Il Signore degli anelli. Il ritorno del re (4 DVD). Special Edition

(The Lord of the Rings. The Return of the King)

Titolo originale: The Lord of the Rings. The Return of the King
Regia: Peter Jackson
Paese: Stati Uniti; Australia
Anno: 2003
Supporto: DVD
Numero dischi: 4
Disponibile anche in altri formati:

€ 16,99

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Descrizione

Mentre Frodo e Sam continuano il loro cammino verso il Monte Fato per distruggere l'Anello, ignari della strada su cui il perfido Gollum li sta conducendo, l'ex Compagnia dell'Anello combatte una grande battaglia a Minas Tirith, capitale del regno di Gondor, contro l'esercito di Sauron che ha messo la città sotto assedio. Malgrado le numerose perdite la Compagnia cerca in ogni modo di distrarre Sauron per portare a termine la sua missione: gettare l'Anello nella gola del Monte Fato.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Morwenna

    19/05/2011 15:52:07

    UNICO. EMOZIONANTE. MAGICO. A chi dice che il genere fantasy è stato rovinato dal signore degli anelli, a chi dice che il film è un'americanata, a chi dice che il libro non si legge dalla noia, a chi dice che il film è bruttissimo e le interpretazioni sono penose e il regista è un incapace, io dico: tornatevene in salotto a vedere il grande fratello su canale5.

  • User Icon

    Antonietta

    26/11/2008 17:38:57

    io voglio sapere se le persone che mettuno il voto negativo, lo hanno letto questo libro?! anche io ho visto prima il film (e l'ho giudicato male) ma quando mi sono letta i libri, be...mi sono rimangiata tutto... La storia è scritta benissimo (a differenza del film) BELLO BELLO BELLO

  • User Icon

    Euge

    02/01/2008 19:10:17

    non mi stancherò mai di ripeterlo: "risente dello stile all'americana di spettacolarizzare troppo a scapito della storia in sè. però rendiamoci conto che siamo nel 2000, e ci sono nuove e migliori tecnologie che permettono di fare cose impensabili decenni fa, e che forse sarebbero state utilizzate se conosciute." inoltre, tanto per non essere troppo ripetitivo e per sintetizzarmi meglio: la domanda crea l'offerta. è probabilmente il film migliore, vince al ballotaggio con il 2', le due torri. le scene di guerra sono sempre formidabili. non gli do il max perchè la storia non è farina del suo sacco (di jackson): ma non parlo delle mere vicende (tanti film sono ispirati da libri), quanto di TUTTA l'opera di tolkien che ha costruito un mondo e una lingua, ed è il padre di questo genere. scusate se è poco.

  • User Icon

    Glacial Articuno

    04/09/2007 17:57:05

    Stupendo! Emozionante, coinvolgente, incredibile, queste sono parole che esprimono in minimissima parte le qualità di questo film. Chi non lo ha ancora visto si sbrighi al più presto.

  • User Icon

    Clee-San

    20/06/2007 17:43:12

    Questo film è un buon film. Di solito non mi faccio prendere dalle'diatribe'sui pro o i contro,principalmente perchè non voglio,parlando di quell'aspetto della storia originale o della pellicola e della sua qualità,dar l'impressione di voler convincere chi la detesta.Detto questo penso che,guardando al contesto storico in cui fu composta l'opera(a ridosso di 2 guerre mondiali),e tolkien aveva combattutto e visto morire amici nella 1a,lo spirito profondo dell'avventura Jackson l'ha recuperato e trasmesso.Non parlo dell'epica nordica(vedi L'anello dei nibelunghi),nè della fedeltà 100% all'originale,che a parer mio è impossibile da ottenere per ragioni tecniche. (Cinema e libro sono è rimarranno sempre due veicoli per idee,immagini e sensazioni distinti.) Per spirito,s'intende quello di chi ha combattuto guerre,vissuto in tempi davvero bui,e che con i propri occhi ha osservato un mondo davvero senza sperazna. Se il film mi ha dato qualcosa,è stata la sensazione di liberazione,di fine dell'incubo,di sollievo dopo una tragedia che poteva non avere fine mai.Lo spirito non solo di cameratismo ma di amicizia tra chi lotta fianco a fianco o le paure i timori e le lacrime anche dei più forti. Gli esseri umani piangono tutti,amici cari,o forse c'è qualche uomo senza paura,là fuori? Poi tutti sono liberi di esprimersi su questo o quell'aspetto tecnico,o dire che lo spirito profondo dell'opera è tutt'altro.Liberissimi. Ma a chi esprime un'opinione definitiva su una storia,o su chi l'ha concepita,solo dopo aver'guardato il film',e adducendo che è spazzatura,forse si deve informare un pò meglio...e non credo che tutti i sapientoni che ci sono in giro,tanto schifiltosi o 'perfezionisti'abbiano letto tutto sull'opera,su chi c'è dietro,o sul modo di fare cinema. E poi voglio aggiungere che forse non sono il numero dei dettagli di un'opera,la precisione con cui si riprende l'originale,ma l'effetto complessivo che colpisce.Ho visto il film e letto il libro e sono contento di entrambi.

  • User Icon

    rino

    25/10/2006 16:09:29

    Trovare un aggettivo per questo film è impresa ardua. Epico, Mitologico, Fenomeno, Fantastico, inimitabile, unico...potrei continuare. Film così si girano una volta ogni 20 anni! Penso che passerà davvero molto tempo prima di rivedere un "fantasy" in grado di contendere il primato a questa vera e propria impresa cinematografica! Conclusioni: per gli appassionati di fantasy una vera e propria "antologia" del genere che con questo film ha raggiunto i massimi livelli esprimibili, per i cinefili è imperdibile, per altri (pochi...) noioso ed incomprensibile. Un consiglio: prima leggete il libro e dopo comprate il DVD.

  • User Icon

    Mamea

    10/10/2006 12:11:26

    Mi hanno regalato "Il Signore degli Anelli" nel 1990... da allora ho riletto il libro sette volte. Dico questo per farvi capire quanto sia appassionata di Tolkien e di conoscere piuttosto bene la Terra di Mezzo e le vicende che sono accadute in essa. Certo un film è per forza riduttivo, non può contenere al suo interno tutto un mondo, complesso ed articolato come quello di Tolkien. Occorre dire comunque che, a mio avviso, la trasposizione di Peter Jackson è la migliore che si potesse fare perchè si vede che è studiata, pensata, ricercata, curata. Certo, ha dovuto apportare tagli, ma la sua Terra di Mezzo è molto fedele a come Tolkien ce l'ha voluta fare immaginare. Non ditemi che Minas Tirith non è esattamente come ce la descrive Tolkien, così come Isengerd, Mordor, Colevento, le Paludi Morte, Minas Morgul, Cirith Ungol, Shelob... senza contare tutti i personaggi protagonisti e non: uno su tutti Gollum. Si, ammetto che qualcosa non torna, che Dama Galadriel, Faramir e Theoden sono un po' "snaturati" dal carattere che aveva dato loro Tolkien, che Edoras era più maestosa, che il Fosso di Helm e il Trombatorrione erano più grandi, che J. si poteva tranquillamente risparmiare la caduta nel fiume di Aragorn e soprattutto che poteva anche non tagliare l'unico personaggio che è del tutto indifferente al potere pell'anello, Tom Bombadil... Comunque questi film, soprattuto nella versione integrale, sono un capolavoro. Assolutamente godibili ed apprezzabili. Da tenere in casa fra i migliori film.

  • User Icon

    Costantino3

    07/05/2006 17:33:35

    Un film davvero spettacolare impossibile non esserne stupiti (mi rivolgo a chi paragona questo film a harry potter o a star wars o chi sostiene che fa schifo che: 1° deve per forza aver visto un altro film che non è Il Signore Degli Anelli e 2° che non potete paragonare la maestosità de “Il Signore Degli Anelli” ”Il Ritorno del Re”, ed altrettanto Le Due Torri & La Compagnia dell’Anello, con le misere “avventure” del maghetto + cretino del mondo e dei suoi amici peggio di lui o dei dementi del futuro di star wars che comunque sia non hanno nulla in comune con la grande opera in questione). Credo che 11 Oscar, 4 Golden Globe, 1.118,9 Miliardi di Dollari di incassi mondiali (superato solo da Titanic) e decine di altri riconoscimenti ricevuti da Jackson parlino da soli questa è e sarà sempre la più imponente e più importante opera cinematografica della storia. La realizzazione di questo film è stata curata in ogni minimo dettaglio, dai personaggi alla computer-grafica al trucco, miscelando questo insieme con la monumentale opera Fantasy di TOLKIEN ne viene fuori un film davvero senza precedenti! Sia Tolkien che Jackson sono dei grandi!!!! (per chi dice che Jackson non merita di essere paragonato a Spielberg rispondo che l'Oscar al Miglior Film, il + importante per i film, è stato consegnato nelle mani del regista della Trilogia indovinate proprio da chi... proprio da Spielberg con tanto di elogi da parte sua quindi conviene tacere). grazie a tutti dal SuperMegaFun

  • User Icon

    Loredana

    25/03/2006 21:14:10

    Non ho letto il libro e non mi esprimerò sulla fedeltà o meno del film. Giudico l'incanto che mi aspetto da un film fantastico quale Il signore degli anelli certamente è. Il primo episodio mi ha lasciata incantata, le ambientazioni, gli effetti, i maghi, gli elfi...le magie, l'amore romantico. Vuoi con qualche scena lenta di troppo sono uscita dal cinema,nella trepidante attesa del secondo film, con un mondo di sogni in testa che mi ha fatta tornare bambina. Il guaio è che è finito tutto lì. Il secondo ed il terzo film mi hanno condotta direttamente tra le braccia di Morfeo. Li ho trovati lunghi, piatti e privi totalmente di reali colpi di scena emozionali.Non so giudicare nemmeno il migliore dei tre film...non vedo cambi di ritmo. Ho apprezzato il lungo lavoro perché sicuramente un film così non è stato gioco da ragazzi, e non discuto la qualità visiva ma le emozioni sono un'altra cosa.Mi ha lasciato ben poco.

  • User Icon

    Kamal

    16/01/2006 17:00:37

    Credo ci siano 5 categorie di persone che giudicano questo film:<br/> 1 - Il "nemico" del genere fantasy che giudica il libro (la storia) e non il film;<br/> 2 - Il purista del fantasy che continua a giudicare la storia e non il film;<br/> 3 - Il critico di cinema che avrebbe voluto molta più "interpretazione" (tipo un Kubrick alla regia);<br/> 4 - I fan sfegatati del libro che avrebbero voluto un film da 23 ore (a episodio).<br/> 5 - Quelli come me (ovviamente i più equilibrati ;) ) che credono che il film sia rispettoso del libro e ben fatto.<br/> Alla categoria 1 dico che se non vi piace la storia (o il genere) è ovvio che non vi piaccia il film (e magari prima leggetelo il libro).<br/> Alla categoria 2 dico che LOTR non è fantasy e quindi non vi scomodate più di tanto.<br/> Alla categoria 3 dico che un film basato su un libro così grande (a mio parere ovviamente) (aggiungo: avete mai letto l'introduzione di Elémire Zolla?) non ha bisogno di un regista particolarmente geniale, ma di un regista che ami la storia e cerchi di essere più rispettoso possibile della stessa.<br/> Alla categoria 4 dico provate a farlo voi un episodio in 3 ore e mezza (versione estesa), il fatto di dare più risalto a una parte della storia piuttosto che a un'altra è una scelta molto personale e non credo sia giudicabile (ognuno è stato colpito in particolare da una parte del libro che non è stata inclusa nel film).<br/> Alla categoria 5 non dico niente perchè è la mia categoria.<br/> Il mio voto è 4/5 perchè il film (intendo tutti e tre gli episodi) seppur fatto molto bene non è un capolavoro (quelli probabilmente si contano sulle dita di un paio di mani).<br/> Buona visione a tutti.

  • User Icon

    OLIVER

    26/10/2005 13:20:53

    SOLO ORA HO AVUTO IL TEMPO DI GUARDARLO E A ME E' PIACIUTO TANTO, COME TUTTA LA TRILOGIA. NON SONO UN CRITICO NE' VOGLIO ESSERLO, MA IN DEFINITIVA IL FILM E' IL PIU' FEDELE POSSIBILE AL LIBRO (CHE HO LETTO E RILETTO). GRAZIE A TOLKIEN PER LA STORIA, AL REGISTA PER AVER PENSATO DI PROPORLA IN PELLICOLA E AI COMPUTER PER AVERLA RESA VISIVA.

  • User Icon

    Gabriele

    09/09/2005 14:41:42

    Come i precedenti, o si ama o si odia, non ci sono vie di mezzo... se non vi piace il genere, beh, nessuna vi obbliga a guardarlo.

  • User Icon

    Dr.Dranken

    08/09/2005 15:32:15

    Leggendo le recensioni pare di trovarsi daventi a un nuovo grande film, come è stato detto Tolkien o lo ami o lo odi e io faccio parte della fazione nemica. Ma vi rendete conto che è sempre la stessa storia deficente, tutte favole per bambini piccoli, con nani maghi e uomini alti come una sedia. Oltre a queste meraviglie la trasposizione cinematografica è totalmente indegna, anche se la storia è penosa un grande regista come Welles, Bergman, Fellini,o Kubrick ne avrebbero fatto un grande film , ma Jackson è davvero un incapace. Anche il mio barbiere avrebbe fatto un film migliore. Jackson oltre a queste tre meraviglie ci ha regalato "perle" come Bad Teste o Splatters gli schizzacervelli, e poi: su Peter fai andare i poveri attori che oramai sono morti pure loro dalla noia. L'unica cosa davvero bella è la colonna sonora, a proposito qualcuno ne sa l'autore? Poi Elia Wood ha sempre la stessa faccia:da quando stà per precipitare nel vulcano, a quando è a casa a sbronzarsi con una pinta di birra. Stefano

  • User Icon

    sealer

    24/06/2005 00:20:29

    Ho sempre più disprezzo per l'atteggiamento della gente. Prima il Signore degli Anelli era un oggetto per pochi, troppo impegnativo, elitario (ed io lo leggevo per la prima volta a 10 anni). Adesso, dopo il successo della trilogia cinematografica, all'orda di fan si affianca un'orda di "saputelli controcorrente" che vogliono distinguersi dalla massa e si beano della loro pretenziosa distanza dal film, arrivando talvolta ad includere persino il libro -magari senza neppure averlo letto-in questo delirio di critica negativa e priva di una vera riflessione. Le cose sono semplici: il libro ha conquistato generazioni di lettori/sognatori per la sua maestosità, per la sua aulicità, e soprattutto, a mio avviso, per il grande senso di nostalgia e perdita che lo pervade... una sorta di costante malinconia per le terre, per la storia, per le genti passate. Il film ha conquistato, in modo più diretto, per l'aspetto scenografico, sonoro e spettacolare. E' tutt'un'altra cosa, ma potremmo dire che è complementare, o magari che si approccia alla stessa idea da un'altra angolazione. Che dire, io amo entrambe le versioni. Chiamatela coerenza, magari. Chiamatelo "affetto". O chiamatela "DECISIONE AUTONOMA", alla faccia di quelli che pensano che una cosa bella diventi brutta solo perchè la notano in molti, o solo perchè capita, per un breve momento nello scorrere del tempo, nel turbinìo incostante ed in qualche modo casuale delle mode. Il signore degli anelli piace a molti perchè ha molte chiavi di lettura e molti livelli di interpretazione, e chi non riesce a trovarne neppure uno, beh...

  • User Icon

    Dj ElSee

    15/06/2005 00:39:15

    Mio Dio come si fa a pareggiare un film del genere. E' e resterà il mio TESSSORO

  • User Icon

    davide

    10/06/2005 17:27:09

    insuperabile

  • User Icon

    SILVIA

    10/06/2005 11:38:04

    IO TROVO KE IL FILM SIA MOLTO BELLO, ANKE SE BISOGNA RINGRAZIARE SOLO TOLKIEN. 2° ME è LA STORIA KE CONTA E NON GLI ATTORI, ANKE SE ORLANDO BLOOM E VIGGO MORTENSEN SONO I MIEI MITI

  • User Icon

    Faramir88

    05/05/2005 20:10:55

    Questo,come del resto gli altri 2 film,è un film che racchiude tutte le emozioni che un uomo può provare: amicizia, amore, coraggio. Inoltre questa versione estesa aiuta meglio a capire il corso del film e di conseguenza porta lo spettatore più vicino al libro stesso. Inutile quindi dire che effetti speciali e storia si legano perfettamente dando origine ad un'avventura unica nel suo genere.io penso ke il signore degli anelli sia una storia unica ke in un futuro resterà viva...consiglio di vederlo e rivederlo!!!

  • User Icon

    Giuseppe ( NAPOLI )

    17/03/2005 09:48:56

    Chi l'ha detto che il film non è fedele fino in fondo al libro !!Ho avuto la fortuna di leggere il libro prima dl film, e trovo che il regista abbia onorato la memoria di Tolkien. Ha fatto quanto di meglio si potesse fare nel tradurre un racconto in immagini, in questo senso è uno dei prodotti migliori della storia del cinema.I giudizi negativi vengono da chi non è appassionato del genere e può tovare la storia pallosa... per me Voto 9,8 Ho anche comprato gli altri libri di Tolkien e nn vedo l'ora di trovare un pò di tempo per leggerli ...saluti

  • User Icon

    Franco

    09/03/2005 16:31:24

    Chi critica il meraviglioso film non ha letto il meraviglioso libro. Un film non sarà mai come il libro perchè "lo scrittore" è diverso, il sapore stesso è diverso.col libro sei tu che metti in moto la tua fantasia, col film no. è così semplice. Il libro è epico, il film è colossale e grandioso.....solo chi ama il fantasy e la sua poesia può capire, il resto è solo retorica. Viva Tolkien, Viva il signore degli anelli, Viva Peter Jackson per il suo coraggio.

Vedi tutte le 63 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Medusa Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 250 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital EX 5.1);Inglese (Dolby Digital EX 5.1);Italiano (DTS ES 6.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: foto; commenti tecnici: commento del regista e degli sceneggiatori, di scenografi e costumisti, dei tecnici di produzione e post-produzione, degli attori; dietro le quinte (making of): "Dal libro alla sceneggiatura" (29') - "Disegnare e costruire la Terra di Mezzo" (117') - "I cavalli e i loro stallieri" (30') - "Girare Il itorno del re" (73') - "Effetti visivi" (40') - "Post-produzione: la fine del viaggio" (86') - "Cameron Duncan: l'ispirazione per Into the West" (48'); documentario: "Tolkien: il lascito della Terra di Mezzo" (28', sott.it.)