Le sette dinastie - Matteo Strukul - ebook

Le sette dinastie

Matteo Strukul

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 628,44 KB
Pagine della versione a stampa: 538 p.
  • EAN: 9788822737199
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il romanzo più atteso dell’anno

L’autore della saga bestseller I Medici

Tradotto in tutto il mondo


Sette famiglie, sette sovrani, sei città: questa è l’Italia del XV secolo, dilaniata da guerre, intrighi e tradimenti, governata da signori talvolta lungimiranti, ma molto spesso assetati di potere e dall’indole sanguinaria. A Milano, Filippo Maria, l’ultimo dei Visconti, in assenza di figli maschi cerca di garantire la propria discendenza dando in sposa la giovanissima figlia a Francesco Sforza, promettente uomo d’arme. Intanto trama contro il nemico giurato, Venezia, tentando di corromperne il capitano generale, il conte di Carmagnola. Ma i Condulmer non temono gli attacchi: smascherano il complotto e riescono a imporre sul soglio di Pietro proprio un veneziano, che diverrà papa con il nome di Eugenio IV. Tuttavia il duca milanese troverà alleati anche a Roma: sono i rappresentanti della famiglia Colonna, ostili al papa che viene da Venezia e decisi a cacciarlo dalla città. Solo l’aiuto dei Medici riesce a scongiurare la morte del pontefice, costretto però a un esilio forzato a Firenze. E mentre nel sud dell’Italia si fa sempre più cruenta la guerra tra angioini e aragonesi, il destino della penisola italica è sempre più avvolto nell’incertezza.

Sette famiglie.
Sette sovrani.
Sei città.
Il gioco dei troni nell’Italia del Rinascimento.


Dall’autore vincitore del Premio Bancarella

Hanno scritto dei suoi romanzi:

«Guerre, passioni, congiure, tradimenti e intrighi: la ricetta di Strukul, tra storia e invenzione, piace e diventa bestseller.»
Il Venerdì di Repubblica

«Matteo Strukul ripercorre, tra attenzione ai fatti e reinvenzione romanzesca, la saga della dinastia più potente del Rinascimento.»
Il Corriere della Sera

«Strukul è un autore eclettico e accattivante, che sa raccontare la grande Storia con la leggerezza e la velocità dei nostri tempi. Un Dumas 2.0.»
La Stampa

«Matteo Strukul è una delle voci più importanti della nuova narrativa italiana: dovete assolutamente leggerlo.»
Joe R. Lansdale



Matteo Strukul

è nato a Padova nel 1973. È laureato in giurisprudenza e dottore di ricerca in diritto europeo. Le sue opere sono in corso di pubblicazione in sedici lingue, pubblicate in trenta Paesi e opzionate per il cinema. Il primo romanzo della saga sui Medici, Una dinastia al potere, ha vinto il Premio Bancarella 2017. La serie (che comprende anche Un uomo al potere, Una regina al potere e Decadenza di una famiglia) è in corso di pubblicazione in 12 lingue e in più di 25 Paesi. La Newton Compton ha pubblicato anche Inquisizione Michelangelo.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,83
di 5
Totale 6
5
5
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Nico73

    28/08/2020 22:08:23

    Un libro che appassiona e incuriosisce. Si legge con piacere, rivivendo i fasti e le ombre delle corti rinascimentali, tra intrighi e passioni che divorano e infiammano cuori e menti. Ambizione, avidità di potere e ricchezza, ma anche mecenatismo e amore per l'arte: in poche parole il nostro immaginario di Rinascimento. L'autore è però attento e scrupoloso nella ricerca delle fonti e nella ricostruzione, pertanto realtà e finzione creano un intreccio riuscito

  • User Icon

    Lucia

    13/05/2020 22:37:49

    Davvero un bel romanzo, avvincente, ben scritto e ben documentato: l'autore è scrupoloso nella ricostruzione storica ma non appesantisce la narrazione con pedanteria, anzi, riesce a catturare l'attenzione del lettore e a far rivivere i personaggi del passato con maestria. Attendo il seguito per immergermi di nuovo con piacere nell'atmosfera del Rinascimento!

  • User Icon

    Lukebux

    13/05/2020 07:01:05

    L'Italia del XV secolo, l'Italia divisa in una moltitudine di stati, repubbliche e ducati in continua lotta tra di loro, un periodo estremamente complesso storicamente, ricco di guerre per il potere tra le famiglie più importanti della penisola italiana. Sono però anche gli anni di grandi personaggi storici che hanno gettato le basi di quel periodo d'oro italiano, il Rinascimento, la fioritura dell'arte in tutti i suoi aspetti. Estremamente interessante la costruzione del romanzo che riesce a intreccciare la vita, il pensiero e la politica di sette grandi dinastie in un unico grande racconto, lo scrittore con il suo stile di scrittura riesce a trasportarci all'interno delle vicende, attraverso una scrittura che non stanca mai! Per me, è un romanzo storico eccelente, consigliato a tutti i lettori!

  • User Icon

    Giaggio

    12/05/2020 20:08:21

    Interessantissima e avvincente narrazione della storia italiana del XV secolo tra lotte di potere, soprusi, angherie e lotte per conquistare un posto al sole nella penisola italica, dilaniata da guerre tra le varie dinastie che la governano. Da nord a sud, un romanzo che mi ha fatto fare un viaggio nel medioevo del nostro Paese, ancora lontano dell'unità.

  • User Icon

    Charlie57

    11/11/2019 19:40:49

    Ammiro questo scrittore che ci insegna la storia romanzandola. Anche in questa sua ultima "fatica" l'autore ci porta nel medioevo quando i signori di Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Ferrara e Mantova trascorrevano il loro tempo guerreggiando gli uni con gli altri tra reciproche alleanze che venivano subito tradite per i propri interessi. Ovviamente, chi pagava il prezzo di questi continui giochi di potere erano i popoli che subivano guerre, povertà e fame. Un buon libro che consiglio agli amanti del genere storico.

  • User Icon

    Il SegnaLibro di Deborah

    08/11/2019 12:39:34

    1418. Milano, Roma, Venezia, Napoli, Ferrara, Firenze sono in lotta per la supremazia. La danza delle battaglie ha inizio. Visconti-Sforza, Colonna, Borgia, Condulmer, Aragonesi, Estensi e Medici si scontrano e si accordano nell'Italia rinascimentale, tra combattimenti sanguinosi e patti strategici.  Nel suo nuovo romanzo "Le sette dinastie", edito da Newton Compton Editori, primo capitolo di una saga che si preannuncia colossale, Matteo Strukul sfoggia tutta la sua straordinaria abilità di romanziere, per regalare al lettore il quadro politico dell'Italia rinascimentale. Strukul non si limita a raccontare, ma, con una maestria sorprendente, prende per mano il lettore e, attraverso la porta delle sue parole, lo accompagna nel glorioso passato del nostro Paese, che in questo romanzo torna a splendere, fulgente come non mai. Un libro che entra nel vivo delle lotte e degli intrighi di potere del '400, tra nobili famiglie e valorosi soldati di ventura, ripercorrendo i patti, i maneggi e le strategie degli importanti personaggi che hanno popolato questa incredibile epoca storica. Con stupefacente abilità, Strukul riesce a rendere perfettamente pregi e difetti dei protagonisti, anche attraverso dialoghi straordinariamente vividi e brillanti. "Le sette dinastie" si dimostra, così, un'opera epica, capace di far conoscere la storia attraverso l'appassionante ritmo del romanzo, coinvolgendo il lettore a 360 gradi. E rammenta ad ognuno di noi quanto la nostra Italia sia stata il faro della cultura nella storia del mondo, in un passato che ci ha lasciato un patrimonio storico e artistico senza eguali.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Matteo Strukul Cover

    Scoperto da Massimo Carlotto, ha pubblicato presso le Edizioni e/o La ballata di Mila (vincitore del Premio speciale Valpolicella 2011 e semifinalista al Premio Scerbanenco 2011) e ha anche scritto la sceneggiatura del fumetto Red Dread (Lateral Publish 2012), basato sulle avventure dell'eroina del suo primo romanzo, Mila Zago, disegnato da Alessandro Vitti e vincitore del Premio Leone di Narnia 2012 come miglior fumetto seriale italiano.Laureato in Giurisprudenza e dottore di ricerca in Diritti europeo dei contratti, collaboratore con "Il Mattino di Padova", "La nuova di Venezia e Mestre" e "La tribuna di Treviso". Ha inoltre ideato e fondato Sugarpulp, movimento letterario veneto che ha ricevuto la benedizione di Joe R. Lansdale e Victor Gischler, nonché direttore artistico dello... Approfondisci
Note legali