Lo spettatore intraprendente. Analisi del pubblico televisivo

Sonia Livingstone

Curatore: D. Cardini
Editore: Carocci
Collana: Università
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 19 ottobre 2006
Pagine: 201 p., Brossura
  • EAN: 9788843039654
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 9,45
Descrizione

Spesso si pensa al pubblico della televisione come a un agglomerato passivo, interessante soprattutto, o soltanto, per chi si occupa di marketing o di pubblicità. L'autrice introduce in una realtà più complessa. Utilizzando contributi e metodologie che provengono dalla psicologia sociale, dalla semiotica e dai Cultural Studies, il volume mostra come il pubblico tenda a rielaborare i contenuti dei media attraverso gli strumenti che ha a disposizione e a interpretarli attivamente in forme assolutamente imprevedibili. Uno spettatore "intraprendente", dunque, capace di impossessarsi di ciò che vede, di partecipare alla determinazione dei significati e di riutilizzare tutto ciò nella propria vita.

€ 14,88

€ 17,50

Risparmi € 2,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Ecco un testo davvero utile a chiunque si interessi di comunicazione e, soprattutto, di psicologia della comunicazione. Docente alla London School of Economics and Political Sciences, presidente della International Communication Association, Sonia Livingstone è una psicologa sociale che ha puntato la propria attenzione sulla televisione – e sul pubblico della televisione – per definire quali siano i comportamenti che assume il ricettore del "messaggio" nei processi della comunicazione, posto che oggi i media hanno "un potere senza precedenti" nella costruzione e circolazione dei significati simbolici. Questa interessante raccolta di saggi pubblicata a cura di Daniela Cardini, docente anche lei, di linguaggio televisivo, muove da un dato di fatto incontestabile: la centralità conquistata dalla televisione nei processi della comunicazione (dunque, sostanzialmente, la sua egemonia, estetica e linguistica, su tutti gli altri media) e la centralità dei suoi contenuti nella definizione dei modelli di comportamento delle società sviluppate. Da questo dato d'analisi, Livingstone propone una sorta di rovesciamento dell'ottica con la quale generalmente gli audience studies considerano il rapporto di fruizione delle trasmissioni televisive, modificando l'immagine dello spettatore come soggetto passivo e introducendo, invece, la nuova definizione di una "intraprendenza" del consumatore. Oggi, davanti alla tv, il pubblico è sempre più attivo e sempre più plurale: la crisi che sta attraversando la produzione televisiva, non soltanto in Italia, segna un ancoraggio di conferma su cui merita riflettere in modo approfondito.   Mimmo Candito