Il settimo manoscritto - Fabrizio Santi - ebook

Il settimo manoscritto

Fabrizio Santi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,13 MB
Pagine della versione a stampa: 335 p.
  • EAN: 9788854198388
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 3,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dalla cassaforte del monastero di San Gregorio al Celio è stato rubato un manoscritto, l'Unicum. Redatto in italiano cinquecentesco, nessuno è mai riuscito a interpretarlo. Eppure non c'è alcun motivo che giustifichi il furto: in giro ne esistono infatti altre copie. Giulio Salviati, scrittore di successo da tempo in crisi d'ispirazione, vive in una piccola mansarda a Trastevere ed è a corto di soldi. Una sera riceve la visita di un personaggio incappucciato, che gli chiede di indagare su quel furto, in cambio di una cospicua somma di denaro: la logica stringente con cui Salviati scrive i suoi thriller - pensa il misterioso committente - lo porterà là dove la polizia non è riuscita ad arrivare. Grazie alle sue indagini Salviati scopre che esiste un libro, conservato alla biblioteca Angelica, che parla proprio dell'Unicum. Ma qualcuno lo sta già leggendo. Chi è? La rocambolesca ricerca sulle tracce del manoscritto lo condurrà dentro a storici palazzi romani, fino a sconosciuti e inquietanti sotterranei... Cosa cela quell'antico codice di così importante? Un segreto per cui qualcuno è disposto a uccidere...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,67
di 5
Totale 3
5
0
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Robin

    29/09/2019 22:47:20

    La semplicità descrittiva di questo autore è disarmante. Mi piace perché nella sua genuinità è più grande dei tanti "Umberto Eco" del nostro tempo. Sa come si tiene desta l'attenzione del lettore, attraverso le sue trame sempre corpose e intriganti. Non è mai esagerato o volgare. E, soprattutto, è autentico! Da leggere: merita!

  • User Icon

    Grazia

    21/09/2018 14:08:09

    Ho ricevuto questo libro dalla Newton Compton per essere iscritta al Club dei Lettori. Premetto che non amo particolarmente i thriller, ma devo ammettere che ho trovato, inizialmente, questo romanzo particolarmente intrigante; la cover è molto particolare, ha attirato subito la mia attenzione! La storia parte molto bene, incuriosisce e tiene incollato il lettore fino alla fine. Peccato che il finale mi ha un pò deluso, mi sarei aspettata un finale diverso, un pò meno affrettato. Il linguaggio è semplice, scorrevole e la storia è ben delineata. Consigliato a chi piace il genere.

  • User Icon

    Raffaella Bianchi

    03/01/2017 12:12:42

    Dopo “ Il quadro maledetto ”, ecco l’opera seconda di Fabrizio Santi, ambientata sempre a Roma ma con un protagonista differente. Giulio Salviati è uno scrittore romano di gialli, in crisi d’ispirazione dopo aver pubblicato alcuni libri di successo. Inaspettatamente uno sconosciuto gli propone, pagandogli una cospicua ricompensa, di indagare sul furto dell’Unicum, un manoscritto cinquecentesco trafugato dal monastero di S. Gregorio al Celio. Salviati, in parte perché ormai a corto di soldi, in parte perché non riesce a scrivere un nuovo romanzo, accetta la proposta. Si ritrova così a indagare su questo manoscritto, che parrebbe senza valore né letterario né economico. Eppure nella vicenda lo scrittore troverà sul suo cammino ben due omicidi e una setta segreta dai fini misteriosi. Ad aiutarlo nel tentativo di risolvere il mistero c’è Elena, una giovane che lavora alla biblioteca Angelica, dove Salviati si reca per cercare tracce dell’ Unicum in altri libri. Lo stile di Fabrizio Santi è sempre gradevole e la suspense è supportata da una buona dose di autoironia del protagonista. La caratteristica che ho apprezzato di più in questo giallo, come nel precedente, è la descrizione precisa, che non diventa mai fine a se stessa o pedante, di vie, luoghi, monumenti, dell’atmosfera stessa di Roma: si percepisce l’amore dell’autore per la sua città. Non manca, come nel romanzo precedente, un'aura di esoterismo che avvolge sia il manoscritto rubato, sia alcuni dei personaggi che il protagonista incontra nelle sue ricerche. E la fine del giallo, di cui non rivelo alcun particolare, lascia avvolto il lettore nel rinvio a un mistero imponderabile ma esistenziale che l'autore lascia intuire, così come era avvenuto ne " Il quadro maledetto ".

  • Fabrizio Santi Cover

    Fabrizio Santi è nato e vive a Roma. Dopo aver conseguito la laurea in Lingue e letterature straniere ha cominciato a insegnare inglese in un liceo scientifico romano. Il quadro maledetto (Newton Compton 2016) è il suo primo romanzo. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali