Stella distante - Roberto Bolaño - copertina
Salvato in 12 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Stella distante
7,60 € 8,00 €
LIBRO
Dettagli Mostra info
Stella distante 80 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,60 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,60 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Nome prodotto
7,60 €
Chiudi
Stella distante - Roberto Bolaño - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Stella distante Roberto Bolaño
€ 8,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

"La prima volta che vidi Carlos Wieder fu nel 1971 o forse nel 1972 quando Allende era presidente del Cile". Chi è Carlos Wieder? È un poeta, un aviatore che scrive versi nel cielo, un killer di poeti, un torturatore, un fotografo surrealista delle vittime, e poi un fuggiasco in Europa, poeta d'avanguardia e forse operatore-assassino di film hard core criminali (quelli in cui si commettono omicidi). Questo è il racconto delle sue imprese, ma soprattutto della caccia condotta, dopo la caduta di Pinochet, da un vecchio poliziotto esiliato: e diventa un viaggio palpitante, seguito come una cronaca dal narratore, nelle diverse identità fittizie del poeta-torturatore.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2009
Tascabile
17 settembre 2009
204 p., Brossura
9788838924156

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(5)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(1)
Stefano
Recensioni: 4/5

Al centro di gran parte dei romanzi di Roberto Bolaño non c'è la poesia ma ci sono i poeti. Sono poeti i protagonisti di una delle sue opere più innovative e famose, "I detective selvaggi", giovani poeti ribelli che si riunirono sotto la definizione di "Realvisceralisti" per contestare l'establishment culturale, reazionario e arretrato, e propugnare l'avvento di una poesia nuova, purificata dalle ipocrisie e aperta allo sperimentalismo. Ed è un poeta - un poeta molto particolare, un aviatore che scrive in cielo le sue poesie con la scia del suo aeroplano - il protagonista di questo funambolico romanzo dal titolo "Stella distante" che Bolaño dà alle stampe riprendendo l'ultimo capitolo de "La letteratura nazista in America" e ampliandolo. Lo stesso Roberto Bolaño fu poeta prima di essere romanziere, ma dei versi prodotti nella sua gioventù poetica non resta quasi niente. Come le parole disegnate nei cieli dal pilota/poeta Carlos Wieder, così le poesie scritte da Bolaño si sono diradate rapidamente, cancellate dal tempo (o forse, si sospetta, fu lui stesso che, insoddisfatto, ne volle eliminare ogni traccia). La figura di Carlos Wieder nasce proprio sulla spinta dell'esperienza poetica dell'autore e rappresenta la metafora più adatta a descrivere la sua concezione della letteratura. Chiunque si cimenti con la scrittura si illude, apertamente o nel profondo del proprio intimo, di poter aspirare all'immortalità, ignorando, per stupidità o per colpa di un ego spropositato, che il destino di gran parte dei poeti è infausto e ingeneroso come quello di chi crea sulla sabbia o di chi suona una musica irripetibile che nessun registratore ha catturato o di chi disegna una scia inconsistente nel cielo arrischiandosi in pericolose evoluzioni e sfidando la forza di gravità. Ma Carlos Wieder non è solo un poeta. Per Bolaño ogni poeta è per sua natura sfuggente, camaleontico, una molteplicità di identità.

Leggi di più Leggi di meno
gianni
Recensioni: 5/5

Altra grande prova di Bolano. Questo romanzo è di una bellezza abbacinante. La storia è tipicamente “bolanesca”, nel senso che prende le mosse dall’ambiente letterario in cui si muovono i protagonisti di questa storia. Da questo piccolo spunto iniziale prende le mosse una storia di omicidi e delitti che si dipana per diversi anni della storia cilena: quindi si parte dal Cile di Allende, passando dal Cile di Pinochet, fino ad arrivare ai giorni nostri. La caccia a Wieder, così si chiama l’assassino, si dipana poi per tutta l’Europa, fino ad arrivare all’epilogo in cui l’ex poliziotto Romero lo individua e lo cattura (non sappiamo però esattamente, anche se lo si intuisce, cosa ne sarà di lui). La prosa di Bolano è come sempre limpida e cristallina, accattivante e scorrevole tanto da non poter credere, come dice Carmelo nella sua recensione, di annoiarsi nella lettura di questo romanzo. Questo non è però, a mio parere, il miglior romanzo di Bolano, a me sono piaciuti molto di più “La pista di ghiaccio”, “I detective selvaggi” e soprattutto “2066” che per me è il suo capolavoro. Il giudizio complessivo è comunque estremamente positivo. Libro assolutamente da leggere.

Leggi di più Leggi di meno
Carmelo
Recensioni: 1/5

ci ho capito ben poco, ma mi sono annoiato tanto!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(1)

Conosci l'autore

Roberto Bolaño

1953, Santiago

Abbandonato il Cile all’indomani del colpo di stato che portò alla dittatura di Augusto Pinochet, Roberto Bolaño visse dapprima in Messico e poi in Spagna, dove si stabilì definitivamente. Dopo aver pubblicato diverse raccolte di poesie, ottenne la consacrazione presso critica e pubblico come autore di romanzi e racconti nei quali ebbe modo di dispiegare una scrittura e un’inventiva originali, maturate attraverso un lungo confronto con i classici e le avanguardie letterarie, in particolare con il surrealismo e l’opera di Jorge Luis Borges. Nel 1993 pubblicò La pista di ghiaccio, nel quale, affidando il racconto di uno stesso crimine a tre diversi personaggi, dimostrò la predilezione e il talento per la costruzione di strutture narrative...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore