Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - copertina
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 2
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 3
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 4
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 5
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 6
-50%
Salvato in 22 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Le sottilissime astuzie di Bertoldo
4,00 € 8,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+40 punti Effe
-50% 8,00 € 4,00 €
Disp. immediata Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
4,00 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Matteus
6,50 € + 2,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Cicerone
6,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
4,00 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Matteus
6,50 € + 2,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Cicerone
6,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - copertina
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 2
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 3
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 4
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 5
Le sottilissime astuzie di Bertoldo - Giulio Cesare Croce - 6

Descrizione


"Le sottilissime astuzie di Bertoldo", testo divertente e spregiudicato, nasce dall'incontro di tecniche espressive diverse: il proverbio, l'indovinello, la farsa, la commedia, la favola. Giulio Cesare Croce (San Giovanni in Persiceto, 1550 - Bologna, 1609), che fu scrittore di teatro ed esperto di trame, si orienta verso la farsa popolare svincolandosi dalla moralità medievale.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2005
19 aprile 2005
137 p., Brossura
9788884907080

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
federica
Recensioni: 4/5

Quando si suol dire... ne sai una più di Bertoldo... libro interessante per capire le vicende di questo arguto uomo capace di salvarsi la pelle in più di un’occasione. Scritto in un italiano del 1600 ma di facile comprensione, consigliata la lettura per strappare un sorriso e staccare dalla monotonia quotidiana.

Leggi di più Leggi di meno
luciano
Recensioni: 4/5

In questo libro, pubblicato a Bologna nel 1608, vengono raccontate le vicende del contadino Bertoldo presso la corte del re longobardo Alboino. L'aspetto di Bertoldo è decisamente orrendo, "brutto e mostruoso", però è assai astuto, ha un'intelligenza di prim'ordine ed è "di sottilissimo ingegno". Anche se appare "come un sacco di grossa tela, di dentro è foderato di seta e oro". Nel proemio il lettore viene informato sul contenuto dell'opera: "Quivi udrai astuzie, motti, sentenze, arguzie, proverbi e stratagema sottilissime e ingegnose da far trasecolare non che stupire. Leggi dunque, che di ciò trarrai grato e dolce trattenimento, essendo l'opera piacevole e di molta dilettazione". Giulio Cesare Croce si è sicuramente ispirato al testo medievale "Il dialogo di Salomone e Marcolfo".

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

(San Giovanni in Persiceto, Bologna, 1550 - Bologna 1609) poeta italiano. Nato da una famiglia di fabbri ferrai, compì studi irregolari protetto dalla famiglia Fantuzzi di Medicina. Alternò nella giovinezza il mestiere di fabbro con quello di cantastorie a Bologna, finché, nel 1575, si votò interamente alla seconda professione e cominciò a girare di mercato in mercato, sempre povero nonostante il successo popolare. A C. si attribuiscono più di quattrocento operette, alcune delle quali rimaste inedite, altre pubblicate in modesti opuscoli di basso costo. Scritti in lingua italiana o in dialetto bolognese, gli opuscoli contenevano sapide descrizioni del mondo plebeo, burle, casi strani, facezie, proverbi, narrazioni di feste e calamità pubbliche. Fra i più noti e non guastati dalla fretta, rimangono...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore