Sinfonia n.9 / La Moldava (Die Moldau) - CD Audio di Antonin Dvorak,Bedrich Smetana,Herbert Von Karajan,Wiener Philharmoniker

Sinfonia n.9 / La Moldava (Die Moldau)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Herbert Von Karajan
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 24 giugno 1993
  • EAN: 0028943900928
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 11,06

Venduto e spedito da DISCOVER MUSIC STORE

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 11,06 €)

Disco 1
1
Antonin Dvorak - Symphonie Nr. 9 Adagio - Allegro molto
2
Antonin Dvorak - Symphonie Nr. 9 Largo
3
Antonin Dvorak - Symphonie Nr. 9 Molto vivace
4
Antonin Dvorak - Symphonie Nr. 9 Allegro con fuoco
5
Bedrich Smetana - Die Moldau
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    mauro sacchetto

    18/09/2018 19:15:19

    a parte la storica versione toscaniniana, nulla eguaglia la bellezza del suono, la distensione dei tempi, l'elettricità dei momenti più concitati. La perfezione del suono di Karajan ha il suo contraltare nell'altrettale perfezione dei Wiener. una pagina di "facile ascolto" per l'appassionato non specialista, dove Dvorak gioca con originali temi americani, ma che si riporta in toto alla più europea tradizione sinfonica

  • Antonin Dvorak Cover

    Compositore ceco.Dagli esordi all'affermazione internazionale. Fu avviato agli studi musicali dal padre, un locandiere dilettante di musica che gli fece studiare il violino e poi il pianoforte e l'organo. Nel 1857, grazie all'aiuto finanziario di uno zio, poté essere inviato a Praga, dove studiò regolarmente alla scuola di organo. Nel 1873, dopo aver fatto parte per una decina d'anni come violinista dell'orchestra del Teatro Nazionale, ebbe la nomina di organista nella chiesa di S. Adalberto; dal 1874, grazie agli interventi di Hanslick e di Brahms, fruì di una borsa di studio del governo austriaco; poté così concentrarsi nella composizione, acquistando presto notorietà europea: dapprima con le Danze slave, poi con lo Stabat Mater che, eseguito a Londra nel 1883, è all'origine della straordinaria... Approfondisci
  • Bedrich Smetana Cover

    Compositore, pianista e direttore d'orchestra boemo. La giovinezza e gli anni di insegnamento a praga. Il padre, birraio, era dilettante di violino, e di sera suonava con gli amici quartetti di Haydn e di Mozart. Bedich, a quattro anni, era già in grado di sostituirlo, e a sei si esibì al pianoforte in una festa. Presto cominciò pure a comporre: al 1842 risale un galop che testimonia la sua innata inventiva. Nei nove anni di studio (1834-43) S. conobbe altre città ceche (i suoi si erano trasferiti a Jindichuv-Hradec, nell'alta Moldava, da dove egli fu inviato al collegio di Nêmecky-Brod, poi al ginnasio di Praga, dove ebbe come collega E. Hanslick, e infine a quello di Pilsen), entrando in vivo contatto con le tradizioni storico-culturali della sua gente. Continuava intanto a studiare pianoforte... Approfondisci
  • Herbert Von Karajan Cover

    Direttore d'orchestra austriaco. Direttore stabile dell'Opera di Ulm (1927-34) e poi ad Aquisgrana (fino al '42), dopo la guerra subentrò a Furtwängler alla guida dell'Orchestra filarmonica di Berlino (1954), incarico che mantenne tutta la vita, contribuendo alla fama del complesso. Dal 1956 al '64 fu direttore artistico dell'Opera di Vienna, succedendo a Böhm, e lo stesso anno iniziò un durevole sodalizio con Salisburgo, prima come direttore artistico del Festival estivo (1956-60), poi come direttore del Festival di primavera, da lui fondato nel 1967. Personaggio tra i più influenti della vita musicale germanica del dopoguerra, carismatico ed egocentrico, fu promotore infaticabile di iniziative, scopritore di giovani talenti e attivissimo nel campo discografico,... Approfondisci
Note legali