I sotterranei della libertà. Vol. 2: Agonia della notte.

Jorge Amado

Traduttore: D. Ferioli
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Anno edizione: 2001
In commercio dal: 17 luglio 2001
Pagine: 340 p.
  • EAN: 9788806154585
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 9,48
Descrizione

"Agonia della notte" è il secondo romanzo del ciclo narrativo intitolato "I sotterranei della libertà", dopo "Tempi difficili". In questa trilogia Amado tenta una ricostruzione della storia politica del suo Paese descrivendo il periodo di dittatura di Vargas, il cosiddetto Estado Novo. E per fare ciò utilizza le sue capacità di narratore e di "cantastorie", mescolando vicende e personaggi di tutti gli strati sociali, intrecciando storie vere e inventate, sapidi fondali tropicali e squallidi panorami metropolitani.

€ 9,48

€ 17,56

9 punti Premium

€ 14,93

€ 17,56

Risparmi € 2,63 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Agonia della notte è il secondo romanzo della trilogia intitolata I sotterranei della libertà, scritta da Jorge Amado negli anni Cinquanta. Pubblicati dapprima come unico romanzo in più parti, i tre libri del ciclo narrativo vengono ora riproposti in volumi distinti legati dal titolo globale della trilogia, per comodità del lettore e per rispetto all'idea originale dell'autore.
Come nel precedente Tempi difficili e nel successivo La luce in fondo al tunnel, anche in questo capitolo della sua grandiosa saga, Amado descrive uno dei momenti più cupi e terribili della storia brasiliana: il governo repressivo dell'Estado Novo di Get£lio Vargas nel periodo immediatamente precedente la Seconda guerra mondiale. La fine della democrazia, l'instaurazione della dittatura, gli scioperi degli operai portuali, le rivolte dei contadini, i fermenti della società civile, divisa tra masse che rivendicano maggior equità e pochi privilegiati che prosperano ai danni della maggioranza povera della popolazione: tutto ciò fa da sfondo a una fitta trama in cui si mescolano personaggi appartenenti a tutti gli strati sociali, vicende reali e immaginarie, storie di impegno e passione politica, drammi d'amore e sentimento. Ne nasce un affresco composito, animato dalla straripante vena narrativa di Amado, dalle sue doti di "cantastorie impegnato" e fine indagatore dell'animo umano; un romanzo corale che sin dalle prime pagine riesce a catturare l'attenzione e il cuore dei lettori, trascinandoli al fianco di Mariana, Marcos, il negro Dorotéu, Nestor e molti altri piccoli e grandi protagonisti, tra utopie rivoluzionarie, amori impossibili, sullo sfondo dell'eterno e titanico scontro tra bene e male.