Le souvenir d'un avenir (DVD) di Chris Marker,Yannick Bellon - DVD

Le souvenir d'un avenir (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Interpreti: Pierre Arditi
Paese: Francia
Anno: 2001
Supporto: DVD
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 12,99 €)

Nelle migliaia di schede degli archivi fotografici della reporter-giornalista Denise Bellon, sua figlia Yannick Bellon e Chris Marker hanno selezionato una serie di temi e organizzato una costruzione che attraversa i caldi eventi degli anni '30 e '40.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    darkglobe

    16/05/2020 16:03:44

    Lavoro documentaristico di Chris Marker realizzato con la stessa tecnica de La jetée, ovvero sequenze di foto in bianco e nero, in questo caso principalmente tratte dall’opera della nota fotografa Denise Bellon, accompagnate dalla voce narrante di Pierre Arditi. Detta così sembrerebbe un’opera di una noia mortale ma nei fatti la presa che nasce dalla narrazione dei fatti e la suggestione della fotografia della Bellon rappresentano gli elementi che conducono ad un pieno coinvolgimento dello spettatore, che si troverà letteralmente rapito. Il tema è quello dello sguardo fotografico che, oltre che vera e propria forma di espressione artistica, diventa memoria storica capace di cogliere, a volte anche inconsapevolmente, quegli elementi della vita artistica, sociale e politica che si rileveranno vero e proprio presagio sull’imminente disastroso futuro; l'occhio fotografico che diviene dunque decodifica del reale. Le immagini, che scorrono lungo i 6 anni della partecipazione della Bellon all’Alliance Photo Agency, esprimono la vicinanza dell’artista al movimento surrealista, con la sua “scandalosa” Esposizione internazionale, e ritraggono il periodo post-bellico e coloniale a ridosso della Seconda Guerra mondiale, tra gente ordinaria, testimonianze della Prima grande Guerra, flash familiari e scatti di luoghi fisici francesi che rappresenteranno importanti punti di snodo bellico, il tutto integrato da riferimenti a documenti dell’epoca. Bello l’omaggio a Langlois, fondatore della Cinémathéque française e alla sua instancabile cinefilia che gli consentì di preservare, conservandole perfino nella vasca da bagno della propria casa, innumerevoli pellicole durante la guerra. La co-regia è della cineasta Yannick Bellon, Qualità video parecchio bassa per definizione ma ottimale per pulizia, contrasto e tenuta degli scuri. Audio pulitissimo, sottotitoli ben sincronizzati, forse un pelo piccoli. Tra gli extra un cortometraggio della Bellon dedicato alla scrittrice anziana Colette.

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Home Movies, 2019
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Pierre Arditi Cover

    Attore francese. Inizia con alcuni film per la televisione per poi lavorare con A. Resnais in Mon oncle d’Amérique (1980), La vita è un romanzo (1983), Melò (1986), Parole, parole, parole... (1997) e Smoking e No Smoking (1993) dove, insieme a S. Azéma, interpreta tutti i ruoli con grande flessibilità. Attore multiforme, viene scelto anche da C. Costa-Gavras per La piccola apocalisse (1992) e da C. Lelouch per Uomini e donne: istruzioni per l’uso (1996) e Per caso e per azzardo (1998). In Les Acteurs (2000), film-tributo agli attori e al cinema francese, interpreta sé stesso al fianco di J.-P. Belmondo, G. Depardieu e A. Delon. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali