Salvato in 18 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Slow journalism. Chi ha ucciso il giornalismo?
16,62 € 17,50 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Slow journalism. Chi ha ucciso il giornalismo? 170 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,62 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
16,63 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
16,70 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
17,50 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,50 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
17,50 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libraccio
9,45 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,62 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
16,63 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
16,70 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
17,50 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,50 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
17,50 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
9,45 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Slow journalism. Chi ha ucciso il giornalismo? - Daniele Nalbone,Alberto Puliafito - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Slow journalism. Chi ha ucciso il giornalismo? Daniele Nalbone,Alberto Puliafito
€ 17,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Quale è stato il momento in cui si è spezzato il rapporto di fiducia fra i cittadini e i media? Come sono fatti i contratti giornalistici? Quanto viene pagato un giornalista oggi? E per fare cosa?

Uno dei problemi dell’informazione oggi è l’ossessione per la quantità e per la velocità, la convinzione che il giornalismo debba competere con i social. Un altro modello di business: tanta attenzione per gli inserzionisti pubblicitari, poca per i lettori. Il mantra del “fare tanti click sul sito”, la monetizzazione a ogni costo con la pubblicità, la convinzione che nessuno sia disposto a pagare per il giornalismo digitale hanno contribuito a erodere gli spazi di crescita. A partire da queste considerazioni e guardando, fra l’altro, alla lezione del professor Peter Laufer, autore di Slow News – Manifesto per un consumo critico dell’informazione, e a esperienze locali, nazionali e internazionali, questo libro fa un tentativo: quello di andare oltre la semplice critica. Slow Journalism cerca di proporre soluzioni. Daniele Nalbone e Alberto Puliafito hanno una lunga esperienza nel giornalismo tradizionale e soprattutto in quello digitale, condividono una visione del mestiere – e forse anche del modo in cui ci si dovrebbe approcciare al lavoro e alla vita – che li ha portati a indagare su questo tema. Un libro cruciale sia per gli addetti ai lavori sia – soprattutto – per i lettori.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
28 marzo 2019
246 p., Brossura
9788860445971

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Alessio
Recensioni: 5/5

Cos'è diventato il giornalismo al giorno d'oggi? È solo colpa dell'avvento di internet? Oppure le colpe vanno equamente distribuite tra i nuovi e i vecchi mass media e i loro fruitori che ad oggi tramite i social condividono un sacco di nuove notizie sui loro profili? (Spesso senza verificare la veridicità delle fonti, tra l'altro) Il saggio di Daniele Nalbone e Alberto Puliafito fa un'analisi critica lucida e chiara (non si tratta affatto di un testo per soli addetti ai lavori) sulla situazione attuale dell'informazione, che si trova a un crocevia per il proprio futuro. Pone accenti su tante tematiche, dai freelance sottopagati a pochi spiccioli al pezzo al fenomeno delle fake news analizzando poi l'andamento del mercato con l'avvento della rete e di come l'essere totalmente naive a questo meraviglioso (e potenzialmente pericoloso) mezzo di comunicazione abbia fatto abbassare la qualità della notizia, per lo più gratuita, in funzione del titolo da clicbait e dei banner pubblicitario che sovvenziona la testata. Tocca fare un repulisti di cattive norme di condivisione delle notizie nonché un nuovo approccio al mezzo di diffusione delle notizie, ripartendo, come da titolo, dallo "Slow Journalism". C'è ancora futuro per la corretta l'informazione, e l'impegno deve venire da tutti!

Leggi di più Leggi di meno
Gennaro
Recensioni: 5/5

Un saggio davvero interessante che si propone di indagare le cause che hanno portato alla grave situazione odierna della stampa italiana e, soprattutto, di proporre delle soluzioni concrete. Edizione molto curata che fa riferimento a tante testate e riporta molti esempi. Utile per chi crede ancora nel mondo dell'informazione, ma riconosce che ci sia bisogno di un approccio diverso.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore