Storia d'amore in tempo di guerra - Giorgio Van Straten - ebook

Storia d'amore in tempo di guerra

Giorgio Van Straten

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1 MB
Pagine della versione a stampa: 179 p.
  • EAN: 9788852046827
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il dottor Capecchi, bibliotecario e storico a tempo perso, in cerca di una passione che gli accenda la vita, si sta dedicando alla stesura della biografia di Antonio Manca, uno dei più importanti politici italiani della seconda metà del Novecento, un padre della Repubblica. Ormai anziano e accudito da un infermiere, durante uno degli incontri con il suo aspirante biografo Manca pronuncia il nome di Enrico Foà, e le antenne del bibliotecario ne captano l'importanza. Chi era Foà? E perché non compare in nessun libro, in nessun archivio? Grazie a questo nome - e a una visita al Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea di Milano - Capecchi incontra Miriam, ebrea emigrata da decenni in Argentina. Lei Enrico Foà l'ha conosciuto. Lo ha amato. E lo ha perduto. E se quando si incontrano Miriam non confessa nulla a Capecchi, sarà proprio la sua voce registrata ad attraversare l'oceano grazie a una chiavetta usb svelandogli infine il segreto nascosto tra le pieghe del passato, nelle vie operose del Ghetto di Roma prima del fatidico 16 ottobre 1943, per le strade di quella città che a ogni angolo offriva a due ragazzi ardenti uno scorcio di speranza. Un amore forte come solo da giovani, e in guerra, lo si può provare emerge dal buio e ci consegna la chiave del proprio significato, della propria stessa fine, di una scelta radicale di cui il mondo non sentirà mai parlare.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 2
5
0
4
0
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Donata

    11/05/2020 14:49:52

    Non c'è vita che /almeno per un attimo/non sia stata immortale ( Szymborska) Questi versi posti all'inizio del libro illumina la storia che come consiglia Moreno va letta fino alla fine. Storia conosciuta, ma strana perché apre ad una originalità del racconto. Interessante che ci fa capire come bisogna sempre andare al fondo delle cose e che la frase finale che ricorda che a volte una storia raccontata può essere una storia tradita ci chiede di riflettere

  • User Icon

    moreno63

    30/01/2014 15:00:24

    Una storia ben scritta, forse a tratti un po "monotematica" ma comunque da leggersi piacevolmente....mi raccomando, fino alla fine.

  • Giorgio Van Straten Cover

    (Firenze 1955) scrittore italiano.Ha ricoperto numerose cariche istituzionali, è stato consigliere comunale a Firenze (1982-88) e dal 1998 è presidente dell’Agis. Il suo primo romanzo, Generazione (1987), e i racconti di Hai sbagliato foresta (1989) si soffermano su comuni vicende di giovani coetanei, carichi di incertezza e disagio; la passione calcistica ispira alcune delle sue pagine migliori. Successivamente ha pubblicato, sugli stessi temi, i racconti di Hai sbagliato foresta (1989). Sono seguiti Ritmi per il nostro ballo (1992), Corruzione (1995), Il mio nome a memoria (2000, premio Viareggio), nel quale ripercorre la storia della sua famiglia di origine ebraica, dagli inizi dell’Ottocento, Storia d’amore in tempo di guerra (2014). Approfondisci
Note legali