Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

State of Play

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2009
Supporto: DVD
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 9,99

Venduto e spedito da Vecosell

Solo 1 prodotto disponibile

+ 2,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 2,49 €)

Cal McCaffrey è un reporter del D.C.; Stephen Collins è membro del Congresso e presidente di un comitato che supervisiona la spesa della difesa. Il suo futuro sembra proiettato verso la Casa Bianca, fino a quando la sua assistente ed amante viene brutalmente assassinata. McCaffrey vanta due dubbie fortune: un'amicizia di vecchia data con Collins e un redattore capo senza scrupoli, Cameron, che lo incarica di investigare al riguardo. Si imbatterà in una serie di verità opportunamente insabbiate che rischiano di mandare in crisi le strutture del potere del paese.
3,25
di 5
Totale 4
5
0
4
1
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Claudio Ti

    02/01/2021 10:34:46

    in questo film vengono trattati molti temi: lo strapotere delle lobby, il declino del giornalismo investigativo, la sospetta corruzione dell’ambiziosa classe politica, l’amicizia, la mentalità dei militari d professione, ecc. La trama è avvincente e gli attori sono offrono un'interpretazione di alto livello, il che fa di questo un buon film, che vale la pena di vedere.

  • User Icon

    massimo

    02/03/2010 12:10:33

    Effettivamente poteva riuscire meglio. Magari invertendo i ruoli tra lo scapigliato Crowe e un Affleck non particolarmente tagliato per il ruolo. La storia dell'intrigo svelato dalla stampa è un classico e tuttosommato la storia scorre anche se fa riferimento a dei clichè modernizzati (i militari, regolari o contractors comunque cattivi) le guerre di potere tra politici corrotti e corporations tipiche degli USA. Aggiungeteci una storia di corna incrociate e il finale a "sorpresa" e nell'insieme si può guardare. Una volta.

  • User Icon

    Kyle

    13/11/2009 13:57:19

    Intrecciosa anche la trama. E' una storia modernizzata notevolmente a causa dell'uso di mezzi moderni come internet e poco più. Se siete disposti a vedere un film con Crowe vè lo consiglio, anche se non è il top.

  • User Icon

    Trinity

    19/10/2009 11:05:33

    Abbastanza incasinato e abbastanza godibile, ma nulla di eccezionale, inoltre è un po troppo lungo e lento..Vale piu che altro per il cast.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Produzione: Universal Pictures, 2009
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 125 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Ebraico; Greco; Inglese; Italiano; Portoghese; Rumeno; Serbo-croato; Sloveno; Spagnolo
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: scene inedite in lingua originale; dietro le quinte (making of)
  • Kevin Macdonald Cover

    "Regista scozzese. Nipote di E. Pressburger, proprio al celebre nonno dedica una biografia acclamata che volge in documentario (The Making of an Englishman, La storia di un inglese, 1995) apprezzato dalla critica, il primo di una serie di ritratti di personalità eccentriche del cinema (come D. Cammell al centro di Donald Cammell: The Ultimate Performance, La performance finale, 1998) e della musica (Mick Jagger oggetto delle camere discrete di Being Mick, Essere Mick, 2001), girati contemporaneamente a numerosi spot pubblicitari. Con Un giorno a settembre (1999) rievoca l’attentato terroristico alle Olimpiadi di Monaco del 1972, potendo vantare un’esclusiva intervista all’ultimo sopravvissuto del commando omicida, ottenuta in condizioni avventurose, e riceve l’Oscar per il miglior documentario.... Approfondisci
  • Russell Crowe Cover

    "Propr. R. Ira C., attore neozelandese. Trasferitosi bambino in Australia, diventa una star della televisione. Tenta la carriera di cantante con lo pseudonimo di Rus Le Roc e recita a teatro in Grease e The Rocky Horror Picture Show. Al cinema si afferma in patria con Skinheads (1992) di G. Wright, in cui interpreta con brutale realismo il ruolo del capobanda. Negli Stati Uniti viene lanciato con Pronti a morire (1995) di S. Raimi, ma il vero successo internazionale arriva con il ruolo del poliziotto Bud White in L.A. Confidential (1997) di C. Hanson e con The Insider (2000) di M. Mann. Dalle atmosfere ambigue dell’America contemporanea è catapultato nella Roma imperiale buia e decadente di Il gladiatore (2000) di R. Scott, in cui la sua incisiva presenza scenica (premiata con l’Oscar) dà... Approfondisci
  • Ben Affleck Cover

    Attore e sceneggiatore statunitense. Inizia la carriera con piccole parti in serie televisive, poi, con l'amico e collaboratore M. Damon, scrive la sceneggiatura di Will Hunting, genio ribelle (1997) che, diretto da G. Van Sant, ottiene un grande successo di pubblico e l'Oscar per la migliore sceneggiatura e per l'attore non protagonista (R. Williams). A. vi appare solo in un ruolo di secondo piano, ma il film segna l'inizio della sua carriera che prosegue con il pluripremiato Shakespeare in Love (1998) di J. Madden e con il primo ruolo da protagonista, insieme a S. Bullock, in Piovuta dal cielo (1999) di B. Hughes. Faccia da ribelle con uno sguardo capace di guizzi di romantica dolcezza, alterna con sapienza ruoli impegnativi in piccoli film indipendenti (Dogma, 1999, di K.?Smith) con la... Approfondisci
Note legali