Sorgenti. Nascita del teatro corporeo

Yves Lebreton

Curatore: D. Feroldi
Editore: Titivillus
Collana: Altre visioni
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 24 febbraio 2012
Pagine: 384 p.
  • EAN: 9788872183359
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

In uno scritto, al contempo autobiografia e saggio, Yves Lebreton ci invita a cogliere le "sorgenti" ispiratrici della sua ricerca artistica. Traccia le tappe del suo impegno sulla via elitaria del Teatro Astratto il cui assolutismo lo spingerà ad intraprendere la propria "desacralizzazione" tramite la sovversione del comico e il teatro popolare. Distante dalle convenzioni storiche, ripensa l'insegnamento di Étienne Decroux nel contesto del teatro contemporaneo, provocando inattesi confronti tra Edward Gordon Craig, Adolphe Appia, Émile Jaques-Dalcroze, Jacques Copeau, Antonin Artaud e Jerzy Grotowski. Non senza spirito critico, analizza le basi dell'Antropologia Teatrale di Eugenio Barba. Sorprendentemente per un artista del silenzio, il suo studio della voce incentrato sui ritmi respiratori e il significato originario dei fonemi, lo conduce ai confini del linguaggio primario. Ma soprattutto, la sua inesauribile necessità di discernere al di là dell'attore "l'uomo nella sua essenza", gli permette di svelare le "energie" viventi dell'espressione umana.

€ 19,55

€ 23,00

Risparmi € 3,45 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    valentina

    05/03/2013 11:30:06

    Un'opera vibrante, straordinaria. Sin dalle prime pagine, ho avuto la sensazione di leggere un libro che avrebbe cambiato la storia del teatro, testimonianza diretta di un artista sublime, volitivo, intransigente e profondamente sincero. Yves Lebreton è un vero maestro, un artista poliedrico e questa sua personalità ricca di sfaccettature si riverbera in questo volume che è allo stesso tempo un'appassionante biografia, una testimonianza unica che getta una nuova luce su uno dei periodi storici più interessanti della storia del teatro e sui suoi protagonisti e un inno d'amore per il teatro in senso assoluto. Meraviglioso è anche il contributo fotografico presente nell'opera :le foto, molte delle quali inedite, accompagnano e completano la lettura ; il sapiente lavoro di accostamento tra testo e immagini permette a chi legge di essere dentro il libro, voltando una pagina ci si ritrova nell'atelier di Etienne Decroux o nel mezzo di uno spettacolo sul palco o in strada, oppure ancora, si viene investiti dall'energia e dallo sguardo di Bof! Yves Lebreton con voce sicura, prende per mano e accompagna il lettore in un viaggio senza precedenti ...

Scrivi una recensione