È sempre bel tempo

It's Always Fair Weather

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: It's Always Fair Weather
Paese: Stati Uniti
Anno: 1955
Supporto: DVD
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 11,89 €)

Douglas, Angie e Ted hanno combattuto insieme durante la Seconda Guerra Mondiale. Si ritrovano dopo dieci anni, ma le amarezze della vita li hanno cambiati. Tramite Douglas, che lavora nella televisione, Ted conosce Jackie, che fa la programmista televisiva. Grazie a uno stratagemma di quest'ultima, Ted viene salvato dalle minacce di un gangster e Douglas si riavvicina alla moglie.
  • Produzione: A & R Productions, 2014
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 102 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; foto; manifesto originale
  • Gene Kelly Cover

    Ballerino, coreografo, attore e regista statunitense. Studiò alla scuola di danza della madre e alla Pittsburgh University, dove curò diverse edizioni dell'annuale Cap and Gown Show. A partire dal 1939 si esibì in numerosi musical, prima di incontrare il successo a New York con Pal Joey (1941), che fu subito ripreso a Hollywood. La sua fama si consolidò grazie ai film che egli stesso diresse, come i noti Un giorno a New York (1949) e Cantando sotto la pioggia (1951), e a quelli di altri registi, da lui interpretati, tra i quali Un americano a Parigi (1952) e Les Girls (1957). Come regista cinematografico diresse inoltre: È sempre bel tempo (1955), Il tunnel dell'amore (1958), Hello Dolly! (1969) e Non stuzzicate i cow-boys che dormono (1970); come ballerino comparve anche in show televisivi... Approfondisci
  • Gene Kelly Cover

    Ballerino, coreografo, attore e regista statunitense. Studiò alla scuola di danza della madre e alla Pittsburgh University, dove curò diverse edizioni dell'annuale Cap and Gown Show. A partire dal 1939 si esibì in numerosi musical, prima di incontrare il successo a New York con Pal Joey (1941), che fu subito ripreso a Hollywood. La sua fama si consolidò grazie ai film che egli stesso diresse, come i noti Un giorno a New York (1949) e Cantando sotto la pioggia (1951), e a quelli di altri registi, da lui interpretati, tra i quali Un americano a Parigi (1952) e Les Girls (1957). Come regista cinematografico diresse inoltre: È sempre bel tempo (1955), Il tunnel dell'amore (1958), Hello Dolly! (1969) e Non stuzzicate i cow-boys che dormono (1970); come ballerino comparve anche in show televisivi... Approfondisci
  • Dan Dailey Cover

    "Attore statunitense. Dopo l'esordio giovanissimo come ballerino, nel dopoguerra passa dal vaudeville di Broadway alla Fox, per la quale è protagonista – spesso in coppia con B. Grable – di musical di accurata ambientazione e nostalgia zuccherosa (Come nacque il nostro amore, 1947; Sono tua, 1949; Follie dell'anno, 1954, di W. Lang), se non di debordante sentimentalismo (Per noi due il paradiso, 1950, di H. Koster). Al servizio del Ford minore – meglio su accenti comici (Bill sei grande, 1950) che retorico-celebrativi (Uomini alla ventura, 1952; Le ali delle aquile, 1957) – torna al musical con Donne... dadi... denaro (1956) di R. Rowland e È sempre bel tempo (1957) di G. Kelly e S. Donen. " Approfondisci
  • Michael Kidd Cover

    "Nome d'arte di Milton Greenwald, ballerino e coreografo statunitense. Fantasioso, dinamico, dal carattere schietto e impulsivo, ridefinisce il musical con le sue coreografie vibranti, ispirate (come lui stesso dichiara) alle commoventi pantomime di C. Chaplin. A ventisei anni presenta il suo primo balletto; in seguito la sua attività a Broadway gli frutta cinque Tony Awards. Colleziona, grazie al cinema, un susseguirsi di trionfi: tra le sue coreografie, quelle di Spettacolo di varietà (1953) di V. Minnelli, Sette spose per sette fratelli (1954) e È sempre bel tempo (1955) di S. Donen, Bulli e pupe (1955) di J.L. Mankiewicz, Hello, Dolly (1969) di G. Kelly." Approfondisci
Note legali