Spectre

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Sam Mendes
Paese: Stati Uniti; Gran Bretagna
Anno: 2015
Supporto: DVD
Salvato in 29 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 7,87 €)

Un messaggio criptico dal passato di Bond porta l'agente 007 a seguire una pista per smascherare una minacciosa organizzazione. Mentre M lotta contro le forze politiche per tenere in vita i servizi segreti, Bond tenterà di aggirare numerosi inganni e svelare la terribile verità che si cela dietro SPECTRE.
3,3
di 5
Totale 10
5
2
4
3
3
2
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    bellissimo

    17/05/2020 22:00:06

    un grande daniel graig e waltz in questo film di spionaggio

  • User Icon

    Roberto

    13/05/2020 17:33:40

    Ennesimo film riuscito! Daniel Craig si attaglia sempre di più alla figura di 007 e la sua interpretazione è eccezionale. Il film gioca sapientemente sulla suspence dello spettatore: tra inseguimenti adrenalinici e sparatorie senza esclusione di colpi seguirete James Bond a spasso per il mondo nel tentativo di smantellare un’organizzazione criminale. Colonna sonora memorabile.

  • User Icon

    Simone

    23/04/2020 15:43:49

    Non mi va' di dare uno perché sono molto appassionato del Bond di Craig, a mio avviso il migliore è stato Skyfall, soprattutto per la colonna sonora veramente eccezionale. Quest'ultimo direi proprio che qualcosa, per quanto mi riguarda, non ha funzionato in fatto di trama o più probabilmente per via di una regia ostinata o perché alcune scene come quella iniziale del film hanno avuto un richiamo non gradito ad altri bond, di cui questo è distante anni luce. Un film del bond di Craig che non ti fa venire voglia di tornare a guardarlo, non è un buon segnale, specialmente in questo momento di attesa prolungata verso l'uscita di un nuovo film che dal trailer mi sembra decisamente promettente.

  • User Icon

    fabrizio

    06/04/2020 08:16:14

    Scansando scene iniziale con elicottero ed inseguimento su strade romane, ritengo Spectre un film di cui nulla si ricordera' , tranne C.Waltz che surclassa alla grande l'interprete principale per bravura ed espressivita' e L.Seydoux per bellezza confrontata alla M.Bellucci che compare per 7 minuti in tutto il film. Trama sconclusionata per cui inutile aggiungere altro

  • User Icon

    Roberto

    20/08/2019 13:38:10

    007 ad un nuovo livello di fascino ed eleganza. Anche l'azione ad un nuovo livello con effetti speciali molto meno improbabili come in passato. Intramontabile

  • User Icon

    Antonio

    06/03/2019 09:29:34

    Amo gli 007 e la maggior parte dei film, soprattutto quelli più "datati" sono stati una pietra miliare per me. Spectre fa parte di quella schiera di 007 sufficienti e non indimenticabile. Rispetto a Skyfall ci siamo quasi, ma andiamo ben oltre sotto al grandissimo Casino Royale. La storia si dilunga troppo e la Bellucci non si può proprio vedere come "attrice", Tuttavia sono bellissimi come sempre gli inseguimenti e i titoli di coda.

  • User Icon

    Oblomov71

    02/05/2016 14:27:43

    Discontinuo e disequilibrato. Inizio rutilante e ben congegnato. Finale frettoloso e raffazzonato. Deludente. Il peggiore della saga del pur carismatico Craig.

  • User Icon

    Lucrezio

    16/03/2016 11:29:04

    Senza dare una valutazione troppo critica il film è scorrevole anche se dopo 4 film con Craig il migliore resta sempre Casino Royale.

  • User Icon

    alberta

    11/02/2016 14:51:50

    A me è piaciuto... so bene che non si tratta di un capolavoro della cinematografia mondiale, ma la storia è ben congeniata (meglio non anticipare nulla) e gli attori sono decisamente bravi (e anche belli). Alcune scene sono decisamente spettacolari. Che vogliamo di più?

