Storia d'Italia da Mussolini a Berlusconi. 1943 l'arresto del Duce, 2005 la sfida di Prodi

Bruno Vespa

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: XVI-826 p., Brossura
  • EAN: 9788804550181
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 11,73

€ 13,80

Risparmi € 2,07 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefano

    01/10/2008 15:19:12

    Non sono uno storico e quindi non posso fare una critica autorevole come alcuni hanno fatto. Ho comprato questo libro 2 anni fa e finalmente ho decido di leggerlo. Lo consiglio a tutti, sopratutti a quelli che come me non hanno vissuto e non conoscono troppo bene la storia dell'Italia prima degli anni 90 (ho 30 anni). Il libro è interessante, mostra la storia in modo diverso dal solito (senza demonizzare il solito Berlusconi, che un santo non lo sarà di sicuro ma per altro non potrà neanche essere un demonio come lo si dipinge). In futuro mi prefiggo comunque di leggere anche un libro analogo dal diverso orientamento politico per poi trarre le mie conclusioni. Io pensavo a Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi di Ginsborg Paul, se avete qualche libro da consigliarmi ben venga.

  • User Icon

    paolo

    08/12/2006 20:32:30

    Ragazzi, trovo, da storico (sono laureato in storia, con una tesi sugli eventi operai del 1969 nella provincia di torino), molto preoccupante valutare un libro in base a considerazioni politiche. Chi di sinistra giudica il testo ridicolo e falso, viste le posizioni politiche ddell'autore. Chi di destra lo giudica ottimo e ben fatto solo perchè Vespa non è (palesemente) schierato a sinistra. Tutto questo non funziona, e per quanto possa risultare strano per persone che non hanno fatto studi specifici, non è scientifico. Esiste un aspetto scientifico nella ricerca storica. Un esempio per chiarire: le fonti devono sempre essere chiare e autentiche, certificate e controllate da altri storici. Poi, essendo nell'ambito delle scienze umane, esiste l'interpretazione e qui possiamo trovare sistemi diversi e spesso contrastanti. Il libro di Vespa è, anche solo considerandolo per quello che è, cioè un testo puramente divulgativo, brutto, mal congegnato dal punto di vista dell'impianto storico, pieno di omissioni non so quanto volute (quella su andreotti è incredibile, basterebbe quella per essere bocciati ad un esame universitario, chiunque sia il professore, di destra o di sinistra), una specie di colossale copia incolla di brani tratti da altri testi. Incredibile pensare che libri di questo genere possano avere un simile successo e addirittura creare dibattiti (ovviamente anch'io mi sono lasciato prendere da quest'ultimo aspetto, forse per malattia professionale).

  • User Icon

    paolo

    02/11/2006 21:48:49

    un bellissimo libro. finalmente uno storico che non sta a sinistra.

  • User Icon

    Domenico

    02/04/2006 00:34:42

    Il libro di Bruno Vespa non è altro che una propaganda pro-Berlusconi travestita da "Storia d'Italia". Basta guardare la struttura del libro:la prima metà del libro (tra l'altro ben fatta, dettagliata e supportata da alcune esperienze sul campo dello stesso giornalista)va dal 1943 al 1994 (anno del primo governo Berlusconi), dunque 51 anni;la seconda parte va dal 1994 al 2005, dunque 9 anni ed i fatti di cronaca sono trattati solo marginalmente.In questa seconda parte Bruno Vespa ha preferito occuparsi del frutteto e di altre piante esotiche presenti nel giardino dellla villa in Sardegna del Premier tanto per citare un esempio.

  • User Icon

    Enry

    19/02/2006 23:45:14

    penso che bruno vespa abbia concretamente trovato il modo di far recepire al lettore sessant'anni di storia italiana. Questo libro è una splendida sintesi con un'analisi da cronista da invidiare. A prescindere dal fatto di quello che si pensa circa l'autore, egli si è limitato semplicemente a narrare fatti che, spaziando in tutti questi decenni, sono raccolti in un unico volume e soprattutto facili da leggere e da comprendere. Questo libro offre l'opportunità di venir a conoscenza, pur senza approfondire, di eventi che hanno fatto la storia della nostra patria. Un ottimo libro per chi deve preparare esami di storia, e soprattutto un ottimo libro di cultura politica e storica tutta italiana.

  • User Icon

    Gabriele

    15/01/2006 11:48:27

    Vespa è un servo del potere e sopratutto Andreotti è libero non grazie ad una assoluzione ma alla PRESCRIZIONE del reato di associazione mafiosa che ha COMMESSO fino al 1980

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione