Il sesso delle ciliegie

Jeanette Winterson

Editore: Mondadori
Anno edizione: 1999
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788804469308
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,13

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    katia

    19/01/2007 14:43:22

    Un libro che ti fa immerge con apparente delirio in un mondo tanto delicato quanto reale. Dietro le sue musicali invenzioni linguistiche la Winterson cela la forza del suo pensiero. Una pittrice di parole, che parla d'amore assoluto. Non certo adatto a chi non si lascia mai andare alla costruzione della realtà con l'evanescenza delle immagini irrazionali.

  • User Icon

    Sara

    08/09/2006 12:35:08

    uno dei libri più belli della winterson, certo non al pari di scritto sul corpo, ma nemmeno di altre "personali delusioni" come passione o non ci sono solo le arance...

  • User Icon

    Cheruby

    04/12/2002 17:55:31

    Bel libro,sembra poter prendere il volo ad ogni pagina,salvo ricadere appena dopo per eccesso di autostima. Bei punti in cui ricorda un certo Borges,ma l accostamento fa rabbrividire al solo pensiero.E l ultimo dei suoi libri,ma spero non il migliore,non mi resta che leggere i restanti.Difficile farsi un nidea lell autrice con queste 189 pagine,ma voglio crederci,questo libro mi ci fa credere.Insomma 6 euro o giu di li,li vale.Leggetelo,poi mi direte.La mia sensazione e stata quella provada quando ho assaggiato x la prima volta un Suado Mulino Bianco...Buono,ma mi attendevo dio meglio.

Scrivi una recensione

Al tempo di re Carlo II, in una Londra assediata dalla peste, Jordan decide di mettersi in viaggio per conoscere il mondo. Scoprirà presto che l'unico limite all'avventura umana risiede nella forza dell'immaginazione. Un libro affascinante che mescola il gusto orientale per la fiaba e la tradizione filosofica occidentale. Un romanzo che conferma la Winterson come autrice di libri di culto.