Il sesto faraone - Hans Tuzzi - copertina

Il sesto faraone

Hans Tuzzi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Collana: Varianti
Anno edizione: 2016
Pagine: 165 p., Brossura
  • EAN: 9788833927558
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,66

€ 14,90
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il sesto faraone

Hans Tuzzi

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il sesto faraone

Hans Tuzzi

€ 14,90

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il sesto faraone

Hans Tuzzi

€ 14,90

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Il secondo romanzo della trilogia dedicata a Neron Vukcic: dopo Il Trio dell’arciduca, ambientato a Sarajevo, Neron sbarca ad Alessandria d’Egitto.

«Tuzzi è il miglior autore di gialli di qualità attualmente al lavoro.» – Corrado Augias

«Magistrale, in ogni senso. Hans Tuzzi si conferma come uno dei migliori scrittori, non solo giallista, italiani.» – Fabrizio d’Esposito

Aprile 1921. Emerso dal vortice della Grande guerra senza un soldo e senza una patria, Neron Vukcic – che i lettori hanno già visto all’opera nella spy-story Il Trio dell’arciduca – accetta l’inattesa proposta di Taamar Margulies, il ricco mercante di spezie conosciuto a Costantinopoli una vita fa, nel giugno 1914: l’anziano Margulies, infatti, sospetta che il genero Aaron Peres, a capo della filiale di Alessandria d’Egitto, falsifichi i giri contabili dell’azienda, forse per garantire un sostegno economico ai Giovani Turchi ribelli all’esangue governo del Sultano. Vukcic accetta, e sbarca ad Alessandria, la fascinosa Perla del Mediterraneo, la città fondata da Alessandro il Grande cantata da poeti e viaggiatori, metropoli sensuale con più religioni e razze e lingue e sessi di quante siano le dita delle mani. Così, nella voglia di vivere scoppiata con il dopoguerra, tra la società cosmopolita che affolla le strade, i club e le spiagge, tra archeologi impegnati in campagne di scavo e giovani coppie lanciate nei nuovi balli venuti dall’America, tra i segni dell’antico splendore e il presente segnato dalla sorda crescente insofferenza nei confronti della dominazione inglese, il robusto ex agente segreto del governo imperial-regio austroungarico incomincia a indagare. Ma l’imprevisto non tarda a cambiare le regole del gioco: al termine di un’elegante cena in onore di due noti archeologi, nel giardino di villa Peres viene trovato cadavere un noto antiquario greco in fama di usuraio. Con un proiettile in testa. E accanto, svenuta, una pistola in grembo, la signora Peres. La polizia giunge a una conclusione ovvia. Margulies, tuttavia, non ci sta. E incarica Vukcic di dimostrare l’innocenza della figlia. Nel solo modo possibile. Trovando il vero colpevole.
3,67
di 5
Totale 6
5
3
4
1
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Teofilatto Dei Leonzi

    27/02/2019 15:41:19

    Un netto miglioramento rispetto a "il trio dell'arciduca", il primo caso del giovane Nero Wolfe: ne "il sesto faraone" Hans Tuzzi decide di rispettare le regole del giallo classico (da lui stesso stilate sulle pagine della rivista "il Libraio"), e il risultato arriva. La Alessandria multiculturale degli inglesi, degli ebrei, dei greci come Kavafis, popolata di ricchi rampolli e colti ecclesiastici, fa da sfondo a un giallo che più classico non si può, dove Neron Vukcic si muove molto più a suo agio che nella spy story "on the railroad" del primo romanzo. L'autore, come suo stile, dissemina nuovamente infinite citazioni e omaggi da bibliofilo, ma questa volta riesce a mimetizzarle nell'intreccio con più garbo e discrezione, e tutta la lettura ne giova. Il mistero non è troppo misterioso e ancora manca una spalla che faccia da controparte ai primi bronci giovanili di Vukcic, ma il risultato è godibile. Attendiamo un nuovo seguito!

  • User Icon

    Alessandro Cosi

    06/09/2017 07:37:47

    Bella l’idea di due gialli con protagonista Nero Wolfe prima di Nero Wolfe, Il Trio dell’Arciduca e questo Sesto Faraone. Bella, accurata e quasi cinematografica la rappresentazione di Alessandria d’Egitto al crepuscolo del colonialismo. Bella l’idea di sfidare il lettore non tanto sull’identità dell’assassino, quanto sull’indizio che lo tradisce. Bello lo stile, in questo autore sempre molto accurato. Io, che sono fiorentino da otto generazioni, ho poi apprezzato il dialogo con l’oste Dante e sua moglie Bice, Beatrice. Ricordo infatti che la comunità italiana era molto numerosa, ad Alessandria, città natale di Ungaretti, Pea, Marinetti. Bravo, Tuzzi.

  • User Icon

    Piera Colombo

    28/08/2016 09:12:49

    Concordo in pieno con Daniele, che mi ha preceduto di pochi giorni nella recensione di questo libro. Una trama troppo fragile, ingarbugliata da un inutile sfoggio di erudizione che serve per lo più a mascherare l'esilità e la scarsa attrattività della storia "gialla"

  • User Icon

    daniele

    11/08/2016 09:56:55

    Un libro irritante. Fortunatamente trovato a metà prezzo. Prontamente rivenduto (rarissimo che mi accada). Di bello e azzeccato c'è l'ambientazione nella magica, cosmopolita, lussuriosa Alessandria d'Egitto dei primi del '900. Per il resto mi è parso un discreto sfoggio di erudizione e un fin troppo complesso groviglio di personaggi. Conclusione del libro molto, troppo in stile "Hercule Poirot raduna attorno a sé tutti i protagonisti e gli eventuali sospettati prima di scoprire l'assassino". Attorno alla pagina 122, risulta patetico nel dialogo tra il protagonista e un ristoratore oriundo fiorentino lo scimmiottare il dialetto toscano con errori gratuiti e clamorosi. Un autore così attento a documentarsi (per poi poterlo mostrare) avrebbe potuto consultarsi con un fiorentino vero...

  • User Icon

    Claudio

    31/05/2016 21:30:55

    Il sesto faraone è un sigaro che viene fumato dall'assassino di questo romanzo. Il secondo con protagonista Neron Vukcic, che più avanti diventerà in America Nero Wolfe. Siamo nel 1921, pochi anni dopo la fine della guerra e Vukcic viene ingaggiato da un ricco mercante di Alessandria d'Egitto per trovare il colpevole di un omicidio di cui viene sospettata la figlia. E il futuro Nero Wolfe riesce nell'intento, naturalmente.

  • User Icon

    Giampiero Cinque

    31/03/2016 14:16:40

    Ad Alessandria d'Egitto, "città sensuale con più religioni e razze e lingue delle dita di una mano" ritroviamo Neron Vukcik, ex spia dell'impero austroungarico che abbiamo conosciuto nel romanzo precedente di Tuzzi, "Il Trio dell'arciduca". E' il 1921 e l'anziano e ricco mercante di spezie Taamer Margulis, conosciuto da Vukcik sette anni prima, propone un incarico delicato all'ex spia: dovrà accertare se è vero, come sospetta Margulis, che il genero di questi, Aaron Peres, marito di Miriam Margulis, nella sede alessandrina dell'azienda del suocero si impadronisce illecitamente di denaro per ragioni ideologiche. Ospitato in casa Peres con l'identità di nuovo impiegato della filiale, Vukcik ha appena incominciato a conoscere il suo nuovo mondo quando l'imprevisto arriva in forma di cadavere, quello dell'antiquario greco Theofanous, assassinato nel giardino di villa Peres. Principale indiziata Miriam Margulis, trovata in stato d'incoscienza, come drogata, sul luogo del delitto. Ancora un elogio per Hans Tuzzi, elegante senza essere lezioso, erudito senza essere noioso. Tra porcellane, argenti, oggetti preziosi, rarità bibliografiche e delizie gastronomiche, cui fanno da contrappunto alcuni luoghi modesti di Alessandria, prendono vita un ambiente familiare e una città cosmopolita ai tempi di Kavafis anziano. E poi, naturalmente, l'indagine che dovrebbe liberare Miriam dal sospetto. C'è ancora qualcuno davvero convinto che il giallo non possa essere ottima letteratura ? A proposito, l'assassino non è il maggiordomo, però un maggiordomo c'è.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Hans Tuzzi Cover

    Hans Tuzzi, pseudonimo di Adriano Bon, è l’apprezzato autore – oltre che di saggi sulla storia del libro e sul suo mercato antiquario – dei celebri gialli ambientati a Milano che hanno come protagonista il commissario Melis: Il Maestro della Testa sfondata (2002), Perché Yellow non correrà (2003), Tre delitti un’estate (2005). Gli ultimi tre: La morte segue i magi (2009), L’ora incerta fra il cane e il lupo (2010), Un posto sbagliato per morire (2011) sono pubblicati da Bollati Boringhieri.Con Vanagloria (2012), Tuzzi ci regala una nuova, sorprendente prova narrativa fuori dal genere giallo e con Morte di un magnate americano (2013) arriva finalista al Premio Commisso. Altri suoi libri pubblicati da Bollati Boringhieri sono: La figlia... Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali