Categorie

Pierluigi Valsecchi

Editore: Carocci
Anno edizione: 2002
Pagine: 344 p. , ill.
  • EAN: 9788843021468

Cape Appolonia è al centro dello Nzema. Questa parte della regione storica della Costa d'Oro - oggi divisa fra Ghana e Costa d'Avorio - è segnata fin dal tardo XV secolo dall'intreccio fra un'antica storia di sviluppo sociale, economico e politico indigeno e i grandi interessi mercantili dell'Europa moderna (di Portogallo, Olanda, Inghilterra, Francia, Danimarca, Svezia e Brandeburgo/Prussia). Il libro ricostruisce le vicende di Cape Appolonia e dello Nzema fra Cinque e Settecento, con riferimento costante all'affermazione delle grandi entità statuali akan nell'interno forestale. In particolare, tratta il complesso rapporto fra poteri locali, africani ed europei, in relazione all'evoluzione delle entità politiche dell'area nzema fino alla nascita, nel Settecento, del "Regno di Appolonia". Oltre ad offrire un contributo allo studio dello Stato africano, Valsecchi presenta una riflessione storico-antropologica sulla cruciale questione di come nasce e opera storicamente un quadro identitario ("etnico"), esaminando una componente, lo Nzema, assai rilevante nel panorama odierno di due importanti paesi africani.