Smetto quando voglio di Sydney Sibilia - Blu-ray

Smetto quando voglio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2013
Supporto: Blu-ray
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 11,50

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 11,50 €)

Pietro Zinni ha trentasette anni, fa il ricercatore ed è un genio. Ma questo non è sufficiente. Arrivano i tagli all'università e viene licenziato. Cosa può fare per sopravvivere un nerd che nella vita ha sempre e solo studiato? L'idea è drammaticamente semplice: mettere insieme una banda criminale come non se ne sono mai viste. Recluta i migliori tra i suoi ex colleghi, che nonostante le competenze vivono ormai tutti ai margini della società. Il successo è immediato e deflagrante, arrivano finalmente i soldi, il potere, le donne e il successo. Il problema sarà gestirli...
4,67
di 5
Totale 6
5
4
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Roberto

    17/05/2020 10:42:23

    Fantastico film. L’idea alla base del film è davvero geniale! Un gruppo di ricercatori universitari che non sono riusciti a sfondare nel loro campo decidono di formare una banda per produrre e commercializzare una smart drug sfruttando le conoscenze acquisite nel loro percorso universitario. Ciascuno dei componenti ha un background differente e contribuisce in modo diverso alla realizzazione di questa droga innovativa. Consiglio la visione del film che vi garantirà un’ora e mezza di risate a crepapelle!

  • User Icon

    ka

    16/05/2020 11:51:34

    Si ride per non piangere! Pietro Zinni, promettente ricercatore destinato alla perenne precarietà non ci sta, e coinvolge un ricco gruppo di brillanti colleghi in un piano diabolico: sfruttare le proprie capacità al servizio del mondo del crimine, visto che le vie della meritocrazia e della legalità li hanno letteralmente ridotti alla fame. Messo insieme un pool interdisciplinare, Pietro si dedicherà quindi alla produzione e commercializzazione di stupefacenti, sfruttando le competenze acquisiste dai suoi complici nei diversi campi dello scibile umano.

  • User Icon

    Mario Scippa

    24/05/2019 08:39:56

    Simpatica commedia sul mondo dei laureati che in questo paese vengono trattati come dipendenti dai 700 ai 1000 euro al mese. Il film pone l'attenzione sull'intelligenza di questi uomini colti. Risulta una buon film comico senza volgarità. Divertente.

  • User Icon

    Monica

    09/03/2019 14:24:43

    Bellissimo film. Non mi aspettavo che un film italiano potesse essere così originale e ben fatto: non ha difetti! È divertente, intrigante e nello stesso tempo fa riflettero sulla triste situazione di chi è super specializzato che in Italia viene trattato come se non valesse nulla. I cervelloni del film invece di scappare all'estero usano lo loro intelligenza nel business più redditizio che c'è. Il finale, anche se sembra paradossale, fa riflettere su una situazione vera.

  • User Icon

    Ray

    10/04/2018 12:49:20

    Uno dei migliori prodotti italiani delgi ultimi anni, molti dovrebbero imparare da Sibilia, invece di continuare a fare cinepanettoni o polpettoni interminabili spacciati per film d'autore

  • User Icon

    Alessandro

    10/03/2017 11:07:03

    Ottimo esordio alla regia di Sidney Sibilla, che si cimenta in un film corale che ha il pregio di aver unito attori molto diversi tra loro. Ottima la parte della iena Paolo Calabresi, sempre divertente Fresi e buona la prova dei due "latinisti".

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Rai Cinema, 2014
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1 HD)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • AreaB
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); cortometraggio; trailers; video musicale; errori; speciale; commenti tecnici: commento audio del regista
  • Valeria Solarino Cover

    "Attrice italiana. Esordisce nel 2003 con La felicità non costa niente di M. Calopresti. Bellezza mediterranea e nel contempo discreta, dà vita a personaggi non convenzionali in cui il fascino della ragazza comune si unisce a uno spirito dinamico, determinatamente ambizioso e spesso travolgente. Diretta da G. Veronesi in Che ne sarà di noi (2004), incentrato sulle vicissitudini sentimentali di un gruppo di ragazzi durante la vacanza post-diploma, conferma il suo talento in Fame chimica (2004), film sulla realtà della periferia milanese firmato dai registi emergenti A. Bocola e P. Vari. Nel 2005 è protagonista al fianco di F. Volo in La febbre di A. D'Alatri, dove interpreta il ruolo di una giovane studentessa che per mantenersi fa la cubista. Continua a essere ingaggiata come protagonista:... Approfondisci
Note legali