  • User Icon

    rosetta

    10/02/2016 11:45:36

    La cosa milgiore di questo film? L'interpretazione di Christoph Waltz che si dimostra un attore straordinario anche in una parte "leggera" in un film di scarso valore narrativo. Effetti speciali efficaci, ma alla fine non si ricorda la trama...

Vedi tutte le 10 recensioni cliente

Con l’arrivo di Sam Mendes alla regia, Daniel Craig finalmente sembrava essersi ritagliato un suo posto nell’empireo di interpreti dell’agente doppio zero con licenza di uccidere.
Tre anni fa, Skyfall spazzò via ogni dubbio sul ruolo del biondino emerso inCasino Royale e Quantum Of Solace, lasciandoci un incantevole dramma: un uomo alcolizzato, pieno di rimorsi e che aveva sacrificato tempo terreno e affetti in cambio di una vita ingrata, scintillante solo in apparenza. James Bond aveva trovato il coraggio di togliersi la maschera, la stessa che Mendez ha inspiegabilmente deciso di rimettergli in questo Spectre.
Rieccoci quindi alle prese con Aston Martin da mezzo milione di sterle, Vodka Martini, tagliente humour inglese e Bond girls da panico—l’offerta in questoSpectre è raddoppiata, grazie a una Léa Seydoux ancora un po’ impacciata nella recitazione in inglese e una Monica Bellucci che non sfigura nemmeno a confronto con una graziosa francesina appena trentenne.
Ma ormai è evidente che Craig non ne voglia più sapere di James Bond e questo si ripercuote sull’entusiasmo di chi guarda, intaccato fin da subito dai falsettini di Sam Smith sulla sigla. Più lo spot di un profumo che l’ouverture di un film di spionaggio.
Quanto all’impeccabile Christoph Waltz, non sembra che la parte del classicovillain Ernst Stavro Blofeld (quello col gatto persiano e la cicatrice sull’occhio daLicenza di Uccidere in poi) sia quella per cui è nato, cioè il nazista in Bastardi Senza Gloria. Qui, invece Waltz fa il capo di una società simil-massonic-Bilderberg (sotto con i complottismi) che terrorizza il mondo per spingere le nazioni (e lo stesso MI6) ad adottare l’onniscienza orwelliana del suo sistema informatico.
Insomma, un cast stellare ma che soffre un po’ di mancanza di coesione, proprio come la sceneggiatura—lo stesso non si può dire di fotografia e ambientazioni, lo si capisce sin dalla prima scena del Día de Muertos in Messico.
Un’involuzione rispetto a Skyfall? Era inevitabile. E per colpa di un regista forse troppo impegnato in citazioni antologiche si è finito col farcire due ore abbondanti di film con colpi di scena, sparatorie, inseguimenti (ora a Roma, ora sulle Alpi austriache) senza mai un momento di riposo. A farne le spese sono la tensione narrativa e l’originalità, che con Spectre chiude leggermente in negativo la parabola Craig-Mendes nella saga degli 007.

Recensione di Claudio Biazzetti

 

2016 - Oscar [Academy Awards] - Miglior canzone - "Writing's on the Wall"

  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2016
  • Distribuzione: The Walt Disney Company Italia
  • Durata: 148 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: video blog
  • Daniel Craig Cover

    "Propr. D. Wroughton C., attore inglese. Il volto fieramente virile e spigoloso, lo sguardo azzurro tagliente, il sesto James Bond (a partire da Casino Royale, 2006, di M. Campbell) è lontanissimo dal modello Connery, eppure ne discende direttamente. Merito di una recitazione rude e fragile al contempo, rodata in teatro e in tv, esaltata da personaggi ambigui (il trentenne impegnato in una relazione sessuale con l’anziana suocera in The Mother, 2003, di R. Michell; l’omicida oggetto del desiderio non solo letterario di T. Capote in Infamous - Una pessima reputazione, 2006, di D. McGrath) e da antieroi sull’orlo dell’abisso (lo spacciatore in crisi di The Pusher, 2004, di M. Vaughn; lo scrittore perseguitato da uno sconosciuto ne L’amore fatale, 2004, di R. Michell). Sempre più impegnato a... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali