Categorie

Joyce Carol Oates

Traduttore: G. Costigliola
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 656 p. , Brossura
  • EAN: 9788804606017

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    elena

    17/09/2012 10.08.07

    Purtroppo questo libro non è riuscito a catturarmi. Secondo la mia opinione l'autrice in alcuni punti si dilunga troppo. Un libro di 656 pagine che poteva essere decisamente più corto! Lo stile narrativo non è nemmeno dei più semplici e anche questo non aiuta.

  • User Icon

    Giuseppe Russo

    28/08/2012 10.11.57

    È senza dubbio uno dei romanzi migliori scritti da JCO negli ultimi anni. La struttura narrativa da falso reportage trascina più facilmente il lettore nei meandri di una storia tipicamente americana, ma in reatà concepita come iperbole del modello di affermazione del soggetto nel mondo dello sport e dello spettacolo nel XXI secolo. La Oates riesce a governare con incredibile maestria elementi molto diversi fra loro: l'insufficienza psichica dei ragazzini di oggi, che si disputano i più assurdi disturbi della personalità in attesa di diventare adulti nevrotici; la sindrome da compensazione madre-in-figlia, che non credo possa essere ritratta con maggiore efficacia; l'uso puerile e dissociativo di fattori religiosi per motivare le scelte di adulti palesemente incapaci di reggere il carico delle proprie responsabilità. In questo schema disfunzionale brilla la luce della piccola Edna Louise, il cui nome viene modificato in Bliss per «una visione mandata da Dio»(!), in modo da poter diventare l'oggetto delle speculazioni familiari, sociali e mediatiche di cui si nutre la macchina del successo nella costruzione degli idoli consumistici di cui pare ci sia sempre un gran bisogno. Quasi mai la scrittura della Oates è stata così cattiva, tagliente ed efficace nel mostrarci che l'orrore è sotto i nostri piedi e che noi ci scivoliamo sopra fingendo che possa sopportare il nostro peso, senza nemmeno essere pattinatrici-bamboline come Bliss.

  • User Icon

    silvia

    16/03/2011 20.37.29

    l'ho terminato pochissimi giorni fa. a me è piaciuto moltissimo. la storia di skyler e bliss è di una tristezza che mangia il cuore ma i personaggi e la loro ignoranza sono dipinte benissimo. così come l'innocenza e i sensi di colpa di skyler e le paure di bliss... nonostante sia molto lungo l'ho letto tutto d'un fiato. forza skyler!

  • User Icon

    Federica

    26/01/2011 21.32.21

    Una scrittura molto emozionante, ricca di pathos e coinvolgente. La storia è trattata in modo molto realistico ma nonostante ciò a volte lo stile diventa pedante e ampolloso, contorto e drammatico senza in realtà una motivazione. I viaggi mentali di Skiler sanno essere davvero noiosi e deprimenti e, per quanto "poetici", assolutamente inutili. La sua storia d'amore è tutta una scusa per allungare il brodo, che non ne aveva assolutamente bisogno: mi spiego, sono 656 pagine! Davvero un mattone. Sconsigliato a chi non ha pazienza.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione