Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
I silenzi degli innocenti - Giovanni Fasanella,Antonella Grippo - copertina
Salvato in 40 liste dei desideri
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
I silenzi degli innocenti
9,50 €
9,50 €
Disp. in 3 gg lavorativi Disp. in 3 gg lavorativi (Solo una copia)
+ 8,50 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Internazionale Romagnosi snc
9,50 € + 8,50 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
7,60 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Internazionale Romagnosi snc
9,50 € + 8,50 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
7,60 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
I silenzi degli innocenti - Giovanni Fasanella,Antonella Grippo - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Quasi 600 morti e 5000 feriti. E in più il calvario dei loro familiari. È il costo umano di una guerra dichiarata non solo contro lo Stato. Questo libro dà voce a chi non l'ha mai avuta. Anzi, a coloro cui è stata, in mille modi, negata. Solo i carnefici sono stati chiamati a testimoniare su quei terribili anni. L'Italia, allora, rischia di essere l'unico paese al mondo dove paradossalmente la storia la si lascia scrivere dagli sconfitti, dagli ex terroristi. Avvicinando le vittime (scampati o sopravvissuti a stragi e ad attentati) e i loro familiari, mostrando loro interesse e facendoli parlare, si ascoltano racconti di delusioni, di solitudine e di disinteresse da parte delle istituzioni.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2006
Tascabile
22 novembre 2006
252 p., Brossura
9788817013437

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(8)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(8)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiara
Recensioni: 5/5

Bellissimo, confermo in pieno tutti gli altri commenti.

Leggi di più Leggi di meno
Silvia
Recensioni: 5/5

Ha ragione chi fra i lettori ha detto che questo libro dovrebbe essere adottato come testo nelle scuole medie e superiori. E' verissimo, sono d'accordo. Pagine di storia italiana che spesso viene omessa e non raccontata, non svelata, aumentando così il dolore di tante persone che hanno perduto congiunti ed amici, e aumentando la disinformazione che regna nel nostro Paese. Compimenti ai due Autori!

Leggi di più Leggi di meno
Mauro
Recensioni: 5/5

Dovrebbe essere adottato come libro di testo nelle scuole medie superiori, per permettere una visione della nostra storia recente purtroppo soffocata dall'enfasi dell'immediatezza della cronoca combinata con l'oblio mediatico che puntualmente segue. Ho rivissuto tante storie, commuovendomi ed indignandomi, ma sempre riflettendo su come la storia viene scritta con la penna che fa più comodo. Grazie agli autori.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(8)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica

Qui la voce delle vittime del terrorismo è declinata al plurale: accanto alle testimonianze della figlia di Moro e della moglie di D'Antona, gli autori hanno infatti affiancato quelle di coloro che hanno perso uno o più congiunti nelle stragi "nere". In polemica rispetto alla tendenza verso la contrapposizione tra le vittime "della sinistra" e "della destra", l'intento è duplice. Innanzitutto restituire dignità ai familiari delle vittime. In secondo luogo, infrangere il velo di ambiguità che ancora ricopre gli ultimi trent'anni. In tal senso, l'accertamento della verità diviene un obiettivo primario rispetto alla piena soddisfazione della giustizia, al punto tale che tutte le testimonianze convergono su due nodi decisivi: da un lato, la richiesta di liberare gli incartamenti dal segreto di stato; dall'altro, la proposta di scambiare la verità con l'impunità per mezzo di una "Commissione per la verità e la riconciliazione". Dalla girandola di ricostruzioni, che, pur concedendo spazio al gioco delle fatalità e delle premonizioni, riesce a non scivolare nel noir, emergono in particolare le considerazioni del giudice Sossi, convinto sia della responsabilità della stampa di sinistra nel suggerire gli obiettivi ai brigatisti sia della preferenza di alcuni in merito a un esito tragico del suo rapimento, così come quelle di Benedetta Tobagi, certa che i politici riformisti, più che i presunti "nemici del popolo", fossero gli autentici obiettivi dei terroristi. In conclusione, affiora la sensazione che, basandosi quasi esclusivamente sui racconti dei pentiti, le indagini giudiziarie abbiano individuato sì i responsabili diretti, non sempre e non tutti, ma tralasciato i livelli più alti, forse confusi nel grande magma delle complicità interne e internazionali. Si è trattato di inefficienza o di volontari tentativi di insabbiamento?
  Federico Trocini

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Giovanni Fasanella

1954, San Fele (Potenza)

Giovanni Fasanella è giornalista, sceneggiatore, documentarista e scrittore. Inizia la sua carriera nel giornalismo lavorando a «L'Unità», dove negli anni di piombo, a Torino, si occupa di terrorismo. Si sposterà poi nella redazione romana in cui, a metà anni Ottanta, sarà resocontista parlamentare e notista politico. Si occuperà di politica anche dal 1988, quando passerà a «Panorama». Da qualche anno, Fasanella ha lasciato la carriera di giornalista per dedicarsi esclusivamente a libri e sceneggiature. A questo proposito, ricordiamo che il film Il sorteggio (con Beppe Fiorello e Giorgio Faletti, andato in onda su RAIUNO nel 2010) ha utilizzato una sceneggiatura originale di Fasanella, scritta nel 1996 e vincitrice del...

Antonella Grippo

1972, Potenza

Docente di Italiano e Storia in un Liceo romano, ricercatrice e saggista, Antonella Grippo ha pubblicato molti libri che trattano della "storia invisibile italiana". Tra le molte opere, si segnalano I silenzi degli innocenti (con G. Fasanella, BUR, 2006); L'orda nera (con G. Fasanella, BUR, 2009); 1861. La storia del Risorgimento che non c'è sui libri di storia (con G. Fasanella, Sperling & Kupfer, 2010); Intrighi d'Italia. 1861-1915. Dalla morte di Cavour alla Grande Guerra: le trame nascoste che non ci sono sui libri di storia (con G. Fasanella, Sperling & Kupfer, 2012) e 1915. Il fronte segreto dell'intelligence. La storia della Grande Guerra che non c'è sui libri di storia (con G. Fasanella, Sperling & Kupfer, 2014).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore