Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni Il sentiero di Merlino. La Britannia misteriosa, re Artù, il Graal, i Templari, la santa Sindone nel suo itinerario verso la Torino dei Savoia

  • User Icon
    21/09/2012 21:59:07

    Questo volume evidenzia il desiderio dell'autore di svelare i segreti più affascinanti della Britannia, partendo dal lontano mondo della storia non scritta. L'affascinante mondo celtico racchiuso nella sciarada magica di un lungo reportage, quasi richiamato dal suono magico dell'arpa : è storia che si sfuma nella leggenda, perdendosi in una notte lontana, quando il Tamigi confluiva nel Reno. Avvenne poi la spaccatura, il prorompere del mare, il sorgere delle bianche scogliere della Britannia ai suoi albori.In questo scenario evocato da Renzo Rossotti con indubbia efficacia narrativa, ed illustrato da "il regalo magico di Merlino" del grande pittore ed artista Guido De Bonis che ho il piacere e la fortuna di conoscere molto bene, si pongono le profezie del bardo Merlino, l'incantatore, la sua storia che avvolge anche la Bretagna, con la tomba del mago sotto un masso nella foresta di Paimpont, in una saga che non ha fine, con risvolti storici e letterari che appartengono al mito de : «Les Chevaliers de la Table ronde ».un caleidoscopio affollato di eventi, di personaggi, un arcobaleno che dalle Isole Britanniche si protende sull' Europa sino a toccare il Piemonte. A volte anche drammaticamente, come ci svela la storia del menestrello che da Torino raggiunse la Scozia e venne pugnalato nel 1566 nel castello di Holyrood sotto gli occhi di Maria Stuarda.Il reportage si sofferma sulla ricerca del Graal, sullo sfondo dei grandi poemi cavallereschi, l'arrivo nelle Isole Britanniche di Giuseppe d'Arimatea, l'uomo che (secondo i Vangeli), tolse Gesù dalla croce e lo avvolse nella santa sindone per poi deporlo nel sepolcro. Una ipotesi suggestiva nella storia della reliquia: nel suo peregrinare dalla Terra Santa fino a Torino, venne custodita in Britannia dai cavalieri templari, l'ordine soppresso nel 1312. Renzo Rossotti propone in queste pagine una Inghilterra insolita, che da sempre gli è molto cara. Così come ama Torino. Un binomio felice.

    Leggi di più Riduci