Topone PDP Libri
Storia d'Italia. Vol. 1: Le premesse dell'Unità. Dalla fine del Settecento al 1861. - copertina
Salvato in 9 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Storia d'Italia. Vol. 1: Le premesse dell'Unità. Dalla fine del Settecento al 1861.
18,00 €
LIBRO USATO
Venditore: Libreria Mascali
18,00 €
disp. immediata disp. immediata
+ 8,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Mascali
18,00 € + 8,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
13,39 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
23,55 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
23,55 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Mascali
18,00 € + 8,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
13,39 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Storia d'Italia. Vol. 1: Le premesse dell'Unità. Dalla fine del Settecento al 1861. - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Il volume contiene saggi di: R. P. Coppini, A. De Francesco, M. Meriggi, G. Pescosolido. Cronologia e indice analitico a cura di A. Miniero. Appendice statistica a cura di S. Schipani e M. Teodoli.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1994
3 novembre 1994
546 p., Rilegato
9788842045342

Voce della critica


scheda di Bongiovanni, B., L'Indice 1995, n. 3

Quando comincia la storia d'Italia? Per Volpe l'inizio poteva essere fatto risalire ai liberi comuni medievali, mentre per Croce la data cardine, tutta istituzionale, era il 1861. Per l'ideologia fascista ufficiale occorreva invece arretrare all'impero romano, mentre per i sabaudisti monarcodinastici bastava arrestarsi alla vittoria dei Savoia sulla Francia del 1706. In quest'ennesima "Storia d'ltalia" la vicenda nazionale unitaria viene persuasivamente fatta iniziare alla fine del Settecento. Il primo volume, che parte dalle conseguenze italiane della rivoluzione francese, investe il periodo che copre gli anni compresi tra il 1796 e il 1861. Si avvale di quattro saggi assai agguerriti. Il primo, di Guido Pescosolido ("L'economia e la vita materiale"), affronta l'arretratezza, la demografia, l'agricoltura, l'industria, il territorio, i trasporti, il mercato; il secondo, di Marco Meriggi ("Società, istituzioni e ceti dirigenti", si occupa dell'amministrazione, del notabilato, delle mentalità, delle gerarchie sociali, dell'istruzione, dell'associazionismo; il terzo, di Antonino De Francesco ("Ideologie e movimenti politici"), ha a che fare con il triennio rivoluzionario, la dominazione bonapartistica, la restaurazione, i moti, il moderatismo, il repubblicanesimo, il costituzionalismo; il quarto, infine, di Romano Paolo Coppini ("Il Piemonte sabaudo e l'unificazione"), è l'unico che tratta i problemi di un solo stato preunitario in un arco temporale più limitato, vale a dire quel dodicennio (1849-61) che salda il proclama di Moncalieri all'unità nazionale. Attendiamo i prossimi cinque volumi. L'inizio e eccellente.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore