Sinfonia n.4 / Metaboles

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Charles Munch
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Erato
Data di pubblicazione: 4 settembre 2002
  • EAN: 0809274868626
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 7,65

€ 8,50
(-10%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Honegger : Symphony No.4, 'Deliciae basiliensis' : I Lento e misterioso
2
Honegger : Symphony No.4, 'Deliciae basiliensis' : II Larghetto
3
Honegger : Symphony No.4, 'Deliciae basiliensis' : III Allegro
4
Dutilleux : Métaboles : I Incantatoire
5
Dutilleux : Métaboles : II Linéaire
6
Dutilleux : Métaboles : III Obsessionel
7
Dutilleux : Métaboles : IV Torpide
8
Dutilleux : Métaboles : V Flamboyant
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Henri Dutilleux Cover

    Compositore francese. Vincitore di un Prix de Rome nel 1938, docente all'École normale de musique e dal 1970 al conservatorio di Parigi, ha composto, in un linguaggio alieno da radicalismi e caratterizzato da tecniche poliritmiche e politonali ispirate a Messiaen, il balletto Le loup (1953), 2 sinfonie (1950, 1959), Métaboles (1964), Tout un monde lointain... (1968-70) per violoncello e orchestra, musiche di scena. Approfondisci
  • Arthur Honegger Cover

    Compositore svizzero. Iniziati gli studi musicali a Le Havre, li continuò nel conservatorio di Zurigo (1909-11) e in quello di Parigi, dove si perfezionò con A. Gédalge, Ch. Widor e V. d'Indy. Le sue prime composizioni nacquero sotto la diretta influenza di Debussy e Ravel: Hommage à Ravel per pianoforte (1915); Six poèmes del Guillaume Apollinaire per canto e pianoforte (1916-17); Prélude pour «Aglavaine et Sélysette» de Maeterlinck per orchestra (1917); altri lavori posteriori non furono esenti dall'influsso di Stravinskij e di Schönberg. Pur articolandosi, nel periodo della formazione, fra opposte esperienze, il linguaggio musicale di H. andava intanto affermando la sua autonomia e un preciso senso costruttivo, derivato da una salda concezione contrappuntistica. Nel 1916 H. entrò, con D.... Approfondisci
  • Charles Munch Cover

    Direttore d'orchestra e violinista alsaziano. Attivo a Parigi (1937-46) e negli Stati Uniti (Boston Symphony Orchestra, 1949-62), si fece apprezzare soprattutto nelle interpretazioni di musiche moderne e contemporanee. Approfondisci
Note legali