La sorgente del male

Massimo Flori

Editore: StreetLib
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 1 gennaio 2018
Pagine: Brossura
  • EAN: 9788828320708
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Un fanatico religioso, convinto di essere la decima incarnazione di un dio indiano, Vishnu, inizia ad uccidere le persone interessate a sfruttare commercialmente l'acqua di una sorgente che, secondo una antica leggenda, è un luogo sacro agli dei e dalle miracolose proprietà curative. Il killer interpreta l'iniziativa come un sacrilegio nei confronti degli dei stessi. La polizia di Springfield inizia a dargli la caccia, ma il terrore si diffonde rapidamente nella comunità cittadina, al punto che viene richiesto l'intervento di Sonia March, un'esperta profiler di Quantico. Parallelamente, si dipana l'intreccio relativo al rapporto fra la profiler e il tenente di polizia John Davis, un uomo dal passato tormentato. Il killer, fedele ai precetti della religione induista, semina morte lasciando, dopo ogni omicidio, indizi che riportano ai racconti delle dieci incarnazioni del dio Vishnu. L'arduo compito della polizia è quello di interpretare questi indizi per comprendere e anticipare le future mosse dell'assassino, impedendo che altri innocenti possano morire. Una corsa contro il tempo, poiché ogni minuto perso può essere fatale per la sorte della prossima vittima designata. Dopo un'estenuante sfida psicologica, è Sonia March che, in un drammatico confronto finale, sconfigge l'assassino sul piano dialettico, riuscendo a capovolgere la visione della realtà nella sua mente, incrinando le sue certezze e convincendolo di essersi trasformato, nel suo agire, da punitore a peccatore.

€ 15,29

€ 17,99

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 3 settimane

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Raffaele

    21/06/2018 11:59:52

    Libro di uno scrittore esordiente, letto con curiosità (sono da poco sul genere thriller [Carrisi,Cooper]). Narrativa godibile, adatta al genere, stile descrittivo e stilisticamente ricercato ed accurato. L’introduzione crea una buona “sceneggiatura” di base,completa sia nel contesto (si nota un meticoloso lavoro di ricerca e documentazione) che nei personaggi,con i quali si familiarizza subito in modo profondo. Ciò permette di immergersi “preparati” al meglio nei meandri di una vicenda con i suoi punti di complessità, che porteranno il lettore ad uno sfidante esercizio di “studio”,parallelo a quello dei protagonisti. La trama, che si delinea in modo fluido ed uniforme, è spesso intercorsa da spazi narrativi dedicati alle vicende personali dei protagonisti e momenti di approfondimento, al limite della “pausa” dal filone principale, ma al contempo adatti e validi supporti strutturali. Ciò permette al lettore stesso di poter formulare ipotesi sull’evolversi della vicenda, compenetrandolo nel racconto. Bene i dialoghi (importanti essendo l’aspetto psicologico l’asse “portante” della storia). E’ normale l’istintivo confronto con autori “universalmente” rodati come quelli citati (a cui inconsciamente per “credito” viene dispensata l’analisi del particolare): l’esordio è molto positivo. Naturalmente le prossime opere potranno essere ancor più “fluide”, bilanciando sempre più la ricercatezza con “l’emotiva approssimazione” o la sintesi più calzante a determinati contesti (ma qui siamo alla percezione ed al gusto personale). In sintesi: complimenti e benvenuto a Massimo,che al suo esordio mi dà le stesse sensazioni di suoi “notabili” colleghi e si pone ben più in alto della media attesa per una prima opera. Sicuramente si tratta di un grande appassionato del genere, dalla forte impronta personale. Un sincero invito a continuare, magari cimentandosi con uno schema (e quindi possibile costrutto narrativo) differente e/o di diversa complessità: le potenzialità ci sono tutte.

  • User Icon

    Alice

    20/06/2018 08:05:16

    Non fatevelo sfuggire, è un bel thriller dal ritmo scorrevole ed incalzante. I vari personaggi sono descritti con grande cura e ti rimangono accanto, anche se il libro è terminato. Complimenti!

Scrivi una recensione