Senza perdere la tenerezza. Vita e morte di Ernesto Che Guevara - Paco Ignacio II Taibo - copertina

Senza perdere la tenerezza. Vita e morte di Ernesto Che Guevara

Paco Ignacio II Taibo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Il Saggiatore
Collana: Nuovi saggi
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 5 ottobre 2004
Pagine: 858 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788842812265
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 10,80

€ 20,00
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Premio Bancarella 1998. Torna nella nuova edizione definitiva, corretta e aggiornata, questa documentatissima biografia di Ernesto Che Guevara, frutto di un lavoro durato anni. Paco Taibo ha attinto a lettere, diari, appunti, articoli, poesie, discorsi, conferenze, interviste, testimonianze e documenti inediti conservati negli archivi cubani. La nascita in una famiglia della buona borghesia argentina, una giovinezza nomade e ribelle, l'epica avventura sulla Sierra Maestra e le responsabilità politiche nella Cuba assediata dall'embargo statunitense, fino alla tragica morte sui monti della Bolivia: da queste pagine emerge un ritratto virile e dolce, molto più ricco e profondo dell'icona oggi divulgata.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,94
di 5
Totale 17
5
16
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ilaria

    14/04/2017 20:48:00

    L'autore nutre una grande ammirazione per Ernesto Guevara, tuttavia le fonti sono molteplici ed accurate. E' segno di onestà intellettuale il fatto che Taibo utilizzi come fonti anche autori chiaramente dell"altra parte" politica. Su Guevara si è detto di tutto e di più per la sua forte connotazione politica, risalire a ciò che è accaduto in realtà nel modo più certo ed inoppugnabile, mi pare molto, molto difficile. Molti fatti continueranno ad essere viziati dalla passione personale, dall'interpretazione. Però, in questa biografia, l'impressione è che la narrazione si avvicini moltissimo alla realtà storica. C'è simpatia ed ammirazione per il personaggio, ma anche capacità critica. Guevara non emerge come un "santo" (San Ernesto de la Higuera, comunque, nell'immaginazione popolare), ma come un uomo di estremo coraggio che, più che per i suoi successi militari (e comunque anche "solo" Cuba non è poco) ha conquistato menti e cuori di generazioni per le sue idee. Discorsi, scritti, diari...sono una fucina di pensieri ai quali varrebbe davvero la pena, in questi tempi, ispirarsi. La biografia è scritta in modo scorrevole ed accattivante. La fine, che tutti sappiamo, e il suo "dopo" , così come vengono descritti da Taibo, commuovono, pur senza essere capitoli nè stucchevoli nè lacrimevoli. E' il ritratto di un uomo che ha vissuto onestamente fino all'estremo le sue idee di giustizia, senza essere per nulla perfetto, per nulla "supereroe". Un uomo. E basta. Ma è già tutto.

  • User Icon

    Salvatore

    14/02/2015 12:44:37

    Il libro, scritto da un appassionato del Che sarà particolarmente gradito agli aficionados di Guevara, ma gli amanti della storia tout court resteranno un poco perplessi. Alcuni eventi avrebbero meritato un maggiore approfondimento, ad esempio la scomparsa di Camilo Cienfuegos, un pezzo grosso della rivoluzione cubana; oppure alla presenza accanto al Che, nei giorni dell'insurrezione, di ambigui personaggi, come Mark Hermann poi rivelatisi collegati alla CIA. Vengono minimizzate le responsabilità del Che nelle fucilazioni del dopo rivoluzione, niente circa la persecuzione dei gay, poco sulla decisione di Guevara di esportare la rivoluzione in Congo. Emerge la figura di un idealista che tra un attacco d'asma ed una partita a scacchi qualche volta rimpiange il Peron, detesta il comunismo sovietico e simpatizza per quello cinese. Poi arriva la spedizione in Bolivia che forse doveva essere, nella mente del Che, il posto dal quale far partire la rivoluzione per tutta l'America Latina, ma soprattutto per l'Argentina. L'intera operazione appare viziata da un dilettantismo incredibile che già si era manifestato a Cuba (dove però i rivoltosi avevano potuto contare su di una vasta rete di appoggio, anche popolare) ed in Congo (dove si erano salvati per miracolo): subito individuati e scambiati inizialmente per narcotrafficanti, non vengono presi sul serio dalle forze armate boliviane. Successivamente riescono maldestramente ad attirarsi addosso tutto l'esercito della Bolivia che finisce per braccarli senza scampo, né pietà. Rifugiatisi imprudentemente in un canalone senza via d'uscita il Che ed i suoi uomini, stanchi, morti di fame e di sete, sofferenti di allucinazioni, con i vestiti sporchi dei loro stessi escrementi, isolati da tutti, sono costretti alla resa dopo un breve combattimento senza storia né gloria. Giudicato da un gruppo di generali boliviani, tra cui il fratello del leader del partito comunista boliviano, Ernesto Guevara viene finito a raffiche di mitra.

  • User Icon

    J

    03/01/2012 16:02:10

    Un personaggio che non si può non ammirare, leggendo questo libro si potrà finalmente conoscere la grandezza di Ernesto Guevara,anche il più fascista dovrebbe leggerlo per farsi un'idea su quest'uomo.

  • User Icon

    Diego Bogetti

    06/04/2010 17:04:26

    ragazzi si tratta di un libro che tratta un argomento sul quale è troppo facile polemizzare o schierarsi, giudicare o osannare. Ritengo giusto dire solo che va letto da chiunque, per crearsi un'opinione personale, perchè il libro è completamente neutro, l'autore è abilissimo nel riportare i fatti senza esprimere opinioni personali, è il libro più riuscito sul Che tra tutti quelli che mai letto. Imperdibile.

  • User Icon

    Laron

    06/04/2010 16:23:09

    Straordinario, bellissimo e potente...un'ottima biografia che svela, passo per passo, ogni singolo aspetto della vita del Che, l'uomo che tutti nominano ma purtroppo pochi conoscono realmente. Ben curata e vivamente consigliata. (Avrei desiderato una maggiore raccolta fotografica tra le pagine ma riconosco che il libro sarebbe diventato eccessivamente voluminoso), voto massimo.

  • User Icon

    Fabio P.

    26/07/2009 09:45:14

    Sto letteralmente divorando questo libro e sento già il bisogno di scrivere un commento. Sono alla pagina 100 su circa 700 (escludendo le note al fondo) e le mie impressioni sono ottime. Si legge senza nessuna pesantezza, anzi non ci si staccherebbe più. L'autore riesce a trasmettere al lettore molte emozioni. E' un libro che consiglio a tutti perchè è scritto molto bene (capitoletti tralaltro abbastanza corti) ed è ottimo per chi, come me, vuole informarsi da zero e senza preconcetti su un uomo che si sente nominare spesso e sempre in modo superficiale. Al termine di questo libro penso proprio che leggerò qualcosa di approfondito sulla storia recente dell'america latina, un'argomento che avevo già scoperto quando lessi "shock economy" di Naomi Klein (colgo l'occasione per consigliare a tutti quello che secondo me è il miglior libro che abbia mai letto) e che ritengo molto molto importante per la nostra storia recente e contemporanea e determinante per il futuro.

  • User Icon

    Ilaria

    06/05/2009 09:27:44

    Il Che ragazzo determinato (nonostante l'asma), il Che medico, il Che rivoluzionario. C'è tanto amore nel racconto biografico di Taibo II. Lo stesso amore che folle di donne e uomini continuano a tributare all'eterno, meraviglioso Comandante. Hasta siempre!

  • User Icon

    Roberto

    02/02/2009 20:14:55

    Bellissimo, nessun altro ha saputo raccontare in maniera piu'dettagliata e appassionante la vita di Che Guevara

  • User Icon

    CLAUDIO

    25/04/2007 11:06:40

    Che dire... una vita, una storia di un uomo Che ha provato a cambiare il mondo... è riuscito a cambiare il mondo e ancora lo sta facendo. HASTA SIEMPRE COMANDANTE!

  • User Icon

    alex34

    02/12/2006 18:17:45

    che dire!ne ho lette altre di biografie del Che,questa è la piu vera ed emozionate

  • User Icon

    Marco

    04/07/2006 11:36:16

    Stupendo. Oserei dire commovevente.

  • User Icon

    Luca

    30/12/2005 12:17:42

    fantastico!! fa conoscere Che Guevara nei minimi particolari!! dalla nascita alla morte...oltre 700 pagine di vita, e che vita!!!! descrive minuziosamente tutto cio che riguarda la vita del Comandante!! ottimo libro!

  • User Icon

    leonardo

    02/11/2005 19:39:05

    Ho letto il libro anni fa e mi è piaciuto moltissimo Di recente ho appreso da fonti incontestabili che vi sarebbero moltissimi errori ("uno in ogni pagina"). Comunque non posso dimenticare la passione con cui l'ho letto.

  • User Icon

    Lorenzo Bigio

    21/04/2005 16:51:26

    Definire questa biografia ottima vorrebbe dire sminuirla.E'spettacolare il modo in cui Taibo narra anche gli eventi più insignificanti della vita del Che.Un lavoro davvero completo e perfetto per chiunque voglia conoscere vita morte e miracoli (il tutto narrato in modo molto fluido) del mitico Comandante.

  • User Icon

    Tracciaubriaca

    20/04/2005 14:14:55

    Quest'opera monumentale si legge come un vero romanzo, senza con questo che si sconfini nell'invenzione o peggio nel sensazionale. Il modo migliore per chi vuole capire, senza pregiudizi di alcuna natura, il perchè l'effige del Che campeggia in quasi tutto il mondo su poster, magliette ed altro ancora. Un libro appassionato ed appassionante.

  • User Icon

    Alessandro

    20/03/2005 18:49:38

    Molto bello, il modo migliore per conoscere Che Guevara, personaggio che campeggia sulle magliette in molte manifestazioni o che viene utilizzato dal regime cubano a scopo demagogico. Taibo II ne traccia l'incredibile avventura, senza cadere in un facile romanzamento di un personaggio già mito durante la sua turbolenta vita. Penso che si possa tranquillamente confermare che sia il libro meglio riuscito sul Che.

  • User Icon

    Massimo

    14/12/2004 19:07:17

    Bellissimo... sembra che la storia avvenga nel mentre la leggiamo... Tratteggia il Che spendidamente, nei suoi tanti pregi e anche nei difetti!

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
  • Paco Ignacio II Taibo Cover

    Paco Ignacio Taibo II fin da bambino si è trasferito con la famiglia, di solide tradizioni antifranchiste, a Città del Messico, dove vive tuttora. Docente universitario e giornalista, è considerato uno dei più importanti scrittori messicani. La sua fama, in patria e fuori, è dovuta sia al suo lavoro di storico, sia alla sua opera di narratore prolifico e versatile, per la quale ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui due premi Hammett e un premio Planeta. Ha pubblicato 56 libri, tradotti in oltre venti paesi. Per Marco Tropea Editore sono usciti: Ombre nell’ombra, Sentendo che il campo di battaglia, Ma tu lo sai che è impossibile, Rivoluzionario di passaggio, Ritornano le ombre, Eroi convocati (in La banda dei quattro), Morti... Approfondisci
Note legali