Categorie

Agatha Christie

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 168 p. , Brossura
  • EAN: 9788804521846

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    19/09/2016 09.26.45

    Quando si tenta di radunare sillabe a balbettare un doveroso accenno di commento...Quando ci si dilania come in un prurito continuo a smuovere dalla pelle quelle formiche terribili che dimorano nella mente e non resta che l'umiltà di un'ammissione totale...Quando si sa che alla fine si rimarrà schiacciati dalla doppiezza, dall'invisibile che si agita nel cilindro, e ci si ostina a scovare una replica nei meandri patetici del proprio senso...Quando non si mette in conto che siamo al tavolo, o al banchetto, o a passeggio sulle scogliere della ventosa Cornovaglia con una delle più grandi bugiarde di sempre nel mondo della narrativa tutta, nello sconfinato universo intitolato: il Giallo...Quando abitiamo nella tradizione più scelta, più dolce e pacata, fra tazze di tè fumanti mentre la pioggia riga i vetri di una pensione e squisite conversazioni si succedono in essa e stiamo via via procedendo verso eventi inattesi, sordidi, ma la nostra guida sorride barando come una meravigliosa guitta incontrollabile...Quando il senso non deve minimamente affiorare perché bisogna che la gioia della lettura non si sforzi di farsi concorrenziale alla forza e allo smalto della narrazione...Quando le nostre cellule grigie sono polvere di morti coriandoli mentre la gigantesca carcassa di un Poirot agli sgoccioli della vita è l'asse di un enigma che rimarrà un testamento di bravura e classe assolute...Quando l'impazienza divora il corso delle pagine...Quando l'aria, l'acqua, la terra e il fuoco, venendoci in soccorso, ci potrebbero si e no offrire un rantolo dei loro sforzi davanti a questa prova...Allora ogni parola può tranquillamente spegnersi degna nella vastissima grandezza di un aggettivo singolo, nel suo ghigno solare, nella sua cifra integerrima: GENIALE!

  • User Icon

    Alessandra

    11/09/2010 22.04.23

    E' uno dei libri più avvincenti che abbia mai letto di agatha christi, se non il migliore.

  • User Icon

    Francesco

    13/01/2010 18.25.03

    Inevitabilmente, quando ci si affezziona tanto ad un personaggio, e questi alla fine viene fatto morire, il rischio di perdere una parte di se stessi è grande.La degna conclusione delle gesta del grande Herucle Poirot.

  • User Icon

    gilead

    09/05/2009 17.44.39

    Dopo molti romanzi più o meno deludenti scritti negli anni 50 e 60 la Christie decide che è il momento di farla finita con le avventure del suo più celebre personaggio, Hercule poirot, che ormai quasi odiava. Che dire della sua ultima avventura? Alcune cose sono ottime, come l'ambientazione a Styles Court, il ritorno di Hastings e la fuoriuscita dai soliti schemi polizieschi che dopo una quarantina d'anni cominciavano a stancare ( in questo romanzo infatti Poirot sa già l'identità del colpevole, ma le sue cellule grigie si adoperano per scoprire il nome della vittima).Buono anche l'approfondimento psicologico dei personaggi, ma il resto è tutt'altro che indimenticabile,a cominciare da una trama che, incluso il finale eccessivamente melodrammatico ed inverosimile, mi sembra un pò forzata e che non ha nè la freschezza e le innovazioni dei primi romanzi di Aghata, nè il perfetto intreccio che caratterizzava i suoi capolavori degli anni 30 e 40. Non amo molto quest'autrice, tuttavia è innegabile l'enorme contributo che hanno portato alla storia del giallo le sue storie, compresa quest'ultima.

  • User Icon

    Guido

    24/05/2008 22.26.32

    semplicemente geniale!

  • User Icon

    Jazz

    04/04/2007 14.25.18

    Una eccezionale chiusura della grande saga dell'investigatore. Agatha Christie ha superato se stessa in uest avventura dove tutto è possibile. Hercule Poirot: un personaggio dalle mille sfumature e sempre sorprendente al massimo. Una pietra miliare!

  • User Icon

    fulvia

    29/03/2006 16.30.06

    Hercule Poirot, quasi invalido, ospite della clinica nata a Styles Court, dove tanti anni prima aveva iniziato la sua carriera di investigatore, esce di scena con un tocco da maestro e in modo insolito... Il grande investigatore belga ci lascia, dopo averci regalato l'ennesimo perfetto esempio di come si possa risolvere un giallo con il solo ausilio delle "cellule grigie". Imperdibile.

  • User Icon

    Paola

    06/10/2005 13.00.55

    Gran bel libro non poteva finire meglio l'avventura di Poirot, La Christie è una grande, è riuscita a scrivere un finale davvero commovente e in cui è racchiusa una psicologia quanto mai sottile e vera. Chi fra i lettori non si è mai immedesimato sia nella vittima che nell'assassino? chi inconsciamente o no non ha mai pensato che in fondo l'assassino non aveva poi tutti i torti?!

  • User Icon

    fulvia

    02/03/2005 11.52.52

    Bel libro, ben scritto. Dispiace abbandonare il formidabile belga dalla testa ad uovo. Ma chissà che cosa sarebbe stata la storia del giallo senza lui...

  • User Icon

    giuseppe

    31/12/2004 23.32.56

    un libro stupendo...soprattutto la fine

  • User Icon

    Fabio

    01/09/2004 12.56.12

    Romanzo che chiude definitivamente la serie di Poirot. Come canto del cigno non poteva fare di peggio.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione