Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La spada dei Templari - Paul Christopher,G. Zavagna - ebook

La spada dei Templari

Paul Christopher

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: G. Zavagna
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 386,98 KB
Pagine della versione a stampa: 347 p.
  • EAN: 9788854145214
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 4,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un grande thriller di Paul Christopher

Un'indagine del tenente colonnello John Holliday

L'arma più letale è la verità

Il tenente colonnello John Holliday ha abbandonato la carriera militare per dedicarsi all’insegnamento presso la prestigiosa Accademia di West Point, dove vengono formati i futuri ufficiali dell’esercito statunitense. Appassionato di storia, Holliday è cresciuto con lo zio Henry, professore universitario ed esperto medievalista, che gli ha trasmesso l’amore per gli antichi cimeli e gli enigmi del passato. Dopo la morte dello zio, Holliday eredita la sua villa newyorchese, insieme alla cugina di secondo grado Peggy Blackstock, giovane e attraente fotoreporter. Ma durante la prima visita alla dimora abbandonata i due cugini si rendono conto di trovarsi davanti a qualcosa di più di semplici collezioni di armi e oggetti antichi: un’antica spada avvolta nello stendardo di Hitler spunta da un cassetto e nell’ufficio dello zio scoprono un’inquietante fotografia che lo ritrae a Berghof, la residenza estiva del Führer. Quale segreto custodiva Henry? E perché, solo qualche giorno dopo la sua morte, la grande casa vittoriana viene data alle fiamme per mano di ignoti? Seguendo le tracce di una misteriosa iscrizione sulla spada, Holliday e Peggy cominceranno a indagare: un viaggio denso di pericoli che li porterà da Oxford alla Germania nazista, dalle rovine di un castello crociato ai vicoli bui di Gerusalemme, a caccia di un segreto che da millenni qualcuno custodisce gelosamente.


Paul Christopher
pseudonimo dell’autore Christopher Hyde, ha scritto più di trenta romanzi. La Newton Compton ha pubblicato in Italia Dossier Michelangelo e Il vangelo di Lucifero, che hanno riscosso un grande successo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    SteamBoy

    16/12/2012 23:25:13

    Carino. Nonostante sia l'ennesima variazione di un tema già ampiamente sfruttato (i templari) la storia è interessante, ricca di riferimenti storico-archeologici certificati e con la giusta dose di passaggi segreti, indizi criptici, caverne buie piene di segreti da scoprire e luoghi misteriosi che nascondono le tracce di un passato da riportare alla luce a caro prezzo, visto che c'è da fare i conti con i soliti neonazisti privi di scrupoli. Forse in questo il libro pecca un po': la trama è molto lineare, in tutte le tappe che segnano la storia (Francia, Germania, Svizzera, Italia, Israele solo per citarne alcune) il copione è più meno sempre quello, un nuovo esperto da consultare, un nuovo indizio da scoprire e un altro attentato da fronteggiare, dal quale i protagonisti emergono vittoriosi sempre con un po' troppa facilità, complice anche l'inettitudine dei loro avversari, che a mio modo di vedere potevano esser resi un po' più credibili. Qua e là c'è qualche scena inutilmente truculenta, ma perlomeno l'autore riempie le pagine di avventura e misteri affascinanti, senza volgarità o espedienti da quattro soldi a coprire la mancanza di idee, che qui invece abbondano.

Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali