Sonata op.5 - Variazioni su un tema di Paganini - CD Audio di Johannes Brahms,Nelson Goerner

Sonata op.5 - Variazioni su un tema di Paganini

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johannes Brahms
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Alpha/Outhere
Data di pubblicazione: 11 ottobre 2019
  • EAN: 3760014195570

€ 19,90

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,00 €)

Dopo il Secondo Concerto per pianoforte (Alpha 395), Nelson Goerner incide il suo primo recital solistico dedicato a Brahms con la Sonata op. 5, una composizione giovanile, opera “impetuosa, piena d’ardore e di vitalità”, dice Goerner, “ma che richiede un interprete che abbia raggiunto una maturità interpretativa, per esprimere tutto ciò che contiene”. In effetti, il pianista argentino ha in repertorio questa sonata sin dall’inizio della sua carriera, eseguendola parecchio in concerto. Molti compositori hanno mostrato interesse per Paganini e hanno scritto variazioni sul suo celebre tema: Liszt prima di Brahms, Rachmaninov e Lutosławski dopo di lui. “Brahms rivela un’inventiva straripante nelle sue Variazioni, che sono altamente virtuosistiche ma al contempo molto profonde, e soprattutto piene di fantasia. Brahms reca il nome di “Études” a queste variazioni che, come gli Studi di Chopin e di Liszt, vanno ben oltre la natura apparentememente noiosa del titolo”, conclude il pianista. “Una meraviglia d’inventiva!”
  • Johannes Brahms Cover

    Compositore tedesco.La formazione e l'incontro con Schumann. I rudimenti di musica impartitigli dal padre, suonatore di contrabbasso, e lo studio del pianoforte, effettuato con F.W. Cossel, gli permisero presto di guadagnarsi la vita in orchestrine locali. Approfondiva intanto, sotto la guida di E. Marxsen, lo studio della composizione. A vent'anni, nel corso di una tournée (accompagnava al pianoforte il violinista R. Reményi) conobbe J. Joachim che, già celebre, lo introdusse nei più influenti circoli musicali tedeschi. Se l'incontro con Liszt a Weimar (1853) lo lasciò indifferente, decisivo per la sua formazione fu quello con Schumann a Düsseldorf. Vedendo in B. una sorta di antidoto alla corrente «progressista» rappresentata da Liszt e Wagner, Schumann segnalò al pubblico il giovane musicista,... Approfondisci
Note legali