Sostiene Pereira

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia; Francia; Portogallo
Anno: 1994
Supporto: DVD
Salvato in 36 liste dei desideri

€ 12,13

€ 12,25
(-1%)

Venduto e spedito da Shop Mio

Solo 1 prodotto disponibile

+ 2,98 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 10,72 €)

Nella Lisbona del 1938, sotto la dittatura, un anziano giornalista con la passione dei necrologi di scrittori illustri incontra due giovani impegnati nella lotta clandestina contro il regime e un medico colto e democratico che l'aiutano a uscire dalla sua neutralità.
3,4
di 5
Totale 5
5
1
4
2
3
1
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Daniele INDQ

    13/05/2020 09:23:45

    Resta inspiegabile il successo di questo film. Per chiunque abbia letto il capolavoro di Tabucchi è una vera tortura guardarlo. Un rammarico enorme in primis per il maestro Morricone e poi per Mastroianni che tanto ha insistito per girare quello che poi sarà il suo ultimo film. Una parte inadatta per lui a cui Nicoletta Braschi come sempre da il colpo di grazia. Una recitazione in generale pessima per tutti e una regia deludente. Come sosteneva sempre Hitchcock: mai lasciare che uno scrittore venga sul set. Tabucchi ha partecipato alla regia e credo sia sua la responsabilità. Attrarre letteralmente è un mestiere opposto a quello di coinvolgere visivamente. Il film è davvero una pena per gli occhi, soprattutto dopo aver letto quel fantastico libro.

  • User Icon

    S_amara

    06/04/2020 15:13:48

    Nonostante Mastroianni non mi sento di dare più di tre stelle perché a mio avviso il film non è riuscito ad eguagliare la bellezza del libro.

  • User Icon

    giorgio g

    11/01/2020 15:34:53

    Per voto unanime è considerato come il capolavoro di Antonio Trabucchi ed io non posso che condividere questa affermazione. È un libro vibrante, anche se punteggiato dai “sostiene Pereira”. L’autore non nasconde le proprie preferenze per i repubblicani come si ricava da questa frase: “Franco ha fatto un colpo di stato, è un bandito.” Fino alla tragica conclusione.

  • User Icon

    gianmarco

    27/12/2019 23:09:53

    La storia e il romanzo sono bellissimi. Il film è comunque buono.

  • User Icon

    Federico

    25/09/2019 21:04:45

    Libro appartenente alla corrente del postmodernismo, letto come compito scolastico ma apprezzatissimo. Il libro racconta di un grasso e triste giornalista di nome Pereira il quale vive nel regime portoghese di Salazar. Inizialmente il giornalista è restio ad andare contro al regime e preferisce vivere in tranquillità, nel passato, parlando con la foto della sua defunta moglie. L'incontro con un giovane ragazzo, che assumerà come collaboratore presso la sua redazione, lo farà evolvere, facendo sorgere in lui il sentimento della lotta per la libertà. Un libro davvero ottimo, sia per trama che per linguaggio.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente

1995 - David di Donatello - Miglior attore - Mastroianni Marcello

  • Produzione: Mustang Entertainment, 2014
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 105 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,77:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; schede di approfondimento; speciale: "L'ultimo Mastroianni"
  • Marcello Mastroianni Cover

    "Attore italiano. Si accosta al teatro ancora da studente e nel 1948 è notato da L. Visconti, che lo vuole protagonista dell'allestimento di Un tram chiamato desiderio, da T. Williams, e di diversi ulteriori lavori, preminenti rispetto agli esordi cinematografici cominciati con la piccola parte di un rivoluzionario in I miserabili (1947) di R. Freda. I ruoli immediatamente successivi lo vedono giovanotto seducente e gentile (Una domenica d'agosto, 1950; Le ragazze di piazza di Spagna, 1952, entrambi di L. Emmer) in attesa di tarare una promettente caratura drammatica con C. Lizzani in Cronache di poveri amanti (1953) e con L. Visconti in Le notti bianche (1957), da F. Dostoevskij, in cui dà vita a uno dei più struggenti eroi malinconici del grande scrittore russo prestati... Approfondisci
  • Nicoletta Braschi Cover

    Attrice italiana. Frequenta l’Accademia d’arte drammatica di Roma ed esordisce nel cinema nel 1983 con Tu mi turbi di R. Benigni, che poi sposa nel 1992. Volto aristocratico, temperamento schivo e poco propenso alla mondanità, alterna ruoli sentimental-ironici a fianco del marito a parti più impegnate sotto la guida di una ristretta cerchia di registi. Sorella dolente del giovane ucciso in Segreti segreti (1984) di G. Bertolucci e fidanzata del giovane comunista in Sostiene Pereira (1995) di R. Faenza, appare anche in Pasolini, un delitto italiano (1995) di M.T. Giordana e Ovosodo (1997) di P. Virzì. Sotto la guida di Benigni la si ricorda ballerina ammaliatrice in Il piccolo diavolo (1988), donna calcolatrice e mafiosa in Johnny Stecchino (1991), poliziotta sulle tracce del maniaco in Il... Approfondisci
  • Stefano Dionisi Cover

    Stefano Dionisi è un attore italiano, riferimento del cinema più impegnato e noto anche al largo pubblico per seguitissime fiction televisive. Ha lavorato in Italia e all'estero con alcuni dei più importanti registi, come Francesca Archibugi, Dario Argento, Pupi Avati, Roberto Faenza, Francesco Maselli, Francesco Rosi, Juan José Bigas Luna, Gérard Corbiau, Mike Figgis e Diane Kurys. Nel 1994 ha ricevuto il premio David di Donatello per il suo contributo al giovane cinema italiano ed è stato attore protagonista del film Farinelli, di Gérard Corbiau, vincitore di un Golden Globe e nominato all'Oscar come miglior film straniero. Nel 2015 pubblica per Mondadori La barca dei folli. Approfondisci
Note legali