Sovranità. Da J. Bodin alla crisi dello Stato sociale. Autorità, libertà, eguaglianza, diritti fondamentali, dignità della persona

Luigi Ventura

Editore: Giappichelli
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 1 ottobre 2014
Pagine: VI-145 p., Brossura
  • EAN: 9788834849293
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

Limitando l'osservazione agli ultimi decenni, la sovranità è stata ritenuta in crisi dalla dottrina e forse la nostra è stata una delle poche voci, ma solo in ristretti ambiti espressa, per la quale il tema in questione, pur con i mutamenti inconfutabili, era invece ben attuale, come certi epifenomeni poi hanno dimostrato e dimostrano. Certamente la sovranità non è più quella teorizzata a partire da Bodin; eppure, se si riguardano gli otto iura maiestatis dei Six livres de la Republique, si scorgono i connotati fondamentali della sovranità moderna. Certamente la sovranità non è più quella di Hobbes, il primo grande teorico dello Stato, e tuttavia non può essere negato che la coazione ed il monopolio legale dell'uso della forza connotano oggi più che mai lo Stato, diversificandolo da altri enti autoritativi o da altri soggetti di diritto internazionale che, proprio perché ne sono privi, non assumono la forma-Stato.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità: