Sonate per violoncello - Vinile LP di Franz Schubert,Dmitri Shostakovich

Sonate per violoncello

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Analogphonic
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2018
  • EAN: 8803581787023

€ 48,90

Punti Premium: 49

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Francamente, questo disco non sembra presentare alcuna pecca. Il grande violoncellista russo Daniel Shafran dimostra di essere in forma smagliante sia sotto il profilo stilistico sia sotto quello espressivo. In entrambe le opere registrate riesce a cogliere l’essenza più intima della musica, dimostrando di averne colto fino in fondo l’anima. Devo ammettere che fa veramente piacere ascoltare la Sonata per violoncello e pianoforte op. 40 di Shostakovich eseguita con questa personalità. Questa sonata è uno dei lavori cameristici più emblematici del grande compositore russo e una delle opere di maggiore successo del suo catalogo. La qualità sonora è di altissimo livello» (Stereo Review) «A quanto sembra, Daniel Shafran e Lydia Pecherskaya hanno ottenuto un grandissimo successo con il recital di Schubert tenuto di recente alla Carnegie Hall. In questo disco Shafran conferma di essere un solista di altissimo livello […] In particolare, sono stato molto felice di scoprire che nel primo movimento Shafran non si rivela troppo rigido sotto il profilo ritmico […] e sono sinceramente convinto che la sua interpretazione raggiunga il punto più alto nel Finale, pervaso da una irresistibile spinta ritmica» (Gramophone).
Contiene:
Dmitri Shostakovich (1906-1975): Sonata in re minore per violoncello e pianoforte op. 40 Franz Schubert (1797-1828): Sonata in la minore per violoncello e pianoforte Arpeggione D.821
  • Franz Schubert Cover

    Compositore austriaco.Gli anni di formazione e i primi lavori. Figlio di un maestro originario della Slesia, trascorse tutta la sua esistenza, tranne qualche giro turistico e due brevi periodi di insegnamento in Ungheria, a Vienna e nei suoi immediati dintorni. Nel 1808, grazie al suo talento musicale, poté entrare a far parte del coro della cappella della corte imperiale. Come fanciullo cantore frequentò anche il seminario imperiale, dove ricevette una buona istruzione. Nel 1813, respinta l'offerta di un'altra borsa di studio, lasciò la scuola per far pratica come insegnante, studiando nel frattempo la composizione con Antonio Salieri, che già aveva notato il suo talento. Durante i tre anni successivi S. visse con la famiglia e insegnò nella scuola del padre, componendo intanto i suoi primi... Approfondisci
  • Dmitri Shostakovich Cover

    Compositore russo.Gli anni di formazione e la fase modernista. Allievo del conservatorio della città natale, si accostò ai più attivi movimenti dell'avanguardia rivoluzionaria, con Prokof'ev, Majakovskij, Meyerhold ecc. Nel 1926 la Sinfonia n. 1 lo rivelò sul piano internazionale, mettendo in luce una spregiudicata e originale assimilazione dei più vari ritrovati della musica contemporanea europea, sorretti da una straordinaria disinvoltura tecnica. Oltre a influssi di Rimskij-Korsakov e Prokof'ev, la sua produzione giovanile (sinfonica, da camera e teatrale), risente del neo-oggettivismo tedesco e francese, in particolare di Hindemith: vi domina un piglio aggressivo dai tratti grotteschi e ironici, timbricamente esuberante ed estroso nel ritmo; il suo linguaggio armonico ora sfocia nell'atonalità... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali