Shiny and Oh so Bright vol.1

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Napalm Records
Data di pubblicazione: 11 ottobre 2019
  • EAN: 0840588119707
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 11,50

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 11,50 €)

Formatisi a Chicago, IL, nel 1988, i The Smashing Pumpkins hanno pubblicato il loro album di debutto “Gish” nel 1991, ottenendo un successo clamoroso nel 1993 con il 4 volte platino “Siamese Dream” e il 10 volte platino “Mellon Collie and the Infinite Sadness” del 1995. Dopo l’uscita di “Adore, Machina/The Machine of God” e “Machina II/The Friends & Enemies of Modern Music”, nel 2000 la line up originaria del gruppo si è separata. Il cantante/chitarrista Billy Corgan ha riformato la band nel 2005, selezionando vari collaboratori per realizzare lavori come “Zeitgeist”, “Teargarden by Kaleidyscope”, “Oceania” e “Monuments to an Elegy”.
Nel giugno 2018, i The Smashing Pumpkins hanno presentato un nuovo singolo, ‘Solara’, iniziando così il loro monumentale Shiny and Oh So Bright Tour. La traccia è il primo materiale originale in oltre 18 anni ed è suonata dai membri fondatori Billy Corgan, James Iha, Jimmy Chamberlin assieme al chitarrista Jeff Schroeder, e offre un primo assaggio del nuovo sound della band riformata forgiato insieme al leggendario produttore Rick Rubin. La band annuncia quindi il suo 10° album in studio, “Shiny and Oh So Bright, vol. 1 / LP: No Past. No Future. No Sun”, in concomitanza con il secondo singolo ‘Silvery Sometimes (Ghosts)’.
Disco 1
1
Knights of Malta
2
Silvery Sometimes (Ghosts)
3
Travels
4
Solara
5
Alienation
6
Marchin' on
7
With Sympathy
8
Seek and You Shall Destroy
2,5
di 5
Totale 2
5
0
4
1
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ics

    16/04/2019 05:21:24

    Forse non sarà un album che fa gioire i nostalgici, ma i tempi cambiano, cambiano la vita e le esperienze dei compositori e dei musicisti. Per tale ragione non disprezzo questo album, che tutto sommato, non è così deludente come tanti dicono. Propone sfaccettature diverse della band, e come tale dovrebbe essere considerato.

  • User Icon

    Marco

    16/11/2018 15:02:36

    Sono ormai morti da tempo ma sembrano non accorgersene. Ogni album è sempre peggiore del precedente, anche se stavolta ci alleviano la lagna solo con 8 canzoni (di cui l'ultima di 2:45 minuti). Sono finiti i bei tempi di Mellon Collie e Adore, ma Billy Corgan ha distrutto il gruppo in passato ma, nonostante le prove soliste (di cui una recentissima), non riesce mai a staccarsi definitivamente dalla sua creatura e la ripropone cambiando un po' il sound e recuperando James Iha destando curiosità tra i vecchi fans. Molto deludente.

Note legali