Still Alice

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2014
Supporto: Blu-ray
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 9,99 €)

Alice Howland è una donna piena di vita ed interessi, insegnante di linguistica alla Columbia University. Moglie e madre, vive tranquillamente la sua esistenza quando un ostacolo inaspettato interrompe la sua serenità: dopo una serie di episodi allarmanti, le viene diagnosticata una forma rara di Alzheimer. Arrivata al punto di non poter più nascondere il dramma, Alice decide di confessare al marito questo segreto e inizia a lottare per salvare il ricordo di quello che è stata e che è ancora...
4
di 5
Totale 2
5
0
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Rosaria

    11/03/2019 00:19:11

    Ero molto titubante prima di vedere questo film, infatti molti amici che lo avevano visto me ne avevano parlato bene, ma sapendo che la storia riguardava una malattia terribile come quella del morbo di Alzheimer, ero convinta potesse essere un film molto triste e cupo; invece ho dovuto ricredermi. La storia parla della vita della professoressa universitaria Alice Howland, brillante docente che ad un certo punto della sua vita, dopo alcuni segnali preoccupanti di perdita della memoria, scopre di soffrire di una grave forma di Alzheimer. Il film illustra bene come la progressione della malattia sia, purtroppo, inevitabile e devastante, ma il film mostra tale progressione con estremo tatto e dignità. E' un film che fa riflettere su quello che si può perdere per una malattia (persino se stessi), ma ci mostra anche il risvolto più umano ed intimo di tutto quello che sono il dolore, la sofferenza, ma soprattutto.. l'amore!

  • User Icon

    Sofia

    18/07/2015 20:48:51

    La curiosità di vedere il film è cresciuta dopo aver cominciato a leggere il libro (in inglese). Nel complesso è buono, la trama è toccante e la bravura degli attori ha sicuramente innalzato il valore, e il livello, di questo film. Sono rimasta un po' perplessa su alcuni tagli e sulla durata. Novantanove minuti mi è sembrato troppo poco. Sembrava che avessero fretta di finirlo, non so se mi spiego. Oltre a questo nulla da dire. Da vedere! Ma soprattutto, leggete il libro che è tutta un'altra cosa.

La storia di una deriva che elude qualsiasi forma di patetismo o di esibizionismo, interrogandosi e misurandosi col dolore muto e ingrato dell'Alzheimer

Trama
Alice Howland è una rinomata linguista il cui lavoro è rispettato in tutte le università degli Stati Uniti. Un giorno si accorge che la sua memoria non è più quella di una volta e che poco alla volta inizia a dimenticare le parole. Inquieta, si reca da uno specialista per un controllo. Una rivelazione devastante si abbatte su di lei. Interpretato da una strepitosa Julianne Moore, Still Alice racconta la lotta di una donna per non perdere tutto ciò per cui ha lavorato. Al fianco della Moore, nel ruolo di sua figlia Lydia, la sempre più sorprendente Kristen Stewart.

2015 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice - Julianne Moore
2015 - Golden Globe - Miglior attrice in un film drammatico - Julianne Moore

  • Produzione: Good Films, 2015
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 99 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1 HD);Inglese (DTS 2.0 HD);Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • AreaB
  • Contenuti: trailers; foto; interviste
  • Julianne Moore Cover

    Nome d'arte di Julie Anne Smith, attrice statunitense. Alcune esperienze televisive precedono l'esordio cinematografico del 1990 con I delitti del gatto nero di J. Harrison. In breve impone il suo fascino sofisticato, la sua recitazione nervosa e potente in titoli di grande valore: da America oggi (1993) di R. Altman a Vanya sulla 42a strada (1994) di L. Malle, dal toccante Safe (1995) di T. Haynes a Il grande Lebowsky (1998) di J. Coen. Due memorabili interpretazioni in Boogie Nights (1997) e Magnolia (1999), entrambi diretti da P.T. Anderson, e quella dell'agente Clarice Sterling nel meno memorabile Hannibal (2001) di R. Scott la consacrano come una delle migliori attrici della sua generazione. Nel 2002 vince la Coppa Volpi a Venezia per la sua eccezionale interpretazione di Lontano dal... Approfondisci
  • Alec Baldwin Cover

    Propr. Alexander Rae B., sttore statunitense. È il più famoso dei quattro fratelli Baldwin. Arriva al successo alla fine degli anni '80 grazie alla partecipazione a pellicole di registi del calibro di J. Demme (Una vedova allegra... ma non troppo, 1988), O. Stone (Talk Radio, 1988) e T. Burton (Beetlejuice - Spiritello porcello, 1988) e a blockbuster come Caccia a Ottobre Rosso (1990) di J. McTiernan, o Malice - Il sospetto (1993) di H. Becker. Ad alcune convincenti prove d'inizio carriera (su tutte, quella in Americani, 1992, di J. Foley) seguono nel corso degli anni '90 alcuni film di scarso successo che mostrano tutti i suoi limiti interpretativi: dal deludente remake di Getaway (1994) di R. Donaldson, al trascurabile Ladri per la pelle (1999) di S. Sanders. Nel 2004 è nel cast di The Aviator... Approfondisci
Note legali