Il senso di una fine

Julian Barnes

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Susanna Basso
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 1
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 7 marzo 2014
Pagine: 160 p., Brossura
  • EAN: 9788806220808
Salvato in 189 liste dei desideri

€ 9,35

€ 11,00
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il senso di una fine

Julian Barnes

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il senso di una fine

Julian Barnes

€ 11,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il senso di una fine

Julian Barnes

€ 11,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 5,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La vita di Tony Webster è stata un fiume relativamente tranquillo, da costeggiare al riparo di scelte ragionevoli e sistematici oblii. Ora però la lettera di un avvocato che gli annuncia un'inattesa quanto enigmatica eredità sommuove il termitaio poroso del passato, e il tempo irrompe nella noia del presente sotto forma di parole risalenti all'adolescenza, quando Tony procedeva all'educazione morale, sentimentale e sessuale che ne avrebbe fatto, inavvertitamente come spesso accade, l'adulto che è. Il percorso a ritroso nelle zone d'ombra della vita, con i suoi dolori inesplorati e i suoi segreti, diventa cosi riflessione sulla fallacia della storia, "quella certezza che prende consistenza là dove le imperfezioni della memoria incontrano le inadeguatezze della documentazione", secondo il geniale amico dei tempi del liceo, Adrian Finn. Ed è dunque a quel punto di congiunzione, ai ricordi imperfetti come ai documenti inadeguati, che il vecchio Tony deve ora guardare per comprendere le vicissitudini del Tony giovane. Come ha potuto la ragazza di allora, Veronica Ford, preferirgli l'amico raffinato e brillante, Adrian? Ci sono solo Camus e Wittgenstein dietro l'estrema decisione di Adrian? Da che cosa ha voluto metterlo in guardia tanti anni prima la madre della ragazza? Perché a distanza di quarant'anni Veronica ritorna nella sua vita con un bagaglio di silenzi e il rifiuto di dargli ciò che è suo? Gli indizi da studiare tessono un filo d'Arianna di reminiscenze inaffidabili.
3,82
di 5
Totale 78
5
30
4
20
3
14
2
12
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Maria

    19/06/2019 23:38:03

    Un libro breve ma intenso. Bellissima la scrittuta di Barnes, molto scorrevole. Prende da subito e non ti molla. Finale abbastanza a sorpresa. Fa riflettere.

  • User Icon

    giorgio

    11/04/2019 17:42:13

    Grandissimo libro, grandissimo scrittore. Per me, Barnes rientra in una categoria con scrittori tipo Amos Oz, Philip Roth, ishiguro, zona Nobel della letteratura, insomma.

  • User Icon

    n.d.

    01/04/2019 00:43:03

    Uno dei più libri mai letti. \nVoto 9

  • User Icon

    Massimo

    08/01/2019 09:14:57

    Veramente bello.

  • User Icon

    Francesca

    11/12/2018 21:21:08

    Prosa elegante per una storia semplice e lineare, ma non per questo poco Interessante. consiglio

  • User Icon

    Dublino80

    01/11/2018 15:06:37

    Ho letto due volte questo libro. Aveva avuto grande successo ed ho pensato che la mia prima lettura era stata superficiale. Invece anche alla seconda do lo stesso giudizio. La storia mi sembra fragile il libro non decolla mai i personaggi irritanti. Tutto in base ad un teorema statistico, trama a volte incongruente.

  • User Icon

    Ilaria

    22/09/2018 16:41:45

    La storia di questo libro fa riflettere su quanto la memoria dell’essere umano sia fragile e fallibile, soprattutto quando di mezzo ci sono le emozioni. Una storia tutto sommato scorrevole e che fa riflettere, ma che pecca a mio parere, come molta letteratura contemporanea, di esplicitezza... non risponde cioè all’imperativo di “show, don’t tell” che per me è essenziale in un certo tipo di letteratura. Analizzando, ripetendo, spiegando la situazione il protagonista non rende giustizia a una trama che poteva anche essere interessante.

  • User Icon

    Alessandra

    21/09/2018 19:52:40

    Da leggere subito !!! Incantevole

  • User Icon

    Aniello

    18/09/2018 15:57:25

    Libro affascinante e coinvolgente ma non di facile lettura, e non per tutti. Ne “Il Senso Di Una Fine” Julian Barnes ha fondamentalmente voluto farci riflettere su come i ricordi possano anche cambiare forma se visti con maturità e lucidità, se liberati dai sentimenti del momento in cui sono stati vissuti. Molto interessante lo stile con cui il narratore, Tony, racconta le vicende che si dipanano nell’arco di cinquant’anni e che nella quasi totalità degli eventi si possono definire drammatiche. Per alcuni lettori sarà forse arduo arrivare alla fine del libro ma vi pregherei di continuare perchè vi accorgerete che dice la verità, nient'altro che la verità, su molti aspetti della vita.

  • User Icon

    Antonio

    17/09/2018 21:53:23

    Se volete iniziare la lettura di questo libro, sappiate che inizia davvero solo a pag. 61. Le pagine precedenti sono una sorta di lunga premessa che poteva essere benissimamente ridotta della metà (per me, eh, figuriamoci se posso giudicare Barnes). Comunque la seconda parte è decisamente un'altra cosa, si entra più nel vivo della narrazione e nella psiche inquieta del protagonista. Ma sappiate che la vera forza di questo libro sta proprio in questo: nelle digressioni mentali, nei lanci filosofici e nelle riflessioni; per il resto, se devo essere sincero, mi aspettavo molto di più; la storia in sé per sé, non è chissà cosa. Tutto sommato un buon libro, ma niente di trascendentale.

  • User Icon

    silvia

    06/08/2018 09:48:16

    Dapprincipio il significato di questo romanzo mi sfuggiva, avendo guardato prima il film era sfumato l'effetto sorpresa su cui poggia l'intera struttura; o forse a non farmi apprezzare "Il senso di una fine" è stata la pessima edizione Einaudi, con almeno tre grossolani errori di stampa che regalano un'impressione di sciatteria, rompendo l'incanto. Oltre ai vari stereotipi sulla terza età è irritante il senso di colpa forzato che pervade l'opera, una sorta di lacrime del coccodrillo dell'uccello del malaugurio. Il protagonista non è il tipo da credere al malocchio, ma resta comunque sbigottito e imbarazzato, a questo punto viene da chiedersi se la responsabilità del precipitare degli eventi sia sua oppure dipenda dal libero arbitrio delle cosiddette vittime. Può darsi sia questo l'interrogativo che l'autore ci pone, guidandoci attraverso uno sgradevole percorso puntellato di mestizia.

  • User Icon

    Vito

    10/06/2018 18:49:59

    Primo libro di questo scrittore che ho avuto tra le mie mani. Ho messo quattro stelle perchè a volte il racconto del passato del protagonista è risultato un tantino pesante e la lettura ha avuto dei punti di stasi in cui non riusciva a proseguire in modo spedito. Tema non semplice quello trattato considerato il viaggio nel suo passato alla ricerca dell'origine delle sue colpe sino a scoprire una realtà a lui rimasta per lungo tempo oscura.

  • User Icon

    Mattia

    25/05/2018 23:07:02

    La prima parte, quando parla delle esperienze dei protagonisti da giovani, sarebbe dovuta essere solo un'introduzione, ma finisce per prevalere sul resto del racconto. La trama avrebbe un grande potenziale, ma si arriva alla fine con un senso d'incompiuto sgradevole. Un ingombrante non-detto, insomma, che persiste anche tra i personaggi e a volte diventa persino irritante. Bella la riflessione sulla storia e su come noi produciamo i nostri ricordi.

  • User Icon

    Stefano

    16/10/2017 10:57:26

    Romanzo che narra la vicenda di un uomo anziano che si ritrova catapultato a fare i conti con il proprio passato, che ritorna con tutto il peso di ciò che è rimasto irrisolto e sospeso. Scritto con raffinata e amara ironia e qualche leziosità di troppo. Non stupisce ma lo stile lo rende apprezzabile.

  • User Icon

    Carol

    18/04/2017 21:02:13

    Libro e autore decisamente sopravvalutati. Nel tentativo di avvalorare la tesi che il nostro passato in realtà non è altro che il frutto dei nostri ricordi e per questo in parte non corrispondente a quanto veramente accaduto (e dov'è poi la novità di questo enunciato?), lo scrittore costruisce una storia scombinata, con protagonisti dagli atteggiamenti insopportabili e incomprensibili, relazioni poco chiare sia per i personaggi che le vivono sia per il lettore che le legge. Non pago, prende il lettore per il naso per tutta la seconda parte del libro, inducendolo a credere che, come il protagonista, non sia in grado di capire ("proprio non ci arrivi, eh?") il perché di quanto accade ed è accaduto. In realtà, non ci sono indizi che possano indicare al lettore quale sia questo "senso di una fine" e quando finalmente il mistero viene svelato, si rimane sconcertati. Storia poco credibile ed anche un po' insulsa. Più che il senso di una fine, c'è da chiedersi quale sia il senso di questa storia. Non do 1 come punteggio solo perché la scrittura è buona (almeno quella).

  • User Icon

    angelo

    23/03/2017 13:24:21

    Ingredienti: una vita come tante raccontata direttamente dal protagonista, eventi della gioventù ricordati a 40 anni di distanza, amicizie e amori lontani riportati a galla, un fiume di ricordi e rimorsi che solo nel finale troverà la giusta direzione. Consigliato: a chi gradisce riflessioni (da) leggere e amare sul senso della storia e del tempo, a chi osserva la propria vita nello specchio deformante della memoria.

  • User Icon

    AdrianaT.

    21/05/2016 09:07:42

    L'inizio è in stile 'L'attimo fuggente' con reminiscenze alla Eshkol de 'La simmetria dei desideri', però questa frase - "I testimoni della nostra vita diminuiscono e, con loro, anche la conferma della nostra esistenza" - il vero perno attorno al quale ruota tutto il libro. Riflessioni importanti quelle di Barnes, che in questa mia seconda lettura de 'Il senso di una fine' a tre anni di distanza, mi hanno regalato una nuova consapevolezza: "Più impari, meno temi. 'Imparare' non in termini di studio accademico, ma di comprensione effettiva della vita." Pensieri importanti, scrittura ragguardevole, però mi è sfuggito il senso del finale che, francamente, ho trovato forzato.

  • User Icon

    Laura

    03/04/2015 14:30:58

    Non conoscevo l'autore e questo libro non mi ha suscitato nessuna curiosità. Sembra un compitino svolto così tanto per fare qualcosa. Ho visto che ha addirittura una recensione ufficiale. Beh, non è la prima ne' l'ultima volta che un libro recensito ufficialmente mi lascia con un punto interrogativo.

  • User Icon

    Pier Morandi

    11/02/2015 14:41:29

    Un libro delicato, per una storia delicata, scritta con classe.

  • User Icon

    Francesco Cutrì

    25/01/2015 16:45:36

    Non è un libro ponderoso ma è un libro che non può non colpirti per intensità e per coinvolgimento. Può piacere o dispiacere, essere il proprio genere di lettura o meno, ma comunque ti colpirà, ti coinvolgerà, non si farà dimenticare. La scrittura ti affascina e ti attira, e non puoi disfartene o farne a meno sino alla fine. Un uomo, i suoi ricordi di scuola, i suoi compagni, il primo amore, poi diviso con uno degli amici più cari. E poi la maturità, un matrimonio fallito alle spalle, il diario di un amico morto suicida, la memoria che non sempre è verità, ed una vita che forse è non vita. Ed altro ancora. Ricercando se stessi ed una verità che forse non esiste. Non è il mio genere ma dinnanzi a un grande scrittore chini il capo.

Vedi tutte le 78 recensioni cliente
  • Julian Barnes Cover

    Figlio di due insegnanti di francese, Julian Barnes si è trasferito da Leicester a Londra da piccolissimo. Ha studiato alla City of London School e al Magdalen College di Oxford, ha poi collaborato come lessicografo con l'Oxford English Dictionary. In seguito ha lavorato come redattore letterario e critico cinematografico per riviste come «New Statesman», «New Review», «The Observer» «Sunday Times» e, più tardi, come corrispondente estero per «The New Yorker».Tra le sue opere, tutte pubblicate in Italia da Einaudi (ma negli anni '90 da Rizzoli), ricordiamo Storia del mondo in 10 capitoli e 1/2 (1997 e 2013); Oltremanica (1997); Amore, ecc. (1998 e 2013); England, England (2000); Amore, dieci anni dopo (2004 e 2014);... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali