La signora Miniver

Mrs. Miniver

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 23 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 12,88 €)

Durante la Seconda Guerra Mondiale, una donna e la sua famiglia di estrazione borghese, mostrano grande coraggio nell'affrontare gli orrori della guerra. Il film ha avuto un seguito nel 1950.

1942 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice - Garson Greer
1942 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice non protagonista - Wright Teresa

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2012
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Note: versione rimasterizzata
  • Durata: 134 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - stereo);Tedesco (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Greer Garson Cover

    "Nome d'arte di Eileen Evelyn G. G., attrice inglese. Scoperta da L.B. Mayer, diventa l'interprete di alcuni classici degli anni d'oro della mgm come Addio Mr. Chips! (1939) di S. Wood, per il quale riceve una nomination; Orgoglio e pregiudizio (1940) di R.Z. Leonard; lo strappalacrime Fiori nella polvere (1941) di M. LeRoy; l'efficace film di propaganda antinazista La signora Miniver (1942) di W. Wyler; e il Giulio Cesare (1953) di J.L. Mankiewicz. Dopo una lunga battuta d'arresto la sua popolarità è ravvivata dal ruolo di Eleanor Roosevelt in Sunrise at Campobello (Alba a Campobello, 1960) di V.J. Donehue, probabilmente il suo lavoro più raffinato. Le ultime apparizioni al cinema sono in Dominique (1966) di H. Koster e Il più felice dei miliardari (1967) di N. Tokar, cui seguono alcuni film... Approfondisci
  • Walter Pidgeon Cover

    "Attore statunitense. Ottimo commediante, occasionalmente anche cantante, conosce i suoi primi successi sui palcoscenici di New York (nel musical Puzzles of 1925) e di Londra (At Home). Nel cinema dal 1926 (Mannequin di J. Cruze), si fa notare per la sua prova in Saratoga (1936) di J. Conway, prima di una lunga serie di caratterizzazioni che l'avrebbero visto eccellere in parti di uomo posato e riflessivo, spesso trascinato in situazioni assurde e imprevedibili (Com'era verde la mia valle, 1941, di J. Ford; La signora Miniver, 1942 di W. Wyler; I tre sergenti, 1951 di T. Garnett; Il bruto e la bella, 1952 di V. Minnelli; La sete del potere, 1954, di R. Wise; L'ultima volta che vidi Parigi, 1954, di R. Brooks; Il pianeta proibito, 1956, di F.M. Wilcox; Tempesta su Washington, 1962, di O. Preminger;... Approfondisci
Note legali