Categorie

Gabriele Lolli

Editore: Il Mulino
Collana: Intersezioni
Anno edizione: 2007
Pagine: 174 p. , Brossura
  • EAN: 9788815120236

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maurizio .mau. codogno

    01/07/2008 17.14.44

    Il 2006 è stato il centesimo anniversario della nascita di Kurt Gödel, e ci sono naturalmente state svariate celebrazioni di quello che forse è il matematico più famoso del '900 per chi matematico non è. In questo libro Gabriele Lolli raccoglie alcune presentazioni da lui tenute in varie conferenze, e che toccano vari punti del pensiero di Gödel. In effetti, il suo teorema di incompletezza, quello che è stato più o meno orecchiato da tutti, rappresenta solo una parte nemmeno troppo grande della sua produzione; dire come fa Lolli che Gödel sia stato il più grande logico dopo Aristotele, se non addirittura pari a lui, forse è un po' esagerato, ma nemmeno troppo. Dopo il capitolo introduttivo si possono scoprire i suoi contributi su incompletezza, indecidibilità, teoria degli insiemi e filosofia, non solo matematica ma anche generica. Lolli racconta anche dei risultati cosmologici ottenuti da Gödel, con la scoperta di soluzioni delle equazioni della relatività generale che ammettono anelli temporali; c'è anche un capitoletto su "Gödel umorista", ma bisogna ammettere che non è il massimo: nemmeno un matematico si mette a ridere. Il libro pecca di una certa ridondanza, dovuta all'avere raccolto interventi indipendenti; la parte prettamente logica, inoltre, è piuttosto pesante da leggere. Nel complesso, però, questa specie di biografia sui generis è utile per avere un'idea più chiara del ruolo svolto da Gödel nello sviluppo della scienza del ventesimo secolo.

  • User Icon

    andrea d'amico

    30/03/2008 13.01.49

    Finito oggi di leggere, ma solo adesso ho letto il commento del Sig. Martufi... Avrei risparmiato soldi e tempo, soprattutto mi sarei diretto su altri lavori ;) Insomma, tutto quello che c'è scritto nel commento di sopra è vero, purtroppo.

  • User Icon

    Gabriele Martufi

    26/01/2008 12.16.12

    Capitoli: I Il secolo di Gödel, II Incompletezza, III Indecidibilità, IV Gödel e gli insiemi, V Gödel filosofo, VI La filosofia della matematica, VII Gödel umorista, VIII In che cosa credeva Gödel. Ho acquistato con entusiasmo il libro per poi ricredermi..."...con uno stile chiaro e accessibile..." ACCESSIBILE? Sicuramente (presumo!) per i laureati in matematica con specializzazione in logica matematica! I primi 4 capitoli sono assolutamente incomprensibili per "i non specialisti"! I restanti 4 capitoli sono più accessibili e stimolanti, ma per dirla tutta si tratta di un "collage" (con qualche piccola integrazione) di 3 articoli in PDF liberamente disponibili sul sito dell'Autore denominati: Gödel filosofo, La filosofia della matematica di Gödel, Gödel e Dio. Inoltre il libro è troppo ripetitivo (alcuni lunghi spezzoni sono riportati identici per ben 3 volte!). E come disse il biologo John Maynard Smith: "(il teorema di Gödel è:) una di quelle idee di cui molta gente ha sentito parlare, ma che pochi hanno capito", non a caso scienziati del calibro di Roger Penrose e Stephen W. Hawking (e lo stesso J. M. Smith!) sembra abbiano interpretato i lavori di Gödel in modo inopportuno, pertanto nessuno è immune "dalla sindrome di Gödel" ivi compreso i fisici e matematici stessi! Sulla stessa tematica consiglio in assoluto il libro capolavoro accessibile a tutti: "La prova di Gödel" di Nagel e Newman.

Scrivi una recensione