Categorie

Shortbus. Dove tutto è permesso

(Shortbus)

Paese: Stati Uniti
Anno: 2006
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 18 anni

€ 7,43

€ 7,99

Risparmi € 0,56 (7%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    FFortunato

    22/11/2012 23.04.02

    Non è un film a tematica gay, come è stato etichettato in modo un pò semplicistico da alcuni critici. E' invece un film sulla sessualità, in tutti i suoi aspetti. Secondo me è un prodotto ben riuscito, le scene di sesso e i nudi non appaiono nè volgari nè comici. Da vedere.

  • User Icon

    STANLEY

    29/11/2009 13.13.47

    Film gradevole che affronta tematiche legate alla sessualità e non si tratta né di erotismo, né tanto meno di pornografia in quanto c'è il rapporto con l'altro, l'interazione tra sé differenti, che siano etero illusi l'uno dell'altro di avere un rapporto appagante, omosex o sadomaso. Dicevo che si tratta di un film che affronta non con completezza temi legati alla NY post 11 settembre o anche quello delle malattie sessualmente trasmissibili, e ritengo che questa sia una scelta del regista, scelta che condivido perché il film tratta la complessità dei rapporti umani visti sotto molteplici sfaccettature, prima fra tutte quella della sessualità, come accennavo. Sostanzialmente mi è piaciuto, è ben girato, fotografia buona, con un inizio esilarante, insomma da vedere. Simpaticissimo/a Justin Bond, nel ruolo di se stesso. Invece non ho apprezzato molto la NY a fumetti che ogni tanto viene fatta vedere nel film: una volta all'inizio del film (e magari verso la fine) sarebbe stata più che sufficiente.

  • User Icon

    cogito ergo sum

    10/09/2009 13.24.19

    Faccio mio il primo commento, quello del 2007, del Sig. Rossini: """Un film che mai avrei pensato di poter vedere in Italia data l'attuale campagna di moralizzazione e di censura""", aggiundendovi solo "catto-reazionaria" affinché non sfugga che oltre alle gerarchie ecclesiastiche, chi strozza la libertà di espressione, oggi, in Italia, è sempre la "maggioranza silenziosa", sempre meno silenziosa, peraltro. Il film è geniale, "porno" solo per chi non sa di che cosa parla, riguardo a quel tema. Simpaticissimo, autenticamente umoristico; a tratti anche amaro. Giova ricordare - segnalare a chi non sa, non vede, non "fa" - che la sessualità, in occidente, si è liberata da ben poco tempo rispetto alla grandi, pluri-millennarie civiltà orientali; e anche in materia di sesso, la multiforme, quotidiana, realtà supera di gran lunga la fantasia. Anche quella di John Cameron Mitchell.

  • User Icon

    JD

    23/02/2008 11.25.29

    Da confrontare con "Head on".Il regista accredita gli interpreti(tutti non professionisti e notevoli) come co-sceneggiatori e riece a descrivere con indubbio talento un mondo dove la realizzazione di se passa attraverso la sperimentazione sessuale.Se è vero però che riece ad evitare il gratuito,non è altrettanto convincente quando cerca di affrontare temi seri(aids,morte,11 Settembre),e la rappresentazione della Grande Mela come un modellino a luci colorate stona.Innegabile comunque,la capacità di far affiorare tra una scena hard e l'altra sensualità e tenerezza.

  • User Icon

    Riccardo

    09/10/2007 20.20.39

    Un film diverso, aperto, scottante e mai scontato! Lo hanno definito porno... Non proprio. La pornografia è un'altra cosa ma se ci si ferma alla fotografia non manca proprio nulla. Divertente e riflessivo non so se da vedere di nascosto o in compagnia e forse ci si strappano tante discussioni. OTTIMO

  • User Icon

    Rossini Stelio

    27/03/2007 12.31.51

    Film assolutamente anticonvenzionale, che dire . . . alternativo, forse da vedere più volte. Un film che mai avrei pensato di poter vedere in Italia data l'attuale campagna di moralizzazione e di censura. Quando ho visto il film in sala c'era ogni tipo di pubblico, dalle coppie sposate, ai single di ogni età e nonostante gli scettici al termine l'opinione era tutto sommato positiva, ho sentito gente ridere e divertirsi al vedere alcune scene. Credo, che finché si potrà decidere cosa, come, quando vedere,leggere o esprimere qualcosa si avrà una vera libertà ma durerà??? Da Vedere.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: BiM, 2007
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 101 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2