo e garbo vengono messi in evidenza le caratteristiche e i difetti di questi simpatici personaggi che popolano il condominio.

  • User Icon

    Margherita

    14/04/2011 08:52:07

    è un libro che non decolla, almeno per quel che mi riguarda. Tanti personaggi poche storie.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